MUSICA JAZZ: Francisco Mela da Bayamo

Una delle numerose interviste di MUSICA JAZZ di febbraio 2020 è dedicata al batterista FRANCISCO MELA, cubano, nato a Bayamo ma cresciuto artisticamente tra Santiago de Cuba e L’Avana. E proprio nella capitale fu l’ultimo batterista del fantastico pianista Emiliano Salvador, che scomparve prematuramente nel 1992

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » libri/cDVD

Books: tre romanzi per la biblioteca latina

5. novembre 2012 – 23:08No Comment
Books: tre romanzi per la biblioteca  latina

Tre i libri scelti dalla nostra redazione per voi. Due sono editi da Cavallo di Ferro: M.Medeiros, Lettino; T. Rebelo. Il tempo degli amori perfetti. Il terzo è di Fandango: I.Thays, Un posto chiamato Oreja de Perro.

Lettino di Martha Medeiros*

collana BEAT

Bella, ricca, felicemente sposata, madre di due figli ormai grandi, la protagonista di questo romanzo non sa bene, alla prima seduta dallo psicanalista, la ragione di questa sua scelta. Ma man mano che le sedute procedono, la sua vita, lentamente, le si sgretola davanti agli occhi. Lo splendido marito è in realtà un amore corroso dal tempo, il suo lavoro un autentico fallimento, la morte di sua madre un dolore mai superato, l’infanzia una zona nera, la giovinezza un malinteso, la vita sessuale un cimento. 
Intanto acquista fiducia nel suo psicanalista, e a lui dice cose che non ha mai detto apertamente nemmeno a se stessa, davanti a lui ride e piange disperatamente. E nell’elaborazione di un lutto durato una vita intera, piano piano, dall’ombra comincia a intravedere uno spiraglio di luce, una luce ancora lontana, ma finalmente autentica, dalla quale ripartire per ricostruire sulle macerie del passato.

*L’Autore. Martha Medeiros è nata a Porto Alegre nel 1961, è giornalista e autrice di 11 libri. Lettino è stato il suo più grande successo di pubblico e di critica. Nel solo Brasile ha venduto oltre 100.000 copie. Il romanzo è stato tradotto di recente in numerosi altri paesi, tra cui la Francia, il Portogallo, la Spagna. Una pièce teatrale tratta da Lettino è stata portata in scena con altrettanto successo in Brasile e Portogallo. E’ in preparazione la pièce italiana

____________________________________________________________________

Il tempo degli amori perfetti  di Tiago Rebelo*

collana BEAT

Nel 1894 la corona portoghese invia Carlos Montanha, giovane tenente, in missioni molto delicate nel cuore dell’Africa, ed è durante uno di questi viaggi che il militare conoscerà Leonor, la figlia del governatore di Luanda, in Angola. Carlos e Leonor verranno travolti da una lacerante passione, ostacolata dall’odio della famiglia di lei. Quello che lega i due giovani, però, è davvero un amore perfetto, senza confini, di quelli antichi. 
In un’ambientazione di straordinario esotismo, l’autore porta il lettore in un mondo lontano, selvaggio e magico, dove la vera storia del Portogallo e delle sue colonie, il tragico declino della monarchia e il difficile inizio di un nuovo secolo, si mescolano a un’avventura amorosa viscerale e drammatica. Tiago Rebelo riscrive brillantemente, in un misto di finzione e realtà storica, lo splendido ambiente del romanticismo di fine secolo nel quale fa rivivere personaggi unici, davvero indimenticabili.

*L’Autore. Tiago Rebelo è un nome indiscusso delle lettere portoghesi. Titoli come «Romance em Amesterdão», «Encontro em Jerusalem» e «És o Meu Segreto» (solo per citare i più recenti), sono stati accolti con autentico entusiasmo da parte del pubblico e delle critica e hanno consacrato l’autore come uno dei più ispirati dell’attuale panorama portoghese. Con Il tempo degli amori perfetti, Tiago Rebelo ha superato ogni aspettativa tanto nel suo paese quanto all’estero.

___________________________________________________________________

UN POSTO CHIAMATO OREJA DE PERRO di Ivan Thays*

Fandango libri

Oreja de Perro (oreccho di cane)  è una città andina del Perù travolta dal terrorismo e lì si snoda questo interessante romanzo di uno dei nuovi talenti della letteratura sudamericana. Profanato dalla violenza delle persecuzioni degli anni di piombo in Perù, questo lembo di terra è un deserto che urla, perché la voce di quel popolo risuona come se fosse stata strozzata e poi intrappolata in un pozzo. C’è odore di pioggia, di spore, monti che si arrossano quando cala la sera e una pace che non consola. Sarà per questo che le parole non arrivano, neanche a un cronista famelico di storie come lui, impegnato a raccogliere le testimonianze di quella gente per riconciliare il paese con la cruda memoria dei fatti. Lì, a Oreja de Perro, il dramma per la perdita di Paulo, suo figlio, si mescolerà a quello di un popolo, in una vicenda collettiva mai sepolta, che chiede di essere raccontata. Ma i ricordi personali pesano, anche quando si cerca di nasconderli dietro altri dolori.

Romanzo evocativo, d’atmosfera, che si svela piano, Un posto chiamato Oreja de Perro è un lungo piano sequenza che scende in profondità a sondare abissi e impunità. Politico, civile, elegiaco, Thays* ci restituisce la storia spesso trascurata di un paese, il Perù, che è “in piccolo un mondo intero”.

*L’Autore. Iván Thays (Lima, 1968) è uno degli autori peruviani più interessanti degli ultimi anni. Ha vinto nel 2000 il premio giornalistico Príncipe Claus per i suoi contributi. Ha diretto per sette anni il programma televisivo Vano Oficio su libri e letteratura e ha un seguitissimo blog di cultura, Moleskine Literario. Scrittore di racconti, romanzi, professore universitario, ha dedicato la sua vita alla letteratura, una vocazione che nel suo caso è insieme “una passione e una missione”. Con questo romanzo è stato finalista del prestigioso Premio Herralde.

Escribe tu comentario!