CHICK COREA & The Spanish Heart Band

Con il bellissimo album “Antidote” (Universal) Chick Corea torna alla sue radici latine, in un ideale seguito (aggiornato) dei suoi celeberrimi album di quarant’anni fa: “My Spanish Heart” e “Touchstone”, dai quali riprende alcuni temi (primo fra tutti Armando’s Rhumba”, qui trasformato in un travolgente brano in stile merengue). Antidote è un cd quasi esclusivamente acustico, in cui la ‘Spanish Heart Band’ spazia fra tutti i generi latino/contemporanei, dal flamenco alla musica cubana, dal Venezuela a Panama al Latin jazz fino al Brasile con la bossa nova Desafinado.

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » bolero, Brasile, CD e DVD, Cuba, latin jazz, musica, Samba Bossanova

DISCHI: Latin Colours …in Samba e Viceversa

9. ottobre 2013 – 23:04One Comment
DISCHI: Latin Colours …in Samba e  Viceversa

Questa volta vi accompagniamo tra le sonorità del Sudamerica con due cd novità: “Quando m’innamoro in Samba” (Incipit – distr. Egea) con musiche di Roberto Livraghi interpretate dalla Latin Colours Jazz Orchestra diretta da Massimo Morganti; il secondo titolo è Viceversa (Alfa Music) di Stefania Tallini con il brasiliano Guinga e Corrado Giuffredi.

Il binomio Massimo Morganti & Roberto Livraghi sembra funzionare proprio bene. Infatti dopo l’esordio fortunato di “Quando m’innamoro… in Jazz” ora questi due musicisti, supportati, dalla Latin Colours Jazz Orchestra – ci offrono un piacevole viaggio musicale con quegli accenti delicati “alla Sudamericana” (samba, bossa, bolero ecc.) che andavano molto di moda dalle nostre parti negli anni Sessanta e Settanta, coniugati spesso con il linguaggio jazz. Questo nuovo percorso sviluppato in 11 canzoni ha il pregio di essere un progetto che guarda e  che si ispira con coerenza ai suoni dell’America latina (cosa che non accadeva quarant’anni fa) grazie anche al contributo di due virtuosi, brasiliani doc, come il percussionista Gilson de Silveira e il chitarrista Roberto Taufic, due eccellenti strumentisti che hanno saputo interagire elegantemente con musicisti nostrani (che in generale da qualche anno sanno interpretare meglio le sintassi sudamericane) di ottimo spessore, come sono il flicornista Franco Ambrosetti, il violoncellista Giovanni Scaglione, l’armonicista Luigi Ferrara, la vocalist Laura Avanzolini, il sassofonista Simone La Maida, il trombonista Massimo Morganti (direttore della band e arrangiatore di molti brani), il pianista Emilio Marinelli, il bassista Gabriele Pesaresi e il batterista Massimo Manzi. Risultato: “Quando m’ innamoro…in Samba” (Incipit records – distr. Egea), un godibilissimo e rilassante album che  rilegge, con accenti latin (qui il discorso latin richiederebbe maggiori dettagli e si aprirebbe un altro capitolo) e con pronunce nettamente brasiliane,  un gruppo di vecchi brani unito a nuove canzoni, il tutto  firmato dal maestro  Roberto Livraghi, un tipo che si emoziona (come chi scrive) al solo sentir dire  ‘musica sudamericana’. Cd imperdibile.

Colori e profumi carioca, qua e là,  anche in Viceversa, l’ultimo disco, il settimo finora come leader, della pianista e compositrice Stefania Tallini pubblicato da Alfa Music.  Il nuovo progetto di Stefania, in trio, vuole raccontare l’amore fortissimo per il jazz, per la musica brasiliana e per quella classica.

E per farlo in grande stile ha coinvolto due favolosi musicisti: il versatile Guinga, compositore, cantante, chitarrista, considerato una leggenda vivente della Musica Popolare Brasiliana e Corrado Giuffredi, tra i più acclamati clarinettisti del mondo, sia in ambito classico, che crossover.  Con un trio di tale livello la buona musica è garantita in partenza.  E infatti ne è scaturita una produzione pregevolissima con  le moltissime novità  nelle bellissime 14 composizioni (10 della Tallini e 4 di Guinga). Tra tutte ci piace però dare particolare risalto alla n.2, “Duke”, e alla n.14, “Mae Do Mar”, due brani firmati dalla  pianista-leader e cantati per la prima volta dal magico Guinga, il secondo dei quali in portoghese, con il testo  (stampato nel booklet) del poeta dell’avanguardia brasiliana Thiago Amud.

Viceversa rappresenta quindi appieno le diverse anime di Stefania Tallini, un’artista alle prese con quell’inquietudine estetica che caratterizza molti dei migliori musicisti del panorama internazionale.

(Gian Franco Grilli)

un comentario »

Escribe tu comentario!