Ravenna JAZZ 2020: dal 30 giugno al 14 novembre

Ravenna Jazz 2020 “Reloaded”: la quarantasettesima edizione dello storico festival ravennate torna a proporsi in versione letteralmente “ricaricata” -post-Covid. Stesso numero di serate a quelle annullate per emergenza pandemia ma distribuite nel corso di vari mesi: dal 30 giugno al 14 novembre 2020.

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » Argentina, attualità, Bolivia, Brasile, Colombia, Cuba, cultura e tradizioni, Ecuador, Messico, Perù, Venezuela

America Latina… in rassegna (22.06.2015)

22. giugno 2015 – 23:32No Comment
America Latina… in rassegna (22.06.2015)

Le notizie latinoamericane di questo numero parlano dei leader e di fatti dei seguenti paesi: Argentina, Bolivia, Brasile, Colombia, Cuba, Ecuador, Messico, Perù e Venezuela. Nella foto: Rafael Correa.

Ecuador/ Record mondiale degli alberi. In un solo giorno, in Ecuador, sono stati piantati 640.000 alberi. Un record mondiale voluto dal presidente Rafael Correa, per dimostrare l’impegno del suo governo nella salvaguardia dell’ambiente. (Sette| Latinos di Roberto Cotroneo, 12.06.2015)

Venezuela/Moderati d’opposizione. Nonostante la forte impopolarità del governo e la crisi economica, il Venezuela antichavista punta su candidati d’opposizione moderati. Le primarie in vista delle prossime legislative…sono state vinte quasi ovunque da candidati vicino al partito Primero Justicia di Henrique Capriles, già sfidante del governo per la presidenza. (Sette| Latinos di Roberto Cotroneo, 12.06.2015)

Messico/ la “Carovana 43” espatria. I genitori degli studenti spariti continuano la lotta manifestando in sette città estere. Non si arrendono i genitori degli studenti messicani di Ayotzinapa, il più clamoroso caso di sparizione forzata degli ultimi anni.  La “carovana 43”…nel giro di due settimane ha visitato tre città argentine, Montevideo e tre città brasiliane. (Sette| Latinos di Rocco Cotroneo, 12.06.2015)

Argentina/ Contro le molestie verbali ora è il momento della legge. Si vanno diffondendo in America latina le iniziative di legge per punire le molestie verbali e aggressive contro le donne… Il primo Paese ad approvare una norma specifica è stato il Perù, ma il dibattito ferve soprattutto in Argentina con tre proposte in Parlamento. (Sette| Latinos di Rocco Cotroneo, 12.06.2015)

Cuba/ Il nuovo mondo? parte da Cuba.  La fine delle ostilità tra Obama e Castro è stato l’ultimo successo e l’inizio di una nuova politica per il Sudamerica. Ma Papa Francesco è pronto per nuove mediazioni. A cominciare dalla Palestina, di recente riconosciuta per procedere più a oriente. L’ultimo obiettivo? La Cina.  … Il cardinale Parolin  ha attraversato l’oceano per fare da padrino alla prima partecipazione alla Cumbre de las Americas (Panama) del presidente di Cuba, Raul Modesto Castro Ruz.(Il Venerdì, Filippo Di Giacomo, 12.06.2015)

Cuba/Finito l’embargo due Hemingway fanno rotta su Cuba. Hanno seguito in barca il tragitto del nonno: non c’è simbolo più forte di lui per l’amicizia fra gli Usa e l’isola caraibica. Grazie a Barack Obama, Ernest Hemingway è tornato a Cuba. O meglio, ci sono tornati due suoi nipoti (John e Patrick), che in onore del nonno hanno seguito in barca lo stesso tragitto da lui percorso nel 1934. (Il Venerdì, 12.06.2015)

Ecuador/Correa vuol parlare con Brad Pitt. Rafael Correa contro Brad Pitt. Il presidente socialista dell’Ecuador ha chiesto alla star di Hollywood di non prendere parte al film che racconta la sconfitta legale delle tribù amazzoniche, che in una causa multimiliardaria avevano accusato il gigante petrolifero americano Chevron (allora Texaco) di aver inquinato la loro regione. La pellicola è tratta in parte da Legge della giungla (Il Venerdì, 12.06.2015)

Ecuador/ Contrabbando di pinne di squalo. Duecentomila pinne di squalo sono state sequestrate nella città portuale di  Manta, …destinate ad essere esportate illegalmente in Cina. (Il Venerdì, 12.06.2015)

