GIOVANNI GUIDI Digital Tour on Crossoroads

Parte dal festival Crossroads il Digital Tour del pianista Giovanni Guidi. L’appuntamento è per venerdì 27 marzo alle ore 18:30, quando l’esibizione in piano solo di Giovanni Guidi sarà fruibile in diretta dalla pagina facebook di Crossroads, il festival itinerante organizzato da Jazz Network e dall’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » attualità, cultura e tradizioni

America Latina … in rassegna (2.12.2015)

2. dicembre 2015 – 00:23No Comment
America Latina … in rassegna (2.12.2015)

Le notizie latinoamericane di questa settimana parlano di Argentina, Brasile, Colombia, Costa Rica, Cuba, Nicaragua, Messico, Venezuela, Uruguay, Perù e Honduras. Nella foto, Jimmy Morales, il nuovo presidente del Guatemala.

Argentina/ L’Argentina sceglie il cambiamento. Il conservatore Mauricio Macri, imprenditore ed ex sindaco di Buenos Aires, è il nuovo presidente argentino. La sua elezione mette fine all’epoca dei Kirchner cominciata nel 2003 con l’elezione di Nestor Kirchner…. Per l’Argentina si è aperta una nuova era.  La società ha scelto il cambiamento… la maggior parte degli argentini vuole una leadership democratica capace di tenere insieme partiti riformisti, un paese aperto al mondo. (Internazionale 27 novembre 2015, Liliana De Riz, Clarìn, Argentina)

Argentina/ Le sfide di Macri. Il nuovo presidente argentino, il conservatore Mauricio Macri, s’insedierà il 10 dicembre. Ecco le sfide economiche e politiche che dovrà affrontare. Maggioranza esigua, Parlamento all’opposizione, Kirchneristi nell’apparato statale, Liberalizzazione del controllo sul mercato valutario, Svalutazione, Situazione fiscale, Gli hedge funds, Barriere protezionistiche, Inflazione, Lavoro, Povertà, Agricoltura e industria (Internazionale, 27 novembre 2015, Alejandro Rebossio, El Pais, Spagna)

Messico/ Tredici persone sono state assassinate tra il 22 e il 24 novembre nel Guerrero, lo stato con il più alto tasso di omicidi del paese.

Brasile/ Marea tossica nell’oceano. Il 5 novembre due dighe, in una miniera dell’azienda Samarco nello stato del Minas Gerais, hanno ceduto. Più di due settimane dopo, la colata di fango e di detriti ha raggiunto l’oceano Atlantico, a 500 chilometri dal luogo dell’incidente. La marea tossica ha distrutto paesi e foreste lungo il percorso del rio Doce. (Internazionale, 27 novembre 2015)

Colombia/ Gesti reciproci. “il 22 novembre il governo della Colombia ha annunciato un indulto per trenta guerriglieri delle Farc che stanno scontando la loro condanna nelle carceri del paese”, scrive El Espectador. Da parte sua, l’11 novembre il leader delle Farc, TImochenko, “ha fatto sapere di aver ordinato a settembre ai guerriglieri di non comprare più né armi né munizioni”, riporta El Colombiano. (Internazionale, 27 novembre 2015)

Argentina/I detective di Borges. Per più di dieci anni due impiegati della biblioteca nazionale argentina hanno cercato, in libri e riviste, le tracce lasciate dallo scrittore Jorge Luis Borges quando diresse l’istituto, dal 1955 al 1973. I due impiegati si chiamano German Alvarez e Laura Rosato. (Internazionale, 27 novembre 2015)

Guatemala/ Jimmy Morales. Humor nero. Il prossimo presidente del Guatemala è un noto comico che ha saputo sfruttare la rabbia degli elettori con i politici corrotti. Ma dietro di lui ci sono i militari che hanno oppresso il paese per anni. Il suo maggior successo è stato il programma Moralejas, condotto insieme al fratello Sammy  (Nito e Neto) e trasmesso per quindici anni dalla televisione guatemalteca.  Ora il compito che attende Morales non è uno scherzo,  un paese in gravissima crisi  con livelli di disuguaglianza , povertà, malnutrizione cronica e mortalità materna e infantile tra i più alti dell’America Latina. (Internazionale, 27 novembre 2015)

America Latina/ Fotografia. Lo sguardo dell’America latina. Sulla rivista L’Insensè, di grande formato, ritroviamo scatti di fotografi famosi e riconosciuti a livello internazionale, sempre scelti con intelligenza e con un certo gusto per la sorpresa. (Internazionale, 27 novembre 2015)

Uruguay/ La guerra del formaggio. Il presidente dell’Uruguay Tabaré Vazquez ha dovuto telefonare di persona al collega Nicolas Maduro per sbloccare la diatriba del formaggio che da settimane paralizzava i rapporti commerciali tra i due Paesi. Maduro ha promesso a Vazquez che avrebbe sbloccato il pagamento arretrato, anche per non compromettere l’accordo globale tra  i due Paesi firmato qualche mese fa. (Sette| Latinos di Rocco Cotroneo, 27.11. 2015)

Brasile/ Fa discutere il visto per le Olimpiadi. In vista delle Olimpiadi di Rio del prossimo anno, il Congresso brasiliano ha approvato una legge che solleva tutti i visitatori stranieri  dalle esigenze di visto per entrare nel Paese in quel periodo. Ma il progetto non è ancora stato  controfirmato dalla presidente Dilma Rousseff e le forze armate la invitano caldamente a non farlo. (Sette| Latinos di Rocco Cotroneo, 27.11.2015)

Cuba/Costa Rica.  Cubani, ingresso vietato. In transito verso il Messico, sono stati bloccati alle frontiere con il Costa Rica.  Ricorda quanto avvenuto in Europa centrale la vicenda dei migranti cubani che in Centroamerica sta mettendo a dura prova lo spirito di hermandad (fratellanza) professato a parole da tutti i Paesi delle regione. Il Nicaragua ha bloccato alla frontiera con il Costa Rica alcune centinaia di cubani in trasito verso il Messico, con destinazione finale gli Stati Uniti. (Sette| Latinos di Rocco Cotroneo, 27.11.2015)

Perù/ Candidato presidente rinuncia alla cittadinanza Usa. Il candidato alle prossime presidenziali in Perù, Pedro Pablo Kuczynski ha infine deciso di rinunciare alla cittadinanza Usa, in risposta alle pressioni che avrebbero potuti compromettere la sua campagna elettorale. (Sette| Latinos di Rocco Cotroneo, 27.11.2015)

Venezuela/ Tenta di esportare 57 passeri. Dimenticato in cella a Caracas. Luigi Federici, 66 anni, pesarese, è accusato di contrabbando.  Lo hanno fermato all’Aeroporto di Caracas, aveva stipato in due trolley volatili di 16 razze diverse per portarseli in Italia. (Il Resto del Carlino, 28.11.2015)

Honduras/ Conti congelati, chi nutre i leoni? Oltre diecimila tra leoni e coccodrilli stavano per morire di fame nella repubblica dell’America Centrale. Gli animali si trovano nella tenuta dei Rosenthal, una delle famiglie più ricche, i cui beni sono stati congelato dal Tesoro per sospetti legami con il narcotraffico. (Il Venerdì, 27.11.2015)

Colombia/ Equiparate coppie etero e gay. Grazie all’ultima pronuncia dei giudici, le coppie gay sono totalmente equiparate a quelle etero: la Corte Costituzionale ha infatti stabilito che le adozioni saranno possibili per coppie dello stesso sesso. (il Venerdì, 27.11.2015)

Colombia/ Torna il libro dimenticato di Màrquez “anticomunista”. Era stato quasi dimenticato, ma ora a Random House ripubblica, dopo cinquant’anni, De Viaje por Europa del Este, il reportage realizzato nel 1957 da un giovane Gabriel Garcia Màrquez, allora cronista per il giornale colombiano El Espectador, nei paesi del sociali reale.

Escribe tu comentario!