CUBA meticcia e déco di Aldo Garzia

L’Avana déco di Alessandra Anselmi: percorsi tra storia, cultura e architettura. Libro pubblicato da Gangemi editore.

(articolo di Aldo Garzia ripreso da Alias, Il manifesto, 2 ottobre 2021).

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » latin jazz, live jazz, musica

CROSSROADS 2016, anche latin

30. dicembre 2015 – 23:46No Comment
CROSSROADS 2016, anche latin

Un festival che è come un grande puzzle della musica jazz, col suo accostamento di innumerevoli tasselli capaci di raffigurare tutte le principali estetiche della musica improvvisata. Crossroads è un vasto affresco di suoni: la XVII edizione si svilupperà dal 27 febbraio al 5 giugno 2016, 99 giorni con una cinquantina di concerti e circa 500 artisti coinvolti, tra i quali anche caraibici come il gruppo Volcàn (foto) di Gonzalo Rubalcaba, il pianista Michel Camilo o la cantante brasiliana Rosalia De Souza.

Oltre che un puzzle musicale, Crossroads è anche un gioco a incastri geografico: il monumentale programma sarà diffuso a zig-zag su tutto il territorio della regione Emilia-Romagna. Un continuo andirivieni di concerti, in perenne movimento tra una ventina di città.

Crossroads 2016 è organizzato come sempre da Jazz Network in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna, il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e numerose altre istituzioni.

Il programma è ancora in fase di completamento, ma Crossroads 2016 ha già assunto una chiara fisionomia. L’apertura della kermesse jazzistica si terrà come d’abitudine al Teatro De André di Casalgrande: il 27 febbraio con la tromba di Fabrizio Bosso e la fisarmonica di Luciano Biondini incastonate in un ensemble d’archi diretto da Paolo Silvestri. Il lirismo sopraffino della serata si riassume nel suo titolo: “Melodies”.

In questo concerto inaugurale c’è già il marchio che caratterizzerà l’edizione 2016 di Crossroads: il suono delle più ammalianti trombe del jazz italiano. Fabrizio Bosso tornerà per eseguire “Duke” (omaggio alle composizioni di Duke Ellington) il 17 aprile a Imola (Teatro Ebe Stignani) con il suo quartetto e, in aggiunta, un ensemble di fiati diretti ancora da Paolo Silvestri.

Due saranno anche le occasioni per ascoltare Enrico Rava, il più emblematico dei trombettisti nazionali. Il 25 marzo Rava duetterà con la pianista Rita Marcotulli a Massa Lombarda (Sala del Carmine). Da una situazione così raccolta il salto risulterà poi notevole: l’1 maggio Rava sarà, assieme al batterista Aldo Romano (in questa occasione anche cantante), solista speciale di una una produzione originale con l’Italian Jazz Orchestra diretta da Fabio Petretti. Un omaggio a Chet Baker in grande stile, con un organico di vaste dimensioni, con tanto di archi.

Paolo Fresu, l’altro trombettista di riferimento assoluto del jazz italiano, sarà addirittura artist in residence a Crossroads 2016, protagonista di ben cinque serate con altrettanti progetti: in duo col bandoneonista Daniele di Bonaventura (2 marzo, Fusignano, Teatro Moderno); ancora in duo, questa volta col pianista serbo Bojan Z (23 marzo, Rimini, Teatro degli Atti); in front line assieme al trio Tao (18 aprile, Castel San Pietro Terme, “Cassero” Teatro Comunale, nell’ambito di Cassero Jazz); in un ulteriore stimolante duetto, col trombone di Gianluca Petrella (29 aprile, San Mauro Pascoli, Villa Torlonia – Le Cantine); come solista di spicco nel concerto ‘kolossal’ che coronerà il progetto didattico “Pazzi di Jazz”, assieme a Tommaso Vittorini, Ambrogio Sparagna, Alien Dee e ben 250 giovanissimi musicisti coinvolti tra orchestra e coro (2 maggio, Ravenna, Piazza del Popolo).

Tra i big stranieri spiccano invece i nomi del contrabbassista Dave Holland, che sarà a Piacenza col suo trio (11 marzo, Teatro President), del quartetto Volcan, una vera adunata di superstar della musica latina come Gonzalo Rubalcaba (foto), Giovanni Hidalgo, Horacio “El Negro” Hernandez e Jose Armando Gola (27 aprile, Imola, Teatro Ebe Stignani), i Ladysmith Black Mambazo, veri ambasciatori della musica tradizionale del Sudafrica (27 maggio, Correggio, Teatro Asioli).

