GIOVANNI GUIDI Digital Tour on Crossoroads

Parte dal festival Crossroads il Digital Tour del pianista Giovanni Guidi. L’appuntamento è per venerdì 27 marzo alle ore 18:30, quando l’esibizione in piano solo di Giovanni Guidi sarà fruibile in diretta dalla pagina facebook di Crossroads, il festival itinerante organizzato da Jazz Network e dall’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » attualità, TOP NEWS

America Latina … in mini-rassegna (20 gennaio 2014)

20. gennaio 2014 – 22:23No Comment
America Latina … in mini-rassegna (20 gennaio 2014)

Queste sono alcune delle notizie più importanti riportate dalla stampa nazionale e internazionale che parlano latino. Dall’Argentina alla Colombia, dal Brasile alla Bolivia a Uruguay, Venezuela, Panama, Nicaragua, Cuba e  Giamaica.

Argentina/ “Marco Bechis: io desaparecido in Argentina, ho capito l’orrore ad Auschwitz”. Antonio Ferrari intervista il regista de “Il rumore della memoria”, la web serie del Corriere sulla testimone Vera Vigevani Jarachin in cui si parla di una storia che parte dall’Argentina e arriva in Polonia (Corriere della Sera, 17 gennaio 2014)

Argentina/ Il triste compleanno della libertà nel caos argentino. A Buenos Aires si celebrano trent’anni di democrazia tra scioperi della polizia, saccheggi, tentazioni golpiste e sullo sfondo una figura che divide, una nuova Evita Peron, Cristina Kirchner (Matteo Nucci, Il Venerdì di Repubblica, 17 gennaio 2014 – Nel reportage la domanda che spicca è: dopo il decennio kirchnerista, giunto forse al termine, quale sarà il futuro politico del Paese?)

Bolivia/ Violenta protesta di autisti di bus a La Paz. Grande protesta di autisti del trasporto pubblico (gestito da privati) con scontri con la polizia, che è intervenuta per liberare i blocchi stradali. Gli autisti (di società private) rifiutano l’inserimento di nuovi grandi bus nel servizio ad opera del sistema comunale che aprirebbe concorrenza nel settore. (20 gennaio 2014- Ansalatina)

Brasile/ Edilizia impopolare. Nel 2009 il governo brasiliano ha lanciato un programma per dare un alloggio alle famiglie povere. Oggi, però, la gestione degli edifici è finita nelle mani di milizia private che ricattano i nuovi arrivati. Il caso di Rio de Janeiro (Claudia Bellante, The Caravan, India- Internazionale, 10-16/01/2014)

Brasile/ Niente voli stranieri “mundial”. I 600.000 turisti stranieri attesi per il Mondiale sono  costretti a … soggiacere al duopolio tra Tam e Gol (compagnie nazionali –ndr), che dominano il mercato interno e hanno prezzi assai simili. (Rocco Cotroneo, rubrica Latinos, Sette -17.01.2014). In soldoni: vietato alle compagnie straniere di effettuare voli interni in Brasile.

Colombia.Termina la tregua e le Farc accusano il governo. I dirigenti guerriglieri delle Farc il 15 gennaio hanno comunicato che è terminata la tregua natalizia e hanno accusato il governo colombiano di aver sviluppato “una incessante campagna di sterminio anche durante il periodo di tregua contro i gruppi ribelli”. Sempre secondo le FARC, l’esercito si sarebbe reso responsabile di alcuni bombardamenti perfino contro civili.  Nonostante tutto continueranno  all’Avana contatti separati  tra le delegazioni di Farc e Governo di Colombia al fine di proseguire nella discussione sui punti dell’agenda per il negoziato di pace.

Cuba/Che. Un Hombre Nuevo.  Camilo Guevara March (figlio di Ernesto Guevara) parla  del film- documentario  di Tristan Bauer (sulla vita del Che) e della politica cubana (Alias- Il manifesto, 4 gennaio 2014 – intervista di Rita Di Santo  è online)

Ecuador/Il libro più venduto insegna a diventare hacker. Non solo l’Ecuador dà ospitalità all’hacker più famoso del mondo, Julian Assange, ma ora una ecuadoriana ha pubblicato un libro in spagnolo per imparare a “hackear”  ed è diventato un grande bestseller. venduto in Internet.

Giamaica/ Budget limitato, ma grande scuola, Jah9 (nome d’arte di Janine Cunningham, 30 anni di Montego Bay) va veloce. Il suo primo album, New Name (con testi che ricordano Bob Marley), ha scalato le classifiche. “E sono riuscita ad arrivare fino qui senza scendere a compromessi, come spesso accade in Giamaica” dice la cantante nell’intervista ad Andrea Morandi (Il Venerdì di Repubblica, 17 gennaio 2014)

Giamaica/Italia Nigeria. Raphael (nome d’arte di Raphael Emmanuel  Nkereuwem). Savona in reggae, ecco il discepolo del Jah sound. “Sono stato in Giamaica anche per approfondire la conoscenza della cultura rasta, perché sono interessato a tutte le religioni. Ma mi interessa la spiritualità, non le religioni, come sistemi di pensiero…” (da articolo Il Manifesto – Alias 4 gennaio 2014, Grazia Rita di Florio)

Messico/La morte a Napoli è puro Messico. Un noir di Bruno Arpaia (Prima della battaglia – Guanda). Eroe tra due paesi. Uno sbirro malinconico, di fatto e di nome. Lo scrittore Arpaia nel suo nuovo romanzo mette insieme le sue due anime: napoletana e latinoamericana. (Rubrica libri di Brunella Schisa – Il Venerdì di Repubblica, 17 gennaio 2014)

Panama- Nicaragua.Disputa sul canale. …L’allargamento del canale che – permetterà il passaggio di navi da 12 mila container contro l’attuale limite di 5 mila – cominciato nel 2009  e avrebbe dovuto essere terminato nel 2014, probabilmente si concluderà nel giugno 2015. E  anche l’inizio lavori del canale del Nicaragua,  un’alternativa a quello di Panama, è rinviato al 2015. (da Internazionale, 10-16/1/2014)

Perù/ Al governo finché “morte non li separi”?… Si parla dell’ipotesi che il presidente Ollanta Humala voglia perpetuarsi al potere attraverso la moglie dopo le elezioni del 2016… (Rocco Cotroneo, rubrica Latinos, Sette -17.01.2014)

Uruguay/ Marijuana da export. Canada, Cile e Israele interessate a comprare il prodotto legalizzato. Il governo ci pensa (Rocco Cotroneo, rubrica Latinos, Sette -17.01.2014)

Venezuela/ Le vacanze nella lotta politica. Gli esponenti dell’opposizione sono lontani dal popolo venezuelano, sostiene Nicolas Maduro … i chavisti hanno passato le feste a casa mentre 27 privilegiati (politici, imprenditori, giornalisti dell’opposizione) le hanno trascorse all’estero.  La lista dei nomi è stata diffusa dal Ministero delle Comunicazioni violando la privacy. (Rocco Cotroneo, rubrica Latinos, Sette -17.01.2014)

Escribe tu comentario!