Martín Rojas: la mia vita legata a Sanremo e al  jazz

Il compositore e chitarrista cubano Martín Rojas Torriente dopo un lungo silenzio è riapparso in compagnia del grande cantautore e collega Pablo Milanés al festival Barranquijazz sulla costa caraibica della Colombia. Gian Franco Grilli l’ha raggiunto per ripercorrere la sua lunga carriera artistica e la dolorosa vicenda umana segnata da un gravissimo incidente subito nell’infanzia e accettato e superato con la musica.

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » Argentina, attualità, Brasile, Cile, Messico, Uruguay

America Latina: rassegna stampa (2 marzo 2014)

2. marzo 2014 – 22:51No Comment
America Latina: rassegna stampa (2 marzo 2014)

Nella mini-rassegna, con le notizie “latine” più importanti apparse sui mezzi di informazione italiani, si parla di Argentina, Brasile, Cile, El Salvador, Messico, Uruguay, Venezuela.

Argentina/il gigante monopolista Clarin esce con le ossa rotte. Dopo il lungo braccio di ferro con il governo di Cristina Kirchner Fernandez, il gruppo editoriale Clarin, il più grande in Argentina, in  base alla nuova legge sui media dovrà smembrarsi: verranno  separate le tv via etere dalle licenze via cavo, le radio e il business internet…. (Latinos di R. Cotroneo, Sette| 28-02-2014)

El Salvador/José Alvaranga, 13 mesi in mare. E’ stato un ritorno da “paura” e da eroe, quello del pescatore salvadoregno Alvaranga, arrivato alle Marshall dopo 13 mesi alla deriva nell’oceano Pacifico. Una volta rientrato nel suo Paese è stato ricoverato e i medici gli hanno diagnosticato la sindrome da talassofobia, che non è altro che “paura del mare”. (Latinos di R. Cotroneo, Sette | 28-02-2014)

Brasile/Apple costa il doppio.  A Rio de Janeiro è stato aperto il primo Apple Store dell’America Latina. Ma per i fan brasiliani della Mela morsicata nessuna buona notizia sui prezzi: es. iPhone 5S costa 86% in più che negli USA;  un po’ meno la differenza per i computer Mac.

Cile/Parte “Los 33”, il film sui minatori intrappolati sottoterra. Ma per i protagonisti il compenso è misero: 4 mila euro. Diventa un film l’avventura dei 33 minatori cileni che appassionò il mondo tra agosto e ottobre del 2010. Nel cast anche Antonio Banderas (Latinos di R. Cotroneo, Sette| 28-02-2014)

Cile/ La scrittrice Isabel Allende, figlia del capo di stato Salvador  spodestato dal golpe di Pinochet nel 1973, guiderà il Senato del suo Paese dopo il giuramento del presidente Michelle Bachelet.

Messico/E il cittadino (medico –ndr) José Manuel Mireles prese il fucile. Dopo anni di soprusi, violenze, corruzione, in molti stati del Messico la gente si è organizzata per combattere i narcos con le armi. Sono nati gruppi paramilitari di Autodifesa, il primo e più importante quello del Michoacan capitanato dal medico Josè Mireles, che afferma: “Liberiamo il Paese e poi torniamo a casa”. (Il Venerdì di Repubblica, Gabriella Saba, 28-02-2014)

Uruguay/Il mio Uruguay. Il rifiuto del consumismo, la legalizzazione della marijuana, la legge sul matrimonio gay. La redistribuzione della ricchezza attraversi i servizi sociali. Parla il presidente Pepe Mujica, ex guerrigliero. Intervista di Giancarlo Ceraudo, L’Espresso, 27-02-2014 – online tutta l’intervista www.espressonline.it)

Venezuela/Il despota senza carisma ha dirottato il sogno di Chavez. Maduro seguendo la politica del “caudillo” sta giungendo a fine corsa.  Un anno dopo la morte del “rivoluzionario permamente” amico di Castro, il fedelissimo vice (Maduro) ha sperperato la popolarità. (Il Fatto Quotidiano, Maurizio Chierici, 1 marzo 2014)

Venezuela/E’ stata liberata e scagionata dall’accusa di terrorismo internazionale Francesca Commissari, la fotoreporter di Finale Emilia che era stata fermata dagli uomini del governo di Nicola Maduro. La donna è stata liberata in mattinata, la sua posizione è stata chiarita. (F. Dondi, Gazzetta di Modena, 2 marzo 2014)

Escribe tu comentario!