Books Colombia: Una poesia in tasca di H.A. Faciolince

Il 25 agosto 1987, a Medellín alle sei del pomeriggio Héctor Abad Gómez, medico, professore universitario, attivista per i diritti umani, viene ucciso a colpi di pistola in Calle Argentina. La famiglia lo trova riverso sul selciato. Suo figlio, Héctor Abad Faciolince, gli fruga nelle tasche e trova un foglietto con una una poesia su morte e oblio scritta a mano dal padre e siglata da tre iniziali: J. L. B., che per lui significarono senza indugi Jorge Luis Borges. Ma il mistero viene svelato dal “detective” Abad nel giallo, fresco di stampa: Una poesia in tasca (Lindau)

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » Cuba, Interviste, latin jazz, musica, Panorama, rumba, Video

Cuba: intervista al drummer El Peje

6. novembre 2012 – 13:46No Comment
Cuba: intervista al drummer El Peje

Intervistato su Drumset Mag (mensile cartaceo + edizione web) di novembre 2012, Juan Carlos Rojas Castro, classe 1962, nel mondo musicale è conosciuto come El Peje (pesce di mare e sinonimo di scaltro). La sua notorietà di batterista è legata soprattutto al pianista e bandleader cubano Chucho Valdés.

Intervistato su Drumset Mag di novembre 2012 (in edicola), Juan Carlos Rojas Castro, classe 1962, nel mondo musicale è conosciuto come El Peje (pesce di mare o scaltro). Viene da Caibarién, provincia Villa Clara, Cuba, e ha iniziato la professione con l’Orchestra di Musica Moderna di Santa Clara, per approdare nel 1988 con l’Orchestra Internazionale di Varadero diretta dal maestro Carlos Tarafa. Nel 1992 fu scelto per una tournée in Giappone con una formidabile orchestra di Todas Estrellas in cui spiccavano nomi come Tata Güines, Enrique Jorrín, Frank Emilio, Armando Romeu, Mario Romeu, Omara Portuondo, Carlos Embale e Los Papines. Nel 1995 ha sostituito per alcuni mesi Calixto Oviedo, batterista di NG La Banda di Josè Luis Cortés, e nel 1996 ha suonato con il flautista Orlando Valle «Maraca» in numerosi festival jazz in Europa. Con «Maraca» ha poi suonato nei primi anni del nuovo secolo in una sezione ritmica con Tata Güines, Changuito e Giovanni Hidalgo. La sua notorietà di batterista è legata soprattutto a Chucho Valdés. Nel video collegato a questo articolo lo vediamo impegnato proprio con gli Afrocuban Messengers del pianista cubano.

Vai alla pagina Drumset Mag per il sommario di novembre

Guarda il video con il solo di batteria nella sezione MiTube.

Escribe tu comentario!