Ravenna JAZZ 2020: dal 30 giugno al 14 novembre

Ravenna Jazz 2020 “Reloaded”: la quarantasettesima edizione dello storico festival ravennate torna a proporsi in versione letteralmente “ricaricata” -post-Covid. Stesso numero di serate a quelle annullate per emergenza pandemia ma distribuite nel corso di vari mesi: dal 30 giugno al 14 novembre 2020.

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » Cuba, latin jazz, live jazz, musica, Son, Stati Uniti

Chico Freeman y Guataca con Arturo Sandoval

4. maggio 2011 – 22:07No Comment
Chico Freeman y Guataca con Arturo Sandoval

Chico Freeman y  Guataca, assieme all’ospite extraordinaire Arturo Sandoval, tornano al Teatro Asioli di  Correggio (Re), domenica 8 maggio, nel cartellone di Crossroads, dopo l’appuntamento annullato la scorsa primavera a causa della nube vulcanica.Come era successo l’anno scorso con largo anticipo, gli organizzatori annunciano il tutto esaurito al Teatro Asioli. Tuttavia vale la pena provarci, non si sa mai, perché perdersi in una sola volta due jazzisti di questo calibro sarebbe un vero peccato. Chico Freeman (all’anagrafe Earl Lavon Freeman jr., nato nel 1949 a Chicago) è un figlio d’arte. Infatti suo padre è il leggendario sassofonista afroamericano Von Freeman che suonò anche con Charlie Parker. Anche Chico è sassofonista, ma anche  pianista, compositore e vocalist. Formatosi musicalmente  con AACM di Chicago, B.B. King, Muddy Waters, ma anche al fianco di Wynton Marsalis, Tito Puente, Machito, Paquito D’Rivera,  Chico mette in mostra in questo progetto il lato più tropicale e allegro della sua poliedrica creatività. Il chicagoano Freeman ha saputo infatti indirizzare il suo sax con somma maestria nei territori jazz del mainstream come in quelli dell’avanguardia, oltre che della musica afrolatina.
La policromia ritmica dei Guataca sarà resa ancor più pirotecnica dalla presenza di un guest impareggiabile: la tromba di Arturo Sandoval. Nato ad Artemisa, Cuba, nel novembre 1949, Sandoval nel 1973 è tra i fondatori della mitica band di afrocubanjazz Irakere (il cui leader è sempre stato il pianista Chucho Valdés), all’inizio degli anni Ottanta intraprende la carriera da solista senza sacrificare nessuno dei suoi numerosi talenti ed entra nella United Nation Orchestra di Dizzy Gillespie, colui che lo aiuterà concretamente ad abbandonare Cuba e a spendere una buona parola per fargli ottenere l’asilo politico dagli USA, dove si stabilisce nel 1990 e nel 1999 ottiene la cittadinanza.

Come jazzista lo si ascolta al fianco di Woody Herman, Woody Shaw, Michel Legrand, Stan Getz, Tony Bennett, mentre non sono da meno le collaborazioni pop e crossover: Frank Sinatra, Paul Anka, Rod Stewart, Alicia Keys, Céline Dion, John Williams. Nel frattempo fa man bassa di ogni possibile premio dell’industria musicale, entra nel mondo del cinema (colonne sonore per Havana e Mambo Kings e addirittura un film dedicato alla sua vita con Andy Garcia: The Arturo Sandoval Story) e non trascura la sua formazione di musicista classico, esibendosi come solista con le più importanti orchestre sinfoniche.

Questa, dunque, la straordinaria formazione che salirà domenica 8 maggio, ore 21.00, sul prestigioso palcoscenico del Teatro Asioli di Correggio. Come dire, arte nell’arte: Chico Freeman – sax tenore, sax soprano, voce;
Ivan Bridon – pianoforte; Felipe Cabrera – basso;
Pibo Marquez – percussioni, voce; Françis Arnaud – batteria. Special guest: Arturo Sandoval – tromba.

Escribe tu comentario!