GIOVANNI GUIDI Digital Tour on Crossoroads

Parte dal festival Crossroads il Digital Tour del pianista Giovanni Guidi. L’appuntamento è per venerdì 27 marzo alle ore 18:30, quando l’esibizione in piano solo di Giovanni Guidi sarà fruibile in diretta dalla pagina facebook di Crossroads, il festival itinerante organizzato da Jazz Network e dall’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » flamenco, musica, Spagna, teatro

Bologna: COMPAÑIA LEONOR LEAL Flamenco Mosaicos

20. marzo 2013 – 13:32No Comment
Bologna: COMPAÑIA LEONOR LEAL Flamenco Mosaicos

Nell’ambito della Stagione del Teatro Auditorium Manzoni di Bologna, un importante evento sarà quello di sabato 23 marzo: alle ore 21.00, un concentrato di ritmi e sensazioni flamenche con la ballerina di fama internazionale Leonor Leal; alle ore 20.00 concerto aperitivo con il Laboratorio Flamenco Servizio Educativo Territoriale Disabili Adulti.

Leonor Leal si presenta con una nuova produzione originale dal titolo Mosaicos. Con Mosaicos, gli artisti rinunciano a uno spettacolo continuo, dove i passi e i gesti non si sovrappongono, ma non lasciano neanche spazio tra loro, perché neanche il silenzio sia vuoto di intenzione. Gli strumenti comunicano tra di loro incontrando lungo il cammino schemi inattesi che trasformano il caos in armonia.

“Sono sicura che i primi mosaici  che ricordo – dice Leonor – erano quelli delle piastrelle dei patii andalusi che ci guidavano verso i palazzi arabi, a Alcázar de Riqueni o alla Alhambra de Morente.

Mi hanno sempre stimolato la sensazione di un’opera completa, continua e precisa formata solo da piccolissimi pezzi colorati uniti tra di loro. Tasselli essenziali che si uniscono in forme geometriche create per elogiare la divinità, per ricordarci che nessun pezzo è più importante degli altri e per creare una continuità infinita e armoniosa.

Questa unione di arte e matematica mi affascina e contemplandola sono solita pensare in musica…

In fondo, le note i silenzi e le sfumature non formano colori? In fondo, il ballo non è pura geometria? In fondo, il ballo non è pura geometria? In fondo il movimento non esprime qualcosa che va al di là di quello che possiamo dire con le parole?

Con Mosaicos, rinunciamo a uno spettacolo continuo, dove i passi e i gesti non si sovrappongono ma non lasciano neanche spazio tra loro perché neanche il silenziosia vuoto di intenzione. La minuziosa elaborazione dei dettagli pretende di far dimenticare, per pochi istanti, la visione d’insieme. Ma percepiremo chiaramente malagueña, tango o una taranta del maestro Pepe Marchena.

Gli strumenti comunicano tra di loro incontrando lungo il cammino schemi inattesi che, a volte, trasformano il caos in armonia e transitano da un equilibrio ritmico fino alla destrutturazione, per salvarci dal prevedibile. Pian piano cerco un linguaggio con il mio corpo, con le mie idee e con le mie emozioni per poter così presentare il mio proprio Mosaico”.

Lo spettacolo sarà preceduto dal Concerto Aperitivo, dove giovanissimi artisti trovano uno spazio in cui esibirsi e mettersi alla prova subito prima degli spettacoli con le grandi Star: essere vicini ai giovani significa anche aprire loro il teatro per far sì che possano esprimersi artisticamente.

Alle ore 20.00 sarà la volta del Laboratorio Flamenco Servizio Educativo Territoriale Disabili Adulti, con l’insegnante LORENA FERRI, accompagnati dalle musiche del chitarrista ALBERTO RODRIGUEZ.

Il laboratorio è un luogo di danza, musica e ritmi che hanno arricchito gli allievi e stimolato la creatività degli insegnanti. Un progetto che dopo quindici anni di esperienza viene appoggiato dal Teatro Auditorium Manzoni. Il risultato è un gruppo bene integrato che ha tradotto una disciplina complessa in espressioni e movimenti densi di significato, importanti per l’urgenza che ciascun allievo, fedele alle proprie capacità e linguaggio emotivo, ha saputo rappresentare.

Ingresso gratuito al concerto aperitivo – consumazione a pagamento

Info:

www.auditoriumanzoni.it

Escribe tu comentario!