MUSICA JAZZ: Francisco Mela da Bayamo

Una delle numerose interviste di MUSICA JAZZ di febbraio 2020 è dedicata al batterista FRANCISCO MELA, cubano, nato a Bayamo ma cresciuto artisticamente tra Santiago de Cuba e L’Avana. E proprio nella capitale fu l’ultimo batterista del fantastico pianista Emiliano Salvador, che scomparve prematuramente nel 1992

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » Argentina, attualità, Bolivia, Brasile, Cile, Colombia, Cuba, cultura e tradizioni, Honduras, Messico, Paraguay, Perù, Stati Uniti, Uruguay, Venezuela

America latina …in rassegna (10 dicembre 2013)

10. dicembre 2013 – 21:46No Comment
America latina …in rassegna (10 dicembre 2013)

Questi i fatti e le notizie più rilevanti degli ultimi quindici giorni riportati dalla stampa nazionale e internazionale. Si va dall’Argentina al Perù al Messico passando per Nicaragua, Paraguay, Uruguay, Venezuela, Bolivia, Brasile e Cuba.

ARGENTINA: nuovo controllo medico per il Presidente Cristina Fernandez

Come programmato il presidente dell’Argentina si sottoporrà a visita di controllo neurochirurgico che stabilirà se potrà riprendere a lavorare con regolarità ed effettuare o meno viaggi in aereo.

BOLIVIA e PARAGUAY: ripresa della relazioni diplomatiche e nuovi accordi

Bolivia y Paraguay hanno ripreso a dialogare dopo 18 mesi di sospensione e i suoi presidente, Evo Morales e Horacio Cartes, hanno stilato progammi di integrazione bilaterale e commerciale.  Il presidente paraguaiano è giunto a La Paz per chiedergli “la sua saggezza e le sua conoscenza” al suo anfitrione boliviano che nel giugno del 2012 ritirò il suo ambasciatore di Asucion per porotestare contro la destituzione dell’expresidente Fernando Lugo,votata dal parlamento.  Per superare gli ostacoli ci è voluta molta fiducia da parte di entrambi per affrontare uniti i problemi dell’area, ma saranno itervenuti calcoli e strategici, ma soprattutto convenienze

BOLIVIA: per Evo Morales il 2013 è anno record

La situazione economica della Bolivia sta andando benissimo con una crescita del pil del 6,5  per cento.

BRASILE: nella foresta pluviale connessione in Rete attraverso i dirigibili

Il prossimo anno il Brasile testerà in Amazzonia una nuova tecnologia per portare internet nella aree più remote. (Latinos di Rocco Cotroneo, Sette 6.12-2013)

BRASILE: il presidente Djalma Rousseff, assieme a Raul Castro per Cuba e altri quattro, ha fatto parte della rosa dei presidenti che hanno pronunciato a Johannesburg un discorso alla cerimonia in omaggio di Nelson Mandela.

CILE: Salvador Allende e le sue ultime parole su IPad

La Fondazione Salvador Allende ha creato un’applicazione per IPad con le ultime parole che il presidente cileno pronunciò dal Palazzo de la Moneda mentre veniva bombardato dai golpisti quel tragico 11 settembre del 1973. Dieci figure internazionali hanno accettato di leggere quel testo in inglese, spagnolo e altre lingue: tra queste personalità il filosofo statunitense Noam Chomsky, il giudice spagnolo Baltasar Garzón, l’artista giapponese Yoko Ono, il cantautore cubano Pablo Milanés, l’attore messicano Gael García Bernal. Inoltre, la presidente delle Nonne di Plaza de Mayo dell’Argentina Estela de Carlotto, il musicista brasiliano Gilberto Gil e l’ ex presidente della Gruppo Familiari Scomparsi del Cile,  Viviana Díaz.

COLOMBIA/ Le FARC  dichiarano cessate il fuoco per 30 giorni

A partire dal 15 dicembre una tregua tra guerriglia ed esercito colombiano. Le FARC “sperano” che l’esercito colombiano blocchi  le operazioni militari contro la guerrilla, a cui del resto  è stato addebitato l’attacco contro le installazioni della polizia di Inza, sabato 20 novembre, nella Valle del Cauca causando decine di morti e una quarantina di feriti.  Continuano comunque le trattative all’Avana tra il governo della Colombia e le Farc per raggiungere un accordo di pace. Si va avanti per punti e la strada è ancora lunga e impervia. E molti colombiani credono poco in questo negoziato, sono sfiduciati da altre iniziative analoghe iniziate con buoni propositi ma poi sono fallite. L’esito di questo negoziato è legato anche alle strategie che verranno messe in atto per presentarsi alle  prossime elezioni presidenziali che si svolgeranno nella primavera 2014.

HONDURAS:  Xiomara Castro de Zelaya non ce l’ha fatta

Il “piano moglie” fallisce. L’ex-presidente candida da la consorte. Ma non riesce (ancora) a tornare al potere. E il nome di questo ex-presidente è Manuel Zelaya deposto con un colpo di stato nel 2009. Maggiori informazioni su questa notizia a pagina 49  di Sette Corriere della Sera, 6.12.2013, rubrica Latinos di Rocco Cotroneo.

