GIOVANNI GUIDI Digital Tour on Crossoroads

Parte dal festival Crossroads il Digital Tour del pianista Giovanni Guidi. L’appuntamento è per venerdì 27 marzo alle ore 18:30, quando l’esibizione in piano solo di Giovanni Guidi sarà fruibile in diretta dalla pagina facebook di Crossroads, il festival itinerante organizzato da Jazz Network e dall’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » Brasile, cultura e tradizioni, latin jazz, musica, Samba Bossanova

SABOR do BRASIL a Lugo

30. giugno 2013 – 16:42No Comment
SABOR do BRASIL a Lugo

La XXXI Edizione della rassegna “Lugo Musica Estate” (Lugo di Romagna -Ra), 5-11-19 luglio 2013) rende omaggio a una delle terre più fertili e generose del mondo in fatto di musica. Duetti di grandi interpreti italiani, brasiliani e nordamericani racconteranno del proprio amore per la Musica Popolare Brasiliana, miscelandola in dialoghi appassionati con il jazz ed echi molteplici di altre musiche. 

L’inaugurazione alle ore 21.15 di venerdì 5 luglio vedrà in scena un duo di freschissima costituzione, una coppia di artisti tra i più espressivi dell’attuale scena italiana: Maria Pia De Vito, con la sua sorprendente voce, e Ares Tavolazzi, qui al basso elettrico, rileggono alcuni dei brani più celebri della tradizione autorale americana e non solo, da Joni Mitchell a Elvis Costello passando per Charles Mingus e Thelonious Monk, giungendo a Chico Buarque.

Gli artisti. Maria Pia De Vito (foto di apertura) è tra le più autorevoli voci della scena jazz europea degli ultimi anni, pluripremiata al Top Jazz indetto dalla rivista Musica Jazz. Cantante, compositrice e arrangiatrice, ciò che più colpisce nell’universo musicale della De Vito è l’incredibile sensazione di completezza con la quale la materia musicale viene analizzata e arricchita. Ares Tavolazzi (foto a lato) è stato, dal 1973, membro degli Area, ed è oggi uno dei più stimati bassisti e contrabbassisti del panorama jazz italiano. Innumerevoli sono le sue collaborazioni con i più celebri jazzisti mondiali da Stefano Bollani a Enrico Rava, da Paolo Conte ai grandi maestri come Gil Evans, Max Roach e Lee Konitz.

Giovedì 11 luglio,  sarà la volta di un duo dalla perfetta intesa formato da “brasiliani d’adozione”, che da molto tempo coltivano la passione e e lo studio per quello sterminato universo musicale: la cantante fiorentina Barbara Casini e il chirarrista honduregno, ma cresciuto in Brasile, Roberto Taufic.

Gli artisti. Innamorata fin da ragazzina del Brasile, diventato la sua seconda patria musicale, Barbara Casini (foto) ha viaggiato a lungo per quell’immenso paese ed è una delle più importanti interpreti di questa musica in Italia. Ha collaborato con Enrico Rava, Stefano Bollani, Fabrizio Bosso, Phil Woods, Lee Konitz e grandi della Musica Popolare Brasiliana, quali Toninho Horta e Guinga. Roberto Taufic, nato in Honduras, a cinque anni si trasferisce con la famiglia in Brasile, a Natal. Chitarrista, arrangiatore, produttore e didatta, vive in Italia dal 1990 e ha collaborato con moltissimi artisti della scena brasiliana, italiana ed europea, tra cui il fratello Eduardo (pianista), Elza Soares, Rosalia De Souza, Guinga, Gabriele Mirabassi, Maria Pia De Vito, Fabrizio Bosso e altri ancora.

Venerdì 19 luglio,  incontro vis-à-vis tra musica brasiliana e jazz, protagonisti due artisti di alto calibro internazionale che da tempo intrecciano proficuamente i loro strumenti: il chitarrista brasiliano Toninho Horta, da Belo Horizonte, e il sassofonista statinitense Ronnie Cuber.

Gli artistiRonnie Cuber (1941) è un sassofonista-flautista attivo prevalentemente nel campo del jazz, ma si è anche impegnato in ambito pop, rock, blues e latin. I suoi primi ingaggi di rilievo sono stati, negli anni fra il 1962 e il ’65, con le band di Slide Hampton e Maynard Ferguson. Successivamente a lavorato con George Benson, Eddie Palmieri, Lee Konitz  Dr. Lonnie Smith, Mingus Big Band e Horace Silver, oppure B.B. King, Paul Simon, Aretha Franklin, Eric Clapton, Frank Zappa.  Toninho Horta (1948), chitarrista, interpreta una personale visione della musica brasiliana, profondamente nutrita di influenze jazzistiche. Oltre al lavoro come solista, Horta ha collaborato in qualità di strumentista e arrangiatore con i più importanti artisti brasiliani: da Elis Regina a Milton Nascimento, da Maria Bethania a João Bosco,Airto Moreira, Edu Lobo, Nana Caymmi, Flora Purim, Gal Costa, Sérgio Mendes e Chico Buarque.

I tre concerti, con inizio alle ore 21.15,  si terranno presso il Chiostro del Monte, Via Garibaldi 11, Lugo di Romagna (Ra).

Informazioni:

Fondazione Teatro Rossini, Piazzale Cavour 17, 48022 Lugo RA

tel. 0545 38542, fax 0545 38482, info@teatrorossini.it, www.teatrorossini.it

Jazz Network, Via Montelungo 4, 48124 Ravenna, tel. 0544 405666, fax 0544 405656, ejn@ejn.it, www.erjn.it

Escribe tu comentario!