In primavera, il cartellone di Crossroads registrerà un’impennata: dal 5 al 14 maggio accoglierà al proprio interno la nuova edizione del festival Ravenna Jazz, che continua con la formula extra large delle sue più recenti annate: concerti di punta al Teatro Alighieri, proposte per intenditori in vari club e poi musica distribuita su tutto il territorio cittadino coinvolgendo numerosi locali.

La quarantatreesima edizione di Ravenna Jazz sarà aperta dal trio del contrabbassista Avishai Cohen (il 5 all’Alighieri) e si concluderà ancora all’Alighieri il 14 con il piano solo di Michel Camilo: musicisti capaci di virare il jazz verso i colori del Medio Oriente e dei Caraibi, dispensando emozioni a forti tinte. Il programma di Ravenna Jazz, che già lascia intendere il suo jazz appeal, verrà prossimamente annunciato nella sua completezza.

Assai variegata la presenza di artisti statunitensi. Ci sarà l’entertainment swingante di Johnny O’Neal, pianista-cantante dal grande passato e da poco riemerso dopo lunghi anni di oblio (17 marzo, Solarolo, Oratorio dell’Annunziata), la travolgente vocalità della californiana Shayna Steele (10 aprile, Gambettola, Teatro Comunale) e poi un’ampia declinazione degli stili più moderni: il post-bop dalla visione assai aperta del trombettista Ralph Alessi (12 marzo, Ferrara, Jazz Club Torrione San Giovanni), le acrobazie postmoderne della batteria di Jim Black (9 aprile, Ferrara), l’avanguardia colta della flautista Nicole Mitchell (23 aprile, Ferrara) e quella muscolare del cornettista Rob Mazurek col Chicago Underground Duo (16 aprile, Castel San Pietro Terme).

Non solo Fresu, Rava e Bosso: il jazz italiano passerà a Crossroads 2016 con molte altre proposte. Appuntamenti di rilievo sul fronte pianistico, con un piano solo di Danilo Rea a cavallo tra Beatles e Rolling Stones (22 aprile, Coriano, Teatro CorTe) e con il trio di Dado Moroni al quale si aggiungerà la voce di Karima (21 aprile, Russi, Teatro Comunale). Un doppio spazio dedicato all’incontenibile carica del sax di Francesco Bearzatti: il 2 aprile con il suo Tinissima Quartet e il 3 aprile come ospite dei Rainbow Nation (entrambe le sere a Dozza, Teatro Comunale, nell’ambito di “Dozza Jazz”). Un grande classico come il duo formato da Gianluigi Trovesi e Gianni Coscia sarà preceduto da una insolita novità che affianca la fisarmonica di Coscia alle parole del semiologo Paolo Fabbri (4 marzo, Rimini). Un altro big della scena italiana, anche se argentino d’origine, è il sassofonista Javier Girotto che si esibirà con gli intramontabili Aires Tango in occasione della Giornata Internazionale UNESCO del Jazz (30 aprile, Russi). Giovane ed emergente è invece la cantante Chiara Pancaldi, che sarà comunque sostenuta da una ritmica di grandi veterani come Kirk Lightsey e Darryl Hall (15 aprile, Coriano).

Oltre a seguire con curiosità la ‘deriva’ degli stili, Crossroads esplora anche geografie alternative alla classica rotta Italia-USA. Si è già accennato agli spunti provenienti da Israele (Avishai Cohen), Santo Domingo (Michel Camilo), Sudafrica (Ladysmith Black Mambazo). Ci saranno anche il Brasile, rappresentato dalla cantante Rosalia De Souza, che sarà special guest del trio Jazz à la Mode (8 marzo, Massa Lombarda); la Finlandia, col suono pastoso e cool del sax di Timo Lassy (18 marzo, Fusignano, Auditorium Corelli); il Benin, che filtra nelle sonorità ormai newyorkesi della chitarra di Lionel Loueke (8 aprile, Modena, La Tenda); l’Inghilterra, con l’omaggio a Nat King Cole del vocalist Hugh Coltman (24 aprile, Modena).