CUBA: gli stranieri arrivano in barca.

I porti cubani si aprono alle imbarcazioni degli stranieri per la prima volta dopo la Rivoluzione del 1959… barche e yacht da turismo potranno attraccare e permanere nelle marine dell’Isola fino a cinque anni dopo un contratto firmato con autorità cubane (Rocco Cotroneo, rubrica Latinos, 6.12.2013).

CUBA si allena per tornare alla moneta unica, eliminando CUC (o peso convertible).

Nel novembre 2004 venne introdotto il CUC (peso convertible. 1 cuc= pesos cubani) che sostituì il dollaro per le operazioni correnti quotidiane in tutta l’Isola. Una situazione anacronistica quella di muovere l’ecoomia con due monete, e finalmente, il 22 ottobre 2013 il governo dell’Avana ha annunciato che si cambierà con gradualità passando a una sola moneta. Ma il completamento di questa operazione richiederà tempo, forse 3 anni e più, salvo complicazioni di un “paziente” già molto sofferente.

CUBA/USA: torna il Consolato a Washington

Temporaneamente fino al 1 marzo 2014 Cuba avrà un conto per la missione diplomatica in territorio statunitense. Questa situazione è sempre al centro del problema dell’embargo Usa verso il governo dell’Avana da oltre cinquant’anni.

CUBA: universitari statunitensi visitano Cuba

Non accadeva da 9 anni per restrizioni del governo USA: il 9 dicembre la nave da crociera “Semestre en el Mar”, con 568 studenti è sbarcata all’Avana, si tratta di un progetto accademico promosso dall’Università della Virginia (EE.UU.). I visitatori resteranno nella capitale sino al 12 dicembre.

CUBA: storica stretta di mano tra Barack Obama e Raul Castro in Sudafrica in occasione della cerimonia per ricordare la figura del grande combattente sudafricano Nelson Mandela

MESSICO: i bambini sono le principali vittime del narcotraffico

Mentre la guerra negli ultimi 7 anni ha registrato oltre 100mila morti, 27000 scomparsi e oltre 250.000 senzatetto, non si hanno dati precisi sul dato dei bambini impiegati come manodopera dalla criminalità organizzata in questa tragedia che si sta consumando in territorio messicano.

MESSICO di Kerouac

A nord, sulle spiagge di Mazatlán, e poi a Città del Messico, sulle tracce dello scrittore simbolo della beat generation  (articolo presente su Internazionale, 6/12 dicembre 2013)

NICARAGUA: Daniel Ortega, una legge ad personam

Non ne avevamo abbastanza di leggi personalizzate dalle nostre parti, ebbene anche il presidente nicaraguense Ortega, già comandante sandinista, vuole una riforma per candidarsi una quarta volta alla Presidenza. Senza ritegno, comunque la si pensi, a destra o a sinistra.

PARAGUAY: ritorna il gruppo illegale EPP

L’Ejército del Pueblo Paraguayo, considerato il braccio armato del piccolo partito di sinistra Patria Libre ritorna in scena. L’8 dicembre, principale festa religiosa del paese, è stato ucciso a circa 450 km dalla capitale Asuncion il sergente dell’esercito Fernández un sergente dell’esercito

PERÚ: il miglior posto in America latina dove andare a lavorare oggi.

L’economia del paese andino sta andando a gonfie vele e dal gennaio ad agosto 2013 sono arrivati a lavorare in 31.636 professionisti stranieri, un 11.3% in più rispetto allo stesso periodo del 2012 e con compensi mensili che variano secondo il settore dai 6.000 al 15.000 dollari. Argentini, cileni e spagnoli sono tra i professionisti stranieri di livello medio-alto più presenti nei settori delle miniere, energia, idrocarburi, costruzioni e agroindustria, voci trainanti dell’economia peruviana.

URUGUAY:  libri-boom di carattere politico

Cresce l’interesse per i libri di politica e uno dei bestseller negli ultimi mesi è “Comandante Facundo”, la “biografía romanzata” del presidente José Mujica scritta dal giornalista Walter Pernas.
Di carattere intimista, il volume presenta la vita “romanzesca” di Mujica: “da bambino irrequieto a lavoratore, da giovane ribelle e innamorato a militante politico a naturalista e coltivatore della terra”.  Oltre al libro su Mujica, ne è stato lanciato uno anche di Raúl Sendic, uno dei fondatori e leader  guerrigliero del Movimiento de Liberación Nacional (Tupamaros), cui aderì anche lo stesso Mujica.

VENEZUELA: Maduro vince le elezioni municipali

Il chavismo ha trionfato a livello generale domenica 8 dicembre nelle elezioni municipali del Venezuela battendo l’opposizione, che invece vince nelle principali centri urbani del Paese da Caracas a Maracaibo. ”la Revolución Bolivariana (del difunto Hugo Chávez) continúa con más fuerza”, ha detto con enfasi il presidente Maduro durante i festeggiamenti nella Plaza Bolívar di Caracas.

Escribe tu comentario!