GIOVANNI GUIDI Digital Tour on Crossoroads

Parte dal festival Crossroads il Digital Tour del pianista Giovanni Guidi. L’appuntamento è per venerdì 27 marzo alle ore 18:30, quando l’esibizione in piano solo di Giovanni Guidi sarà fruibile in diretta dalla pagina facebook di Crossroads, il festival itinerante organizzato da Jazz Network e dall’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » cinema, Paraguay

Paraguay: PODER E IMPOTENCIA

14. giugno 2015 – 15:07No Comment
Paraguay: PODER E IMPOTENCIA

Poder e impotencia, un drama en 3 Actos è il documentario della regista italo-paraguayana Anna Recalde Miranda presentato al Biografilm festival 2015.  Un accuratissimo ritratto sullo straordinario ex vescovo Fernando Lugo  eletto presidente del Paraguay nel 2008, dopo il monopolio ultrasessantennale di un partito unico al governo, tra cui 35 di dittatura del militare Alfredo Stroessner.

I tempi di lavorazione di questo straordinario film sono durati oltre tre anni. Alla regista Anna Recalde Miranda, presente alla proiezione presso la Sala Scorsese del Lumiere, va dato atto di grande forza nel voler puntare i riflettori su una vicenda storico-politica complessa, e poco conosciuta, come  quella del piccolo paese sudamericano guidato per alcuni decenni da un dittatore brutale come Stroessner. Qui, in questa piccola nazione incastonta tra Brasile, Bolivia e Argentina,  alcuni anni fa si è aperta miracolosamente una nuova strada verso una apparaente democrazia con l’elezione di Fernando Lugo, ma questa esperienza è durata dal 2008 al giugno 2012, quando Lugo (dopo essere stato colpito anche da un tumore) venne destituito dal Parlamento con  motivazioni politiche molto pretestuose, tra cui quella del riconoscimento di avere avuto un figlio (quando già era in stato laicale) a seguito di un duro attacco dell’opposizione. In ballo però vi erano interessi legati a forti business di latifondisti e di importanti multinazionali che condizionano l’economia e l’indirizzo del Paese tra cui la potentissima Monsanto. E allora voi capite che il mercato ha la meglio sulla moralità e l’onestà di un uomo di pace e dalla parte dei poveri come Lugo.

*****

SINOSSI

Fernando Lugo, ex vescovo della Teologia della liberazione, nel 2008 vince le elezioni in Paraguay. Dopo sessantuno anni di partito unico, trentacinque dei quali sotto la dittatura di Alfredo Stroessner, la sua vittoria rappresenta il sogno di un vero, grande cambiamento. Ma la politica non è fatta per i santi, e il sogno diventa un incubo, tra corruzione politica e informazione pilotata. Un film che racconta una battaglia condotta con le sole armi dei principii e del coraggio contro le distorsioni del potere e la realtà dell’ignoranza.

Escribe tu comentario!