America Latina / Italia-America latina. La via dello sviluppo passa per il Messico. Renzi: “Basta ideologie, lavoriamo alla crescita”… 40% dell’export italiano verso l’America Latina passa per il Messico dove operano stabilmente almeno quattrocento aziende italiane. Chi sono Enrique Pena Nieto (Presidente del Messico), Evo Morales (presidente della Bolivia), Juan Manuel Santos (Leader Colombia) (Corriere della Sera, 13.06.2015)

Colombia/Appello di Juan Manuel Santos: “La pace in Colombia è una sfida anche per voi… Siamo il Paese che l’anno scorso ha registrato il più alto tasso di crescita economica in America Latina. Se siamo riusciti a farlo con il “peso morto” del conflitto, immaginate cosa riusciremmo a fare con la pace”. E’ il  più antico e più crudele conflitto del continente. (Corriere della Sera, 13.06.2015)

Argentina/ Duecento telefonate al giorno fanno male alla salute. Urge indennizzo. Una impiegata di un call center, costretta a rispondere a circa 200 telefonate al giorno dovrà essere indennizzata dalla propria azienda perché i ritmi di lavoro le hanno provocato disturbi  psichici e disfonia. (Sette| Latinos di Rocco Cotroneo, 19.06.2015)

Bolivia/ Il litio è mio e lo gestisco io. Se la Bolivia non è riuscita a sfruttare finora le sue enormi riserve di litio, presenti soprattutto nel lago salato di Uyuni, è perché nessuna azienda straniera ha accettato la principale condizione posta dal governo: impiantare nel Paese andino le fabbriche per la produzione di batterie. “Cercavamo soci, nessun Paese ha collaborato, anzi abbiamo subito ricatti dal Giappone, la Francia, la Corea del Sud”, ha rivelato…il presidente Evo Morales. (Sette| Latinos di Rocco Cotroneo, 19.06.2015)

Brasile/ Hai 16 anni? Ti punisco. L’opinione pubblica preme per abbassare l’età minima della responsabilità penale. Il governo è contrario, gli esperti pure ma la pressione dell’opinione pubblica sconvolta da ripetuti casi di violenza sta spingendo il Brasile a una scelta assai polemica: la riduzione da 18 a 16 anni dell’età minima di chi è penalmente responsabile di un reato. (Sette| Latinos di Rocco Cotroneo, 19.06.2015)

Ecuador/ Anche l’Ecuador ha la sua regina dei popoli indigeni. L’Ecuador ha eletto la sua prima Nusta Andina, cioè la regina dei popoli indigeni. Si tratta di Jenny Guillin, 19 anni, studentessa di Economia del popolo Puruha proveniente dalla provincia di Chimborazo. Il suo ruolo non è dettato soltanto dalla bellezza fisica. (Il Venerdì, 19.06.2015)

Perù/ Coca no grazie, preferisco il bio. Prodotti agricoli al mercato regolare, invece della droga ai narcos sembrava una missione impossibile in Perù. Ma negli ultimi mesi i contadini hanno scoperto che il cacao non è meno redditizio a patto che…   Da tre anni il Perù ha strappato il primato della produzione di coca alla Colombia e il Vraem (la valle del centro-sud tra i fiumi Apurimac, Ene e Mantaro) è la regione più calda.(Il Venerdì, Gabriella Saba, 19.06.2015)

Brasile/Giallo a Rio de Janeiro (quasi tutto italiano). Un cronista ucciso, un immobiliarista napoletano che indaga. In una megalopoli fuori dai cliché. Il protagonista del nuovo romanzo di Alberto Riva (Il samba di Scarlatti – Mondadori ed.) è l’ex-poliziotto Franco Scarlatti. Metà milanese e metà napoletano, Scarlatti si è trasferito da trent’anni a Rio de Janeiro (Il Venerdì, 19.06.2015)

Messico/Quanta voglia di dimenticare la narcoguerra. Il Messico ostenta sicurezza, i media ne parlano meno. Ma due libri dicono che la situazione non è cambiata: NarcoGuerra (Odoya) e Ni vivos ni muertos (Derive Approdi). (Il Venerdì, Matteo Tonelli, 19.06.2015)

Venezuela/Campo di Battaglia. Scaffali vuoti e ore di fila ai supermercati per procurarsi un po’ di farina e di carta igienica. Nel Venezuela di Nicolas Maduro l’inflazaione è altissima e i ricavi del petrolio servono solo ad arricchire un’elite, mentre molti oppositori politici finiscono in carcere senza processo (Internazionale, 19-25/06/2015)

Colombia/ La strategia delle Farc allontana la pace. Dall’inizio di giugno una serie di sabotaggi e attacchi della guerriglia ai tralicci dell’alta tensione nel sud della Colombia ha lasciato centinaia di migliaia di persone senza elettricità (Internazionale, 19-25/06/2015)

Escribe tu comentario!