Ravenna JAZZ 2020: dal 30 giugno al 14 novembre

Ravenna Jazz 2020 “Reloaded”: la quarantasettesima edizione dello storico festival ravennate torna a proporsi in versione letteralmente “ricaricata” -post-Covid. Stesso numero di serate a quelle annullate per emergenza pandemia ma distribuite nel corso di vari mesi: dal 30 giugno al 14 novembre 2020.

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » musica, Viaggi, World music

Ferrara in Jazz: Kaw Sissoko Trio – Dakar andata e ritorno

22. aprile 2015 – 18:56No Comment
Ferrara in Jazz: Kaw Sissoko Trio – Dakar andata e ritorno

Venerdì 24 aprile, per l’ultimo appuntamento firmato Somethin’Else, il Jazz Club viaggia alla scoperta del continente nero tra i sapori della cucina senegalese e la musica di Kaw Sissoko. Lo straordinario interprete della kora nell’Orchestra di Piazza Vittorio sarà accompagnato da Rocco Casino Papia alla chitarra sette corde e da Tommy Ruggero alle percussioni.

Venerdì 24 aprile (a partire dalle ore 20.00), per l’ultimo appuntamento firmato Somethin’Else, il Jazz Club viaggia alla scoperta del continente nero tra i sapori della cucina senegalese e la musica di Kaw Sissoko.
Dopo dieci anni di permanenza nell’Orchestra di Piazza Vittorio, il recente tour con Fiorella Mannoia ed i prestigiosi featurings internazionali, il senegalese Sissoko si dedica alle proprie composizioni e alla tradizione
musicale dell’Africa occidentale, con un progetto che coinvolge l’eclettico chitarrista bolognese Rocco Casino Papia e il percussionista Tommy Ruggero. Gli strumenti e le voci degli artisti, guidati da spontaneo interplay, danno vita a scenari musicali su cui i testi delle canzoni cantate in wolof e bambara (lingue di Senegal e Mali) si adagiano armoniosi.

Kaw “Dialy Mady” Sissoko nasce a Dakar nel 1976 in una famiglia di musicisti: la nonna e la mamma appartengono ai griots e il padre è maestro di kora. A questa importante formazione segue il diploma in musica tradizionale presso il Conservatorio Nazionale “Douta Seck”. Nella sua terra, Sissoko inizia fin da subito a collaborare con diversi, affermati musicisti e con il Balletto Nazionale del Senegal di cui diviene korista ufficiale. Sarà proprio la danza a condurlo in tour tra Stati Uniti, Europa e Cina.

Ulteriore svolta nel percorso di Sissoko è il trasferimento in Italia del 2001. Il nostro paese è terreno fertile di nuovi incontri, da cui l’ingresso nell’Orchestra di Piazza Vittorio e numerose performance a fianco di artisti quali Paolo Fresu e Tony Esposito.

È consigliata la prenotazione della cena al 333 5077059 (dalle 15:30). L’ingresso a offerta libera è riservato ai soci Endas.

Escribe tu comentario!