MUSICA JAZZ: Francisco Mela da Bayamo

Una delle numerose interviste di MUSICA JAZZ di febbraio 2020 è dedicata al batterista FRANCISCO MELA, cubano, nato a Bayamo ma cresciuto artisticamente tra Santiago de Cuba e L’Avana. E proprio nella capitale fu l’ultimo batterista del fantastico pianista Emiliano Salvador, che scomparve prematuramente nel 1992

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » cultura e tradizioni, live jazz, musica

FERRARA IN JAZZ: Luminal e Birds in Jazz

29. novembre 2015 – 23:39No Comment
FERRARA IN JAZZ: Luminal e Birds in Jazz

Una vera edizione speciale firmata Monday Night Raw quella di lunedì 30 novembre al Torrione. Lo spazio del Jazz Club Ferrara dedicato alle nuove proposte si fa in due fondendo musica e illustrazione. La presentazione di “Schwarze Seele”, progetto discografico di Luminal, gruppo capitanato dal visionario pianista e compositore Dimitri Sillato, sarà preceduta dalla vernice di “Birds In Jazz”, personale del disegnatore disneyano Donald Soffritti in collaborazione con Simone Di Meo, curata da Eleonora Sole Travagli.

La mostra, realizzata in collaborazione con Endas Emilia-Romagna, è inclusa nel progetto ‘Vetrina giovani artisti’ patrocinato dalla Regione Emilia-Romagna. Segue il concerto l’immancabile jam session.

Il concerto

Luminal del pianista e compositore Dimitri Sillato, musicista della scuderia El Gallo Rojo, è un gruppo che esiste da qualche anno e che con l’album “Schwarze Seele” presenta la sua prima documentazione discografica. Tutte le composizioni sono originali di Sillato che, grazie al supporto di una band massimamente coesa completata da Mirko Rubegni alla tromba, Achille Succi al clarinetto basso, Stefano Senni al contrabbasso e Federico Scettri alla batteria, fonde virtuosamente stili diversi: classica contemporanea e downtown newyorchese, lirismo italiano e minimalismo, improvvisazione collettiva e atmosfere nordeuropee. Il risultato di tutto questo è tuttavia ben lungi dall’essere un pastiche senza capo né coda, anzi, ha uno spessore drammaturgico potente, un’anima forte coinvolgentemente oscura. E questo non solo nella entusiasmante title track che apre il lavoro, ma in tutti i quarantacinque minuti di musica espressa dalle sette tracce. Sempre mobili, cangianti, ma anche sempre coerenti nel loro sviluppo fatto di unisoni e reiterazioni, sospensioni meditative con interventi lirici, cambi di tempo con sorprendenti sovrapposizioni di suoni di intensità e colore diversi.  La forte originalità stilistica non ne compromette l’immediatezza comunicativa: la musica è bella e coinvolgente in ogni sua parte, così come eccellenti sono i suoi protagonisti, tutti pariteticamente al servizio di un’opera che ha il suo elemento caratteristico nell’essere in primo luogo collettiva.

Ad impreziosire l’appuntamento di lunedì 30 novembre è il ricco aperitivo a buffet (a partire dalle ore 20.00) accompagnato dalla funkeggiante selezione musicale di William Piana, alias Willygroove. L’ingresso a offerta libera è riservato ai soci Endas.

La mostra

Cosa succederebbe se all’improvviso un famoso jazzista si trasformasse in un papero? La risposta è Birds In Jazz!

Donald Soffritti, autore di fumetti e disegnatore Disney Italia, unisce la passione per il jazz a quella per il fumetto in questo bizzarro e divertente progetto realizzato in esclusiva per Jazz Club Ferrara.

Racconta Donald, svelandoci la scintilla che ha originato il tutto: “Li ho visti uscire da un cartone animato nel quale avevano appena girato qualche ciak, o registrato un paio di take”. E osservando alcuni dei giganti della storia del jazz, fuoriusciti come per magia dalla “macchina paperizzatrice”, la sensazione è esattamente quella. Nulla nuoce alla fisiognomica anzi, in barba alle più avanzate tecniche di chirurgia estetica, il risultato è avvincente.

Per questa straordinaria avventura, Soffritti si è avvalso di un fedele e prezioso collaboratore, Simone Di Meo, giovane promessa del fumetto italiano che ha arricchito Birds In Jazz con alcune divertenti vignette che, ne siamo certi, strapperanno un sorriso anche ai profani del genere. La mostra, curata da Eleonora Sole Travagli, è realizzata in collaborazione con Endas Emilia-Romagna e inclusa nel progetto ‘Vetrina giovani artisti’ patrocinato dalla Regione Emilia-Romagna. Birds In Jazz è fruibile fino al 21 dicembre nelle serate di programmazione.

Donald Soffritti nasce a Ferrara l’11 aprile 1967. Dopo un percorso di studi artistici, si diploma all’Accademia di Belle Arti di Bologna nel 1990. Entra nelle scuderie Disney nel 1997 come inchiostratore, per poi iniziare come disegnatore l’anno seguente, dopo aver conseguito il diploma presso l’Accademia Disney di Milano. Scorrazza per l’editoria italiana e d’oltralpe con prodotti come Kico, Rat­Man, Vasco Comics, Alienor, Toutou & Cie, Superheroes Decadence, Les Quatre Quarts, Il negozio di animali, Bienvenue chez les Corses…et bonne chance!

Nel 2011 collabora all’inserto satirico il Misfatto (prima stagione) de il Fatto Quotidiano con 60 strip scritte da Roberto Corradi, con il quale approda successivamente a Yanez, inserto satirico del quotidiano Pubblico di Luca Telese. Con lo sceneggiatore e amico Giorgio Salati disegna Bookbugs, una serie di strip di carattere cultural-­tecnologico uscite mensilmente sulla rivista digitale PreTesti di Telecom Italia. In occasione del Natale 2012 ha realizzato i fondali delle vetrine interattive di Benetton a Milano per conto di Fabrica SpA ,in collaborazione con il comico Gianni Fantoni e lo studio di animazione Cartobaleno.

Simone Di Meo (Torino, 1992) inizia a lavorare nel mondo del fumetto a soli 19 anni collaborando con Joseph Viglioglia sulle chine di “Brendon Speciale 11” e “Brendon 97” per la Sergio Bonelli Editore. Approda successivamente in Disney come inchiostratore per diversi disegnatori tra cui Donald Soffritti per “Topolino”. Negli States collabora altresì come disegnatore per Dynamite, Zenescope, Aspen Comics, Boom Studios e Titan Comics. Insieme a Mirka Andolfo ha da poco concluso un episodio del “Dylan Dog Color Fest”.

Attualmente è a lavoro sulle chine della serie “Doctor Who 10th Doctor”, disegnata da Elena Casagrande per Titan Comics, e sui disegni (insieme a Ennio Bufi) della serie “Kriminal” edita da Mondadori.

INFORMAZIONI

www.jazzclubferrara.com

jazzclub@jazzclubferrara.com

Escribe tu comentario!