GIOVANNI GUIDI Digital Tour on Crossoroads

Parte dal festival Crossroads il Digital Tour del pianista Giovanni Guidi. L’appuntamento è per venerdì 27 marzo alle ore 18:30, quando l’esibizione in piano solo di Giovanni Guidi sarà fruibile in diretta dalla pagina facebook di Crossroads, il festival itinerante organizzato da Jazz Network e dall’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » Brasile, choro, live jazz, musica, Samba Bossanova, World music

CD Novità: “Duello” Ferrari Vs Marenco

11. febbraio 2016 – 22:52No Comment
CD Novità: “Duello” Ferrari Vs Marenco

Il mondo musicale italiano continua a sorprenderci per la qualità di artisti che riesce a sfornare in continuazione. E’ il caso di “Duello”, il binomio formato dal polistrumentista-compositore Adalberto Ferrari e dal fisarmonicista Nadio Marenco di cui è uscito il nuovo cd dall’omonimo titolo: un bellissimo mix di 15 brani  in cui spiccano i principali stili della musica popolare brasiliana, classici del jazz e accenti klezmer.

“Duello” è un duo di musicisti che, armati dei loro rispettivi strumenti, si “sfida” all’ultimo suono, rileggendo i più svariati generi musicali, dallo choro alla canzone d’autore in versione strumentale, dai brani klezmer a quelli swing e jazz.

Il Duello ha suonato nei maggiori Festival e prestigiose Location , ad esempio Suoni Mobili, Scheggia acustica, Blue Note di Milano, Biella jazz club, Mortara jazz Festival e molti altri…

È “giocando” che si cresce e si impara in maniera più naturale e creativa ed è “giocando” che nasce quasi per caso questo Duello, un progetto musicale di Nadio Marenco alla fisarmonica e Adalberto Ferrari al clarinetto e C-Melody sax. 
Tra i brani proposti nell’album “Duello” (Nadad) vi sono brani di diversa origine, standard jazz (Petite Fleur, Autumn Leaves), alcuni pezzi originali (Affondo, Affronto), brani storici del mondo brasileiro (Chorei, Tico Tico no fubà, Manha do Carnaval, Chorando Baixino ecc. ) o Klezmer (Mazel Tov, Freilach), interpretati in maniera personale con forme, strutture, varianti e collegamenti stilistici molto diversi dalla loro originale natura. Infatti spesso l’improvvisazione porta verso spazi sonori pronti ad essere esplorati e il tutto assume un colore, un aspetto, una timbrica che appartengono ai musicisti. Nadio e Adalberto intessono così la tela del loro giocoso viaggio sonoro, iniziato nel 2008, tra le differenti sfumature della luce musicale, andando da quella accecante per la gioia e la frenesia a quella più tenue e rarefatta del romanticismo o della malinconia. Fil rouge che unisce il tutto è sempre l’Amore, la grande Passione per la Dea Musica e per la Vita.

Come nasce l’idea di questo progetto lo spiegano bene i due musicisti in un’intervista:  “Un’energia positiva naturale tra noi due ci ha portato ad iniziare per gioco un dialogo con i nostri strumenti. Subito si è creato un grande interplay che divertiva entrambi, così abbiamo deciso di continuare sulla strada del gioco musicale facendo convogliare all’interno dei nostri “incontri-scontri” sonori tutte le nostre passate esperienze. E così ha preso forma questo progetto. Il titolo Duello rimanda al nostro modo di intervenire sui temi, sui brani e nell’improvvisazione, che si basa sul cogliere l’intenzione l’uno dell’altro nel momento stesso in cui quell’intenzione sta per divenire suono esplicita, un po’ come succede fra le mosse dei duellanti. Il pubblico “entra” nelle nostre interpretazioni e viaggia con noi durante i concerti creando quell’ intimità che diventa scambio di emozioni.

Adalberto Ferrari è polistrumentista (clarinetto e sassofoni) e compositore: musicista eclettico, si dedica a diversi generi musicali, sia come solista che con altri artisti, in particolare nell’ambito classico, jazzistico ed etnico. È titolare della cattedra di clarinetto presso il Conservatorio “A. Pedrollo” di Vicenza. Suona in Cina, Stati Uniti, Russia, Moldavia, Finlandia, Inghilterra, Ungheria, Belgio, Francia, Germania, Svizzera. Ha registrato per diverse emittenti radiofoniche e televisive e ha al suo attivo moltissimi lavori discografici sia a proprio nome che come collaborazioni.

Nadio Marenco ha studiato fisarmonica con Eugenia Marini e Sergio Scappini (Fisarmonicista dell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano). Nel 1994 inizia una carriera che sarà dedicata ai più svariati generi musicali: dal jazz alla musica folk, dalla musica classica al tango argentino di Astor Piazzolla. Ha suonato in rinomati festival e rassegne musicali in Europa e America latina collaborando con altri musicisti, cantanti e attori.

Escribe tu comentario!