MUSICA JAZZ: Francisco Mela da Bayamo

Una delle numerose interviste di MUSICA JAZZ di febbraio 2020 è dedicata al batterista FRANCISCO MELA, cubano, nato a Bayamo ma cresciuto artisticamente tra Santiago de Cuba e L’Avana. E proprio nella capitale fu l’ultimo batterista del fantastico pianista Emiliano Salvador, che scomparve prematuramente nel 1992

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » Argentina, attualità, Brasile, Colombia, Cuba, cultura e tradizioni, Honduras, Messico, Perù, Puerto Rico, Salvador, Spagna

America Latina … in rassegna (27.04.2015)

27. aprile 2015 – 21:59No Comment
America Latina … in rassegna (27.04.2015)

Le notizie “latinoamericane” selezionate per la rassegna di questa settimana parlano di Argentina, Brasile, Colombia, Cuba, El Salvador, Messico, Perù, Spagna.

Argentina/ Ora tocca alla seconda generazione dei Kirchner. Dopo anni di attesa sta per partire l’operazione che porterà in politica la seconda generazione dei kirchner. A 38 anni Maximo, il figlio di Nestor e Cristina, sarà candidato come deputato alle elezioni del prossimo ottobre. (Sette|Latinos di Rocco Cotroneo, 24.04.2015)

Messico/Gli spacciatori in carcere costano troppo, c’è chi vuole legalizzare la marijuana. …Secondo i calcoli del partito (Prd, opposizione) in Messico ci sono 146.000 giovani detenuti per meno di 30 grammi di marijuana. Il costo per mantenerli in prigione, dice il Prd, è uguale a quello di mandarli alle scuole medie superiori.  Lo schieramento del presidente Enrique Pena Nieto, il Pri, è contrario a ogni forma di legalizzazione di droghe (Sette| Latinos di Rocco Cotroneo, 24.04.2015)

Brasile/Prigione ai teenager. L’87% della gente chiede di abbassare l’età di chi va in carcere. Ma il governo ha paura. ..Un progetto di legge (che propone la riduzione da 18 a 16 anni dell’età minima penale) è all’esame del Congresso, anche se il governo e la presidente Dilma Rousseff sono finora tiepidi, se non contrari, ad una riforma che implicherebbe una modifica costituzionale. (Sette| Latinos di Rocco Cotroneo, 24.04.2015)

Colombia/ La debolezza degli agenti Usa. Arrivavano dagli Stati Uniti come  Rambo per combattere il traffico di cocaina, ma una volta in Colombia cadevano facilmente in tentazione. Un numero imprecisato di agenti della Dea, la struttura antidroga del governo di Washington, sono sospettati di aver partecipato a festini a base di sesso con prostitute locali…finanziati dai narcotrafficanti. (Sette|Latinos di Rocco Cotroneo, 24.04.2015)

Spagna/Nella culla del flamenco tutto cresce spontaneamente. Musica, sherry doc, locali per aficionados. Viaggio a Jerez  del la Frontera “la città dei  gitani” di Garcia Lorca, oggi l’Andalusia più vera. ( Il Venerdì, di Giuliano Malatesta, 24.04.2015)

Argentina/ Un fantasma nell’Argentina dei generali. In “Purgatorio” Tomas Eloy Martinez descrive, fra realtà e immaginazione la ricomparsa di un desaparecido. (La Repubblica di Elena Stancanelli, 23.04.2015)

El Salvador/ Quindici omicidi al giorno. Con 481 omicidi solo a marzo, oltre 15 al giorno, El Salvador ha raggiunto il più alto numero di assassini degli ultimi dieci anni… rischiando di sorpassare l’Honduras come Paese più letale al mondo in tempo di pace. (Il Venerdì, 24.04.2015)

Perù/ RUMBO SUD: Viaggio nel Valle Sagrado del Perù, arcobaleno di sapori, tessuti e leggende. Epicentro della cultura Inca, è oggi la zona con maggior concentrazione di siti archeologici del Perù. La zona si distingue per la sofisticata testimonianza artistica e architettonica, nel contrasto tra la cultura dei conquistadores e quella dei popoli che anticamente hanno abitato queste terre (Pangeanews.net – di Veronica Grimaldi, 27.04.2015 -http://pangeanews.net/author/veronica/)

Cuba/ La visita di Papa Francesco a Cuba è ufficialmente in agenda: secondo un portavoce Vaticano, Bergoglio sarà sull’isola nei giorni immediatamente precedenti il suo viaggio negli Stati Uniti, previsto per il prossimo 24 settembre. (Pangenews.net)

Argentina/Febbre da Bonar24: l’Argentina sputa sui fondi avvoltoio e i Tango Bond restano bloccati. Il grande successo appena ottenuto dal titolo a interesse fisso del 9%, incoraggia l’amministrazione locale: «Non abbiamo bisogno di trattare con gli hedge fund». Se continueranno a non farlo, la giustizia americana continuerà a bloccare il pagamento delle cedole verso i piccoli risparmiatori

Escribe tu comentario!