CARLOS CIPPELLETTI, brillante promessa del neo afrocuban jazz

Carlos Cippelletti, musicista “pensante”, tranquillo, determinato, dall’Europa rielabora in maniera feconda piano jazz e arrangiamenti ispirati al rivoluzionario e straordinario laboratorio delle musiche afrocubane jazzificate che furono gli Irakere di Chucho Valdés. Classe 1996, il talentuoso pianista spagnolo con il brillantissimo esordio discografico raccolto in «HYBRID/C» dimostra anche doti di raffinatissimo compositore e di ampie vedute. Ecco cosa ha raccontato di questo progetto e della sua carriera a Gian Franco Grilli .

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » live jazz, musica

Crossroads/ Fusignano: Timo Lassy band

16. marzo 2016 – 22:41No Comment
Crossroads/ Fusignano: Timo Lassy band

Venerdì 18 marzo 2016 Crossroads farà tappa per la seconda volta a Fusignano (RA). Sede di questo nuovo concerto sarà l’Auditorium Corelli, sul cui palco (alle ore 21) salirà la band del sassofonista finlandese Timo Lassy. Con lui, per eseguire il sensuale e caloroso repertorio di “Love Bullet”, ci saranno Georgios Kontrafouris (piano elettrico Wurlitzer), Ville Herrala (contrabbasso) e Jaska Lukkarinen (batteria).

C’è qualcosa di bollente e sensuale nel gusto musicale della Finlandia. Non per nulla, Argentina a parte, è il paese in cui più si è radicato il tango. Così, quando si pensa al jazz finlandese, non necessariamente è questione di sonorità algide, ritmi rarefatti, strutture terse come un paesaggio artico.

Il sassofonista Timo Lassy (originario di Helsinki, classe 1974) è uno che infatti se la ‘spassa’ con il più caloroso soul jazz, ribollente di ritmi afro. Il suo orizzonte estetico è quello di un Gene Hammons o di un ‘Lockjaw’ Davis piuttosto che del geograficamente più vicino Garbarek. Cosa marcatamente evidente anche nel suo nuovo album Love Bullet, in cui una ballad come quella che dà titolo al disco si muove con passo felpato e cool ma con un sound sassofonistico decisamente caloroso.

Dopo una formativa esperienza in Olanda, Timo Lassy è tornato nel suo paese d’origine rinfrescando i fasti della cultura hard bop da sempre ben radicata in Scandinavia. Dal suo quartetto ci possiamo dunque attendere una vista panoramica sulle espressioni jazzistiche più popolari derivate dal bop (incluse incursioni nel latin jazz), con l’aggiunta di una patina chic, in parte ripresa dall’estetica delle storiche produzioni della CTI. Per quest’ultimo aspetto si sente un certo tocco alla Nicola Conte, col quale del resto Lassy ha collaborato.

Informazioni

Jazz Network, tel. 0544 405666, fax 0544 405656; e-mail: ejn@ejn.it, website: www.crossroads-it.org – www.erjn.it

Escribe tu comentario!