Ravenna JAZZ 2020: dal 30 giugno al 14 novembre

Ravenna Jazz 2020 “Reloaded”: la quarantasettesima edizione dello storico festival ravennate torna a proporsi in versione letteralmente “ricaricata” -post