BOLOGNA JAZZ FESTIVAL: 30 ottobre/15 novembre 2020

Bologna Jazz Festival (30 ottobre/15 novembre 2020), edizione dei ricordi e delle celebrazioni: una ricorrenza storica imprescindibile (il centenario della nascita di Charlie Parker affidato a una trinità di sax: Francesco Cafiso, Mattia Cigalini, Jesse Davis); il sentito saluto a Steve Grossman, figura imponente della storia jazzistica di Bologna; il progetto monografico di Paolo Fresu su David Bowie.

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » Argentina, Brasile, libri/cDVD, Stati Uniti

Books: le ultime novità

16. febbraio 2011 – 21:36No Comment
Books: le ultime novità

Questi libri li abbiamo appena ricevuti, ma non ancora letti. Intanto li segnaliamo alla vostra attenzione utilizzando le note di presentazione in quarta di copertina dei tre volumi che sono: TUA di Claudia Piñeiro – Sono stato a Lisbona e ho pensato a te di Luiz Ruffato – Rock’n’roll, italian way di Marilisa Merolla.

TUA di Claudia Piñeiro (Feltrinelli –www.feltrinellieditore.it – € 10) è un thriller psicologico vertiginoso, che incalza il lettore fin dalle prime righe: un meccanismo a orologeria che non risparmia colpi di scena sorprendenti. Il terribile ritratto in giallo di una Buenos Aires (città dell’autrice). Inés, moglie di Ernesto – irreprensibile dirigente di successo -, trova per caso nella ventiquattrore del marito un biglietto d’amore scritto con il rossetto e firmato “Tua”. normale famiglia borghese.

Sono stato a Lisbona e ho pensato a te di Luiz Ruffato (La Nuova Frontiera – www.lanuovafrontiera.it – 12 €). E’ l’ultimo lavoro di uno dei romanzieri più originali della letteratura brasiliana contemporanea e che racconta l’immenso paese sudamericano in modo diverso da altri connazionali narratori. Oliveira fa sapere a Sergio, che non ha più motivi per rimanere nel suo paesino brasiliano,  che in Europa c’è il “miglior paese del mondo” per chi non ha paura di faticare e vuole diventare ricco alla svelta. Sergio de Souza decide di lasciarsi la miseria alle spalle per conquistare benessere e poi ritornare al paese  d’origine con solide basi economiche, fuma l’ultima sigaretta e parte per il Portogallo. Qui parlano la sua stessa lingua ma scopre di essere un pesce fuor d’acqua, spunta la saudade,  racconta la vita ai tempi del permesso di soggiorno, descrive chiaramente cosa stiamo diventando.

Rock’n’roll, italian way. Propaganda americana e modernizzazione nell’Italia che cambia al ritmo del rock. 1954-1964 di Marilisa Merolla (Coniglio editore – www.coniglioeditore.it – 24 €). Questo volume non è una storia della musica leggera in Italia o delle origini del rock italiano: è un caleidoscopio attraverso il quale leggere le contraddizioni, gli entusiasmi, le paure, gli slanci e le resistenze di una società che, spinta verso l’emancipazione dalla diffusione del benessere, rimane in molte fasce sociali “avvinta come l’edera” alla tradizione, e non è affatto disposta a interpretare il mondo che cambia.

Escribe tu comentario!