GIOVANNI GUIDI Digital Tour on Crossoroads

Parte dal festival Crossroads il Digital Tour del pianista Giovanni Guidi. L’appuntamento è per venerdì 27 marzo alle ore 18:30, quando l’esibizione in piano solo di Giovanni Guidi sarà fruibile in diretta dalla pagina facebook di Crossroads, il festival itinerante organizzato da Jazz Network e dall’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » attualità, Caraibi, Cile, Cuba, cultura e tradizioni, Ecuador, haiti, Messico, Repubblica Dominicana, Venezuela

America Latina … in rassegna (19.11.2015)

18. novembre 2015 – 23:50No Comment
America Latina … in rassegna (19.11.2015)

Le notizie selezionate questa settimana inerenti il continente sudamericano parlano di Messico, Repubblica Domincana, Ecuador, Cile, Cuba, Nicaragua, Venezuela, Brasile, Colombia, Belize, El Salvador, Perù.

Repubblica Dominicana/ Sorpresa Caraibi. Lo sport rende felici. Tutti giù nel fiume. Trekking, rafting, canyoning… Chi penserebbe alla Repubblica Dominicana? Invece è proprio così: i nostri inviati svelano un altro Caribe, all’insegna del divertimento e dell’emozione.  Si chiama Bahia de Aguilas. E’ una delle più belle spiagge dei Caraibi: dieci chilometri di sabbia bianca e barriera corallina…(Dove, novembre 2015, Marina Poggi)

Ecuador/La terra del cioccolato. Nel microterritorio. Viaggi e Sapori, Fuori Rotta. (La Repubblica)

Cile/Pablo Neruda. L’autista Manuel Araya racconta gli ultimi giorni del poeta cileno “Dal processo aspetto la verità”. Vi svelo come fu ucciso.  (La Repubblica, Manrique Sabogal)

America Latina/ Cuba. I 10 discorsi che hanno fatto storia. I leader all’Onu. Tra questi: Castro e i polli in hotel”Kennedy è analfabeta”. Se Kennedy non fosse milionario, analfabeta e ignorante capirebbe che non si può fare una rivolta contro i contadini.  Castro non ha scherzato nel 1960, quando ha criticato e per quattro ore e mezza Kennedy, Nixon e l’imperialismo americano…(Lunedi 16 novembre 2015, Il Fatto Quotidiano)

America latina/Nicaragua. I 10 discorsi che hanno fatto storia. I leader all’Onu. Tra questi: Daniel Ortega, presidente del Nicaragua. “Prima di rivolgersi a quelle teste calde che propongono azioni militari come l’invasione, si ricordi, presidente Reagan, che Rambo esiste solo nei film”. E’ il 1987 (Lunedi 16 novembre 2015, Il Fatto Quotidiano)

America latina/Venezuela. I 10 discorsi che hanno fatto storia. I leader all’Onu. Tra questi Hugo Chavez. Che definì George W. Bush un diavolo. “Ieri il diavolo è passato di qua, si sente ancora puzza di zolfo. Chavez è solito a uscite provocatorie e l’assemblea dell’Onu è uno dei suoi palchi preferiti. Era l’anno 2006 (Lunedi 16 novembre 2015, Il Fatto Quotidiano)

Venezuela/ Coca e potere, alla sbarra la famiglia Maduro. Usa, i nipoti del presidente venezuelano a processo per narcotraffico: è il declino del leader. L’arresto per narcotraffico ad Haiti di due nipoti di Nicolas Maduro sembra davvero l’ultimo colpo per un presidente, eletto come erede di Hugo Chavez nel 2013… (La Repubblica, 13 novembre 2015, Omero Ciai)

Messico/Il valore della droga libera. La marijuana legalizzata è all’ordine del giorno. Ma non fermerebbe la violenza. Sono molti i Paesi nei quali si vanno discutendo forme di liberalizzazione delle droghe … ma solo in Messico una decisione in questo senso sarebbe capace di spostare cifre gigantesche, intaccare bilanci pubblici e fortune personali. (Sette| Latinos di Rocco Cotroneo, 13.11.2015)

Cile/ Il “cartello” della carta igienica. Ha indignato il Cile la notizia che per oltre un decennio i due principali produttori di carta igienica del Paese avrebbero creato un cartello per dividersi il mercato e fissare insieme i prezzi…. Le due aziende, la Crmpc Tissue e la Sca Chile, si misero d’accordo per mettere fuori mercato un terzo produttore. (Sette| Latinos di Rocco Cotroneo, 13.11.2015)

Brasile/ Il ritocchino è maschile. Negli ultimi cinque anni si è quintuplicato il numero degli uomini che in Brasile si sono sottoposti a qualche forma di intervento estetico. Nel 2014 si è arrivati a 276.000 ritocchi, uno ogni due minuti.  (Sette| Latinos di Rocco Cotroneo, 13.11.2015)

Brasile/ Grido di battaglia, Brasilia, Brasile. 10 novembre 2015. Immagini. Indigeni brasiliani si esibiscono in una danza rituale davanti al parlamento di Brasilia per protestare contro una proposta di legge in esame al senato. (Internazionale,13.11.2015)

Colombia/La Colombia autorizza l’adozione per le coppie gay. La corte costituzionale colombiana ha stabilito che gli omosessuali potranno adottare dei bambini. Un passo avanti per tutto il paese, scrive El Espectador nell’editoriale. (Internazionale, 13.11.2015)

Belize/ Una conferma per Barrow. “Alle legislative del 4 novembre il primo ministro Dean Barrow, del Partito democratico unito (conservatore), ha ottenuto il suo terzo mandato consecutivo”, scrive il New York Times.  L’economia del Belize dipende molto dagli aiuti del Venezuela, che vende petrolio a prezzi scontati. (Internazionale. 13.11.2015)

Messico/Verso la liberalizzazione. Il 4 novembre la corte suprema del Messico ha emesso una sentenza che potrebbe aprire la strada alla legalizzazione della marijuana. I giudici hanno accolto il ricorso di un gruppo di attivisti favorevoli alla legalizzazione della cannabis.( Internazionale, 13.11.2015)

El Salvador/ Un’isola di pace. Berlìn si trova in una delle zone più violente del Salvador. Ma a differenza del resto del paese, ci sono pochi omicidi e nessuna gang criminale. Un giornalista è andato lì per capire come mai.  Berlìn, nel dipartimento di Usulatan, non è la Germania, ma non sembra neanche El Salvador.(Internazionale, 13.11.2015)

Colombia/ Il ritorno del sindaco che trasformò Bogotà in una città modello. Nato a Washington, 61 anni fa,  Enrique Peñalosa, il nuovo sindaco,saaaaaasa sarebbe tecnicamente di centro ma la politica che ha praticato durante il suo mandato è stata all’insegna di una rivoluzione urbanistica che favorisse l’inclusione e dell’educazione delle coscienze. (Il Venerdì,  Gabriella Saba,   13 novembre 2015)

Perù/ Perdersi in Amazzonia seguendo un film cult. Tre giovani americani partono per il Perù sulle orme di Fitzcarraldo, la più leggendaria pellicola di Herzog. Risultato: un altro film, e la conquista del senso delle cose.(Il Venerdì, Raffaele Oriani, 13.11.2015)

Venezuela/ Addio, giustizia crudele. Caracasa, il pubblico ministero (Franklin Nieves) del processo contro il leader dell’opposizione venezuelana Lepoldo Lopez è fuggito dal Paese con la famiglia, chiedendo scusa per il ruolo avuto in quello che ha definito “uno show politico, una farsa”. (L’espresso, 19.11. 2015)

Escribe tu comentario!