GIOVANNI GUIDI Digital Tour on Crossoroads

Parte dal festival Crossroads il Digital Tour del pianista Giovanni Guidi. L’appuntamento è per venerdì 27 marzo alle ore 18:30, quando l’esibizione in piano solo di Giovanni Guidi sarà fruibile in diretta dalla pagina facebook di Crossroads, il festival itinerante organizzato da Jazz Network e dall’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » live jazz, musica, Tango

Crossroads: Fresu e Di Bonaventura

29. febbraio 2016 – 11:32No Comment
Crossroads: Fresu e Di Bonaventura

Con il secondo concerto del suo vasto programma, l’edizione 2016 di Crossroads fa scendere in campo un’altra delle tre stelle del jazz italiano che saranno artist in residence in questa edizione del festival itinerante. Dopo Fabrizio Bosso, e in attesa di Enrico Rava, tocca ora alla tromba di Paolo Fresu, che suonerà in duo con il bandoneonista Daniele Di Bonaventura al Teatro Moderno di Fusignano (RA), mercoledì 2 marzo, ore 21.

Fresu tornerà poi a Crossroads in ben quattro altre occasioni: in duo con Bojaz Z (23 marzo a Rimini), con il trio TAO (18 aprile a Castel San Pietro Terme), in duo con Gianluca Petrella (29 aprile a San Mauro Pascoli) e come solista dell’immensa orchestra giovanile di “Pazzi di Jazz” (2 maggio a Ravenna).

Il concerto è realizzato in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Fusignano. Biglietti: intero euro 12, ridotto 10.

Sono davvero innumerevoli i duetti di cui si è reso protagonista Paolo Fresu. Ce ne sono di classici e intramontabili, come quelli con Uri Caine e Ralph Towner, e di aperti a sonorità della più varia geografia, come quelli con il cubano Omar Sosa, il tunisino Dhafer Youssef, il franco-vietnamita Nguyên Lê. Quanto ai duetti made in Italy, non meno ampia è la varietà degli abbinamenti: con Antonello Salis, Furio Di Castri, Gavino Murgia, Gianluca Petrella… Unica costante è l’inconfondibile suono di Fresu, il suo personalissimo ‘soffio’, la cesellatura delle linee melodiche, dove anche i silenzi cantano.

Il duetto con il bandoneonista marchigiano Daniele di Bonaventura non è cosa nuova, ma nel corso del 2015 è salito in cima all’hit parade jazzistica. Merito del sublime disco inciso per l’ECM, In maggiore: lirismo venato di mistero, una versione dark ed essenziale dell’universo sonoro di Fresu. Tra tempi sospesi e linee fluttuanti, l’intersezione dei mood davisiano-mediterranei di Fresu con gli ingredienti sudamericani introdotti dallo strumento a mantice produce una struggente tensione melodica. Una sorta di profana sacralità che era già evidente, e affascinante sino a sconvolgere, nella precedente collaborazione tra Fresu e di Bonaventura, quella con il coro còrso A Filetta che nel 2010 produsse il disco Mistico Mediterraneo.

Informazioni

Jazz Network, tel. 0544 405666, fax 0544 405656,

e-mail: ejn@ejn.it, website: www.crossroads-it.org – www.erjn.it

Escribe tu comentario!