Ravenna JAZZ 2020: dal 30 giugno al 14 novembre

Ravenna Jazz 2020 “Reloaded”: la quarantasettesima edizione dello storico festival ravennate torna a proporsi in versione letteralmente “ricaricata” -post-Covid. Stesso numero di serate a quelle annullate per emergenza pandemia ma distribuite nel corso di vari mesi: dal 30 giugno al 14 novembre 2020.

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » live jazz, musica

Crossroads/Correggio: TIMES QUINTET

27. maggio 2015 – 22:24No Comment
Crossroads/Correggio: TIMES QUINTET

Lunedì 1 giugno alle ore 21, il Teatro Asioli di Correggio ospiterà l’ultima tappa di Crossroads, organizzato da Jazz Network e dall’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna. Ne sarà protagonista il Times Quintet, formazione paritetica che raccoglie il meglio di diverse generazioni del jazz italiano: Maria Pia De Vito (voce), Marcello Allulli (sax tenore), Rita Marcotulli (pianoforte), Francesco Ponticelli (contrabbasso), Alessandro Paternesi (batteria).

Una all stars italiana che è anche un incontro e un confronto tra generazioni: il Times Quintet allinea infatti sul palco esponenti della nuova leva jazzistica nazionale che già hanno conquistato un loro ben definito spazio artistico (Francesco Ponticelli, Alessandro Paternesi, entrambi classe 1983, e Marcello Allulli) e due delle più significative figure della nostra musica improvvisata, Maria Pia De Vito e Rita Marcotulli. Del resto entrambe queste ‘veterane’ continuano a mantenere vigile il loro spirito di ricerca, in un vivace succedersi di progetti musicali. A consolidare l’interazione tra i componenti del quintetto sono proprio l’ispirazione alla contemporaneità e la ricerca di costruzioni sonore che siano una panoramica di quanto di più attuale circoli nel linguaggio jazzistico.

Il Times Quintet è un organico al cui interno si respira un’aria di appassionata e intensa collaborazione, alla ricerca di un suono di gruppo fortemente personale. Il bilanciamento tra scrittura e improvvisazione crea strutture ben definite che però non ingabbiano mai la libertà espressiva dei solisti, liberi di aprirsi varchi verso direzioni impreviste.

Nel repertorio, prevalentemente originale e firmato da tutti i musicisti della band, si incontrano, in un mix particolarmente espressivo, forme compositive inusuali, poliritmie, canzoni asimmetriche, ricerca sonora non convenzionale.

Informazioni:

Jazz Network, tel. 0544 405666, fax 0544 405656, e-mail: ejn@ejn.it

Escribe tu comentario!