PROGRAMMA (Non completo)

Sabato 27 febbraio

Casalgrande (RE), Teatro Fabrizio De André, ore 21:15

FABRIZIO BOSSO, LUCIANO BIONDINI &

PAOLO SILVESTRI STRING ENSEMBLE

“Melodies”

Fabrizio Bosso – tromba;

Luciano Biondini – fisarmonica;

Paolo Silvestri String Ensemble: Prisca Amori – primo violino;

Elton Madhi – secondo violino; Francesco Negroni – viola;

Luca Peverini – violoncello; Luca Alemanno – contrabbasso

Direzione e arrangiamenti: Paolo Silvestri

Mercoledì 2 marzo

Fusignano (RA), Teatro Moderno, ore 21:00

PAOLO FRESU & DANIELE DI BONAVENTURA

Paolo Fresu – tromba, flicorno, effetti;

Daniele di Bonaventura – bandoneon

Paolo Fresu artist in residence

Venerdì 4 marzo

Rimini, Teatro degli Atti, ore 21:15

PAOLO FABBRI & GIANNI COSCIA

Parole & Musica

Innocue armi letali

Paolo Fabbri – voce narrante, testi; Gianni Coscia – fisarmonica

GIANLUIGI TROVESI & GIANNI COSCIA

Gianluigi Trovesi – clarinetti;

Gianni Coscia – fisarmonica

Domenica 8 marzo

Massa Lombarda (RA), Sala del Carmine, ore 21:00

JAZZ À LA MODE + special guest ROSALIA DE SOUZA

Rosalia De Souza – voce;

Alessandro Scala – sax tenore, sax soprano;

Sam Gambarini – organo Hammond;

Fabio Nobile – batteria

Venerdì 11 marzo

Piacenza, Teatro President, ore 21:15

“Piacenza Jazz Fest”

DAVE HOLLAND TRIO

Dave Holland – contrabbasso; Kevin Eubanks – chitarra; Obed Calvaire – batteria

Sabato 12 marzo

Ferrara, Jazz Club Torrione San Giovanni, ore 21:30

RALPH ALESSI QUARTET

Ralph Alessi – tromba; Gary Versace – pianoforte;

Drew Gress – contrabbasso; Nasheet Waits – batteria

Giovedì 17 marzo

Solarolo (RA), Oratorio dell’Annunziata, ore 21:00

JOHNNY O’NEAL TRIO

Johnny O’Neal – pianoforte, voce;

Luke Sellick – contrabbasso; Charles Goold – batteria

Venerdì 18 marzo

Fusignano (RA), Auditorium Corelli, ore 21:00

TIMO LASSY QUINTET

“Love Bullet”

Timo Lassy – sax tenore;

Georgios Kontrafouris – piano el. Wurlitzer; Antti Lötjönen – contrabbasso;

Teppo Mäkynen – batteria; Abdissa Assefa – percussioni

Mercoledì 23 marzo

Rimini, Teatro degli Atti, ore 21:15

PAOLO FRESU & BOJAN Z

Paolo Fresu – tromba, flicorno, effetti; Bojan Z – pianoforte, tastiere

Paolo Fresu artist in residence

Venerdì 25 marzo

Massa Lombarda (RA), Sala del Carmine, ore 21:00

ENRICO RAVA & RITA MARCOTULLI

Enrico Rava – tromba; Rita Marcotulli – pianoforte

Sabato 2 aprile

Dozza (Bo), Teatro Comunale, Ore 21:00

“Dozza Jazz”

FRANCESCO BEARZATTI TINISSIMA QUARTET

“This Machine Kills Fascists”

Suite for Woody Guthrie

Francesco Bearzatti – sax tenore, clarinetto;

Giovanni Falzone – tromba; Danilo Gallo – basso el.; Zeno de Rossi – batteria

Domenica 3 aprile

Dozza (Bo), Teatro Comunale, Ore 21:00

“Dozza Jazz”

RAINBOW NATION feat. FRANCESCO BEARZATTI

Gaspare De Vito – sax contralto; Francesco Bucci – trombone;

Federico Squassabia – Fender Rhodes;

Blake C.S. Franchetto – basso el.; Youssef Ait Bouazza – batteria;

guest: Francesco Bearzatti – sax tenore, clarinetto

produzione originale

Venerdì 8 aprile

Modena, La Tenda, ore 21:30

LIONEL LOUEKE TRIO

Lionel Loueke – chitarra;

