BOLOGNA JAZZ FESTIVAL: 30 ottobre/15 novembre 2020

Bologna Jazz Festival (30 ottobre/15 novembre 2020), edizione dei ricordi e delle celebrazioni: una ricorrenza storica imprescindibile (il centenario della nascita di Charlie Parker affidato a una trinità di sax: Francesco Cafiso, Mattia Cigalini, Jesse Davis); il sentito saluto a Steve Grossman, figura imponente della storia jazzistica di Bologna; il progetto monografico di Paolo Fresu su David Bowie.

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » attualità, cultura e tradizioni

Roberto Morgantini: Premio Miglior Cittadino Europeo

20. maggio 2013 – 18:25No Comment
Roberto Morgantini: Premio Miglior Cittadino Europeo

Roberto Morgantini è stato candidato al Premio Miglior Cittadino Europeo. Per anni il suo Ufficio del Centro Diritti della CGIL è stato ” La Casa dei Popoli di Bologna”, scrive il cileno Leonardo Barcelo. Ma chi si occupa di America Latina ricorda  lo straordinario impegno di Roberto come perno centrale per iniziative e campagne di solidarietà con il Nicaragua, El Salvador e altri popoli sudamericani in lotta. MiCaribe appoggia questa candidatura.

“”Il Parlamemto Europeo ha istituito il Premio del cittadino europeo. Si tratta di un riconoscimento a quei cittadini che attraverso le loro attivita’ si sono distinti nel rafforzamento dell’integrazione europea, il dialogo tra i popoli, tradotto attraverso azioni quotidiane in pratica i valori sanciti nella Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea. Ogni parlamentare ha la possibilità di presentare una candidatura. Ho candidato Roberto Morgantini. Mi pare una figura, per quello che ha
saputo fare in questi anni, meritevole di un riconoscimento di questa 
natura.”” Salvatore Caronna

Stefano Laboragine : “La candidatura di Roberto Morgantini al Premio del cittadino europeo da parte dell’onorevole Caronna, mi fa venire in mente quello spot pubblicitario che dice “Ti piace vincere facile eh?”… Scherzi a parte, Roberto in questa regione è una bandiera, è la bandiera di tutti i mondi, diversi, che grazie a lui diventano un unico gran bel pianeta, ed è bello sentirsi umani. In bocca al lupo!”

Sergio Lo Giudice : “Una decisione molto bella quella di Salvatore, che condivido pienamente. Roberto è un esempio di passione sin-cera al servizio del l’integrazione fra i popoli. Spero che attorno a questa candidatura si riescano ad aggregare consensi.”

Leonardo Barcelo: “ Condivido pienamente la proposta di Salvatore Caronna. Morgantini da sempre si è distinto per la sua dispo-nibilità e generosità in sostenere politiche di accoglienza e difesa dei diritti dei cittadini più deboli e dell’integrazione a Bologna dei cittadini Europei insieme ai cittadini non comunitari. Per anni il suo Ufficio del Centro Diritti della CGIL è stato ” La Casa dei Popoli di Bologna”. Come cittadini Bolognesi ed Europei sosteniamo questa bella proposta che fa onore alla nostra città”

Marilena Fabbri : “Sono molto contenta dell’istituzione di questo premio e della candidatura di Roberto, persona di grande cuore e di grande coerenza tra valori professati, lavoro quotidiano e stile di vita a difesa dei piú deboli e piú fragili nella nostra cittá.

Deborah Dirani: ” Ho conosciuto Roberto nella primavera di 10 anni fa… lavoravo a un’inchiesta sull’integrazione delle famiglie straniere in una Bologna che ancora provava ad accoglierle. Così una sera Roberto mi accompagnò a casa di una famiglia pachistana meravigliosa che ci fece sedere attorno ad una tavola imbandi-ta di ogni meraviglia culinaria inventata nel loro lontano Paese. Roberto fu accolto come uno di casa e, andando con lui, lo stesso affetto fu riservato a me. Di quella sera ho un ricordo straordina-rio, un ricordo di una dolcezza che non so descrivere. Da quel giorno, comunque, ho incrociato mille altre volte Roberto: l’ho sempre incrociato quando c’erano da difendere i diritti dei più deboli, l’ho sempre visto, con la sua barba bianca vicino a uomini e donne dalla pelle un po’ più scura o molto più chiara della sua. L’ho visto sempre con un sorriso largo, cordiale. L’ho visto con il sorriso che avevano una volta gli italiani che sapevano che la povertà, la miseria e la debolezza non sono una colpa, ma una sfortuna. L’ho visto sempre sorridere Roberto, anche nei momenti più bui, anche quando il suo cuore (che deve essere enorme e che scalpita all’interno di un corpo tanto piccolo) stava facendo i ca-pricci. Poi, quel cuore, ha smesso di tormentare lui e allarmare tutti noi: Roberto è patrimonio del mondo, patrimonio della giustizia, patrimonio che va condiviso oltre i confini di Bologna. Roberto merita più di qualunque altra persona che io abbia incontrato in vita mia il Premio del Cittadino Europeo. Lo merita perché ha dedicato ogni secondo della sua esistenza a lottare perché questo mondo ingiusto diventi finalmente un mondo libero e giusto. “

Cécile Kyenge Kashetu : “Complimenti a Salvatore Caronna per questa iniziativa. Sapere che “uno di noi” può accedere di cittadino europeo ci riempie di gioia e orgoglio per la nostra Italia.Sì perché sei uno di noi , uno tra noi e uno con noi. Pieno sostegno!
”

Gian Luca Vitale: “Ho avuto il privilegio e l’onore tra il 2000 e il 2007 di svolgere Attività Sindacale a Bologna a tutela di lavoratrici/lavoratori del settore delle Pulizie, proprio laddove Europa, Asia, Africa, America costituiscono, qui in Italia, una tavolozza sociale singolarmente densa e variopinta. Di quel periodo ricordo con piacere indelebile il fatto che difficilmente potevi trovare IL MORGAN seduto alla scrivania, ma piuttosto veniva lui da te, accompagnando un flusso continuo di persone di cui ascoltare i problemi e per cui costruire insieme soluzioni. In pratica … come suonare sullo stesso pianoforte … una musica a quattro mani. Fuori dai protocolli quel tanto che basta per mettere a proprio agio le persone, ma al tempo stesso attento e rigoroso conoscitore delle regole del gioco, che altrimenti non si può fare davvero del bene a chi te ne chiede. L’obiettivo comune era rasserenare lo spirito attraverso rassicurazioni concrete, perchè su questo si basa una cosa che si chiama DIGNITA’, spesso da “ripristinare”. Mica poco, se da questo ne viene fuori un sorriso e magari anche una bella risata …”

Laura Bianchi: “Tutte le Persone che in questi anni hanno cono-sciuto Roberto Morgantini non hanno dubbi : è il PERFETTO CITTADINO EUROPEO e non solo che si vorrebbe per VIVERE in una SOCIETA’ MIGLIORE. Roberto sempre dalla parte scomoda dalla parte degli ULTIMI con i FATTI l’IMPEGNO. Ciao CITTADINO MORGAN !!!”

MiCaribe: “Alcuni di noi hanno conosciuto e collaborato nel corso degli anni con Roberto e pertanto ne apprezziamo la serietà, l’umiltà, le capacità organizzative, ma soprattutto la rara sensibilità umana e solidaristica verso i popoli del mondo. Per questi motivi appoggiamo la candidatura di Roberto Morgantini per tale importante riconoscimento europeo”.

Escribe tu comentario!