Massimo Biolcati – basso el.; Ferenc Nemeth – batteria

Sabato 9 aprile

Ferrara, Jazz Club Torrione San Giovanni, ore 21:30

JIM BLACK TRIO

Elias Stemeseder – pianoforte, tastiere;

Thomas Morgan – contrabbasso; Jim Black – batteria

Domenica 10 aprile

Gambettola (FC), Teatro Comunale/La Baracca dei Talenti, ore 21:00

SHAYNA STEELE BAND

“Rise”

Shayna Steele – voce; Jeremy Most – chitarra;

David Cook – pianoforte; Brian Cockerham – contrabbasso;

Ross Pederson – batteria

Venerdì 15 aprile

Coriano (RN), Teatro CorTe, ore 21:30

CHIARA PANCALDI TRIO

feat. KIRK LIGHTSEY & DARRYL HALL

Chiara Pancaldi – voce; Kirk Lightsey – pianoforte; Darryl Hall – contrabbasso

Sabato 16 aprile

Castel San Pietro Terme (BO), “Cassero” Teatro Comunale, ore 21:15

“Cassero Jazz”

CHICAGO UNDERGROUND DUO

Rob Mazurek – cornetta, voce, elettronica;

Chad Taylor – batteria, mbira, elettronica

Domenica 17 aprile

Imola (BO), Teatro Ebe Stignani, ore 21:15

FABRIZIO BOSSO

“DUKE”

Fabrizio Bosso – tromba; Julian Oliver Mazzariello – pianoforte;

Luca Alemanno – contrabbasso; Nicola Angelucci – batteria

Paolo Silvestri Ensemble: Fernando Brusco – prima tromba; Claudio Corvini – tromba;

Gianni Oddi – sax alto; Michele Polga – sax tenore e soprano;

Dario Cecchini – sax baritono; Mario Corvini – trombone

Direzione e arrangiamenti: Paolo Silvestri

Lunedì 18 aprile

Castel San Pietro Terme (BO), “Cassero” Teatro Comunale, ore 21:15

“Cassero Jazz”

TAO & PAOLO FRESU

“Amaremandorle”

Twenty years after!

Paolo Fresu – tromba;

Marco Ricci – chitarra; Roberto Bartoli – contrabbasso; Francesco Cusa – batteria

Paolo Fresu artist in residence

Giovedì 21 aprile

Russi (RA), Teatro Comunale, ore 21:00

KARIMA & DADO MORONI TRIO

“Lifetime”

Karima – voce;

Dado Moroni – pianoforte; Riccardo Fioravanti – contrabbasso;

Stefano Bagnoli – batteria

Venerdì 22 aprile

Coriano (RN), Teatro CorTe, ore 21:30

DANILO REA SOLO

“Something in Our Way”

(My Beatles, My Stones)

Danilo Rea – pianoforte

Sabato 23 aprile

Ferrara, Jazz Club Torrione San Giovanni, ore 21:30

NICOLE MITCHELL BLACK EARTH STRINGS

Nicole Mitchell – flauto; Renée Baker – violino, viola;

Tomeka Reid – violoncello; Josh Abrams – contrabbasso

Domenica 24 aprile

Modena, La Tenda, ore 21:30

HUGH COLTMAN

“Shadows”

Songs of Nat King Cole

Hugh Coltman – voce;

Thomas Naim – chitarra; Gael Rakotondrabe – pianoforte;

Christophe Mink – contrabbasso; Raphael Chassin – batteria

Mercoledì 27 aprile

Imola (BO), Teatro Ebe Stignani, ore 21:15

VOLCAN

featuring Rubalcaba, Hidalgo, Hernandez, Gola

Gonzalo Rubalcaba – pianoforte; Giovanni Hidalgo – percussioni;

Horacio “El Negro” Hernandez – batteria; Jose Armando Gola – basso

Venerdì 29 aprile

San Mauro Pascoli (FC), Villa Torlonia – Le Cantine, ore 21:15

PAOLO FRESU & GIANLUCA PETRELLA

Paolo Fresu – tromba, flicorno, effetti; Gianluca Petrella – trombone, effetti

Paolo Fresu artist in residence

Sabato 30 aprile

Russi (RA), Teatro Comunale, ore 21:00

JAVIER GIROTTO & AIRES TANGO

Javier Girotto – sax soprano, sax baritono, flauti andini; Alessandro Gwis – pianoforte;

Marco Siniscalco – basso el.; Michele Rabbia – percussioni

in occasione della Giornata Internazionale UNESCO del Jazz

Domenica 1 maggio

Forlì (FC), Teatro Diego Fabbri, ore 21:00

“LET’S GET LOST”

Omaggio a Chet Baker

ITALIAN JAZZ ORCHESTRA

+ special guests ENRICO RAVA & ALDO ROMANO

Direttore FABIO PETRETTI

ITALIAN JAZZ ORCHESTRA:

Achille Succi – sax alto, clarinetto basso; Dario Cecchini – sax baritono, flauto;

Daniele Giardina – tromba; Massimo Morganti – trombone, euphonium, arrangiamenti;

Michele Francesconi – pianoforte, arrangiamenti;

Paolo Ghetti – basso el., contrabbasso; Stefano Paolini – batteria.

ARCHI. Violini: Giacomo Scarponi, Fabio Lapi, Joseph Cardas,

Aldo Capicchioni, Sophie Chang, Paolo Del Lungo. Viola: Michela Zanotti.

Violoncello: Anselmo Pelliccioni. Contrabbasso: Roberto Rubini.

+ special guests: ENRICO RAVA – tromba; ALDO ROMANO – voce, batteria.

Fabio Petretti – direzione, arrangiamenti

Immagini dal film documentario “Let’s Get Lost” di Bruce Weber (1988)

produzione originale Jazz Network/Crossroads – Associazione Scuola Musicale Dante Alighieri Bertinoro

Lunedì 2 maggio

Ravenna, Piazza del Popolo, ore 21:00

“Ravenna Jazz”

“Pazzi Di Jazz” Young Project

ORCHESTRA DEI GIOVANI, ORCHESTRA DI PERCUSSIONI,

CORO SWING KIDS & CORO TEEN VOICES

250 giovanissimi diretti da Tommaso Vittorini, Ambrogio Sparagna & Alien Dee

special guests PAOLO FRESU, AMBROGIO SPARAGNA & ALIEN DEE

“Blue Skies”

Omaggio a Ella Fitzgerald nel ventennale della scomparsa

Serata finale del progetto “Pazzi di Jazz” dedicata a Carlo Bubani

Con il sostegno del Comune di Ravenna

Con il patrocinio dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna – MIUR

ingresso libero

produzione originale

Giovedì 5 maggio

Ravenna, Teatro Alighieri, ore 21:00

“Ravenna Jazz”

AVISHAI COHEN TRIO

Avishai Cohen – contrabbasso, voce; Omri Mor – pianoforte; Daniel Dor – batteria

Sabato 7 maggio

Ravenna, Teatro Alighieri, ore 21:00

“Ravenna Jazz”

FUNK OFF

Dario Cecchini – sax baritono, direzione;

Paolo Bini, Mirco Rubegni, Emiliano Bassi – tromba;

Sergio Santelli, Tiziano Panchetti – sax contralto;

Andrea Pasi, Claudio Giovagnoli – sax tenore;

Giacomo Bassi, Nicola Cipriani – sax baritono; Giordano Geroni – sousaphone;

Francesco Bassi – rullante, coordinamento sezione ritmica;

Alessandro Suggelli – grancassa; Luca Bassani – piatti; Daniele Bassi – percussione leggera

Domenica 8 maggio

Ravenna, Teatro Alighieri, ore 21:00

“Ravenna Jazz”

TAKE 6

Joey Kibble, Mark Kibble, Alvin Chea,

Claude McKnight, David Thomas, Khristian Dentley – voci

Sabato 14 maggio

Ravenna, Teatro Alighieri, ore 21:00

“Ravenna Jazz”

MICHEL CAMILO PIANO SOLO

Michel Camilo – pianoforte

Venerdì 27 maggio

Correggio (RE), Teatro Asioli, ore 21:00

“Correggio Jazz”

LADYSMITH BLACK MAMBAZO

Informazioni

Jazz Network, tel. 0544 405666, fax 0544 405656,

e-mail: ejn@ejn.it, website: www.crossroads-it.org – www.erjn.it

Escribe tu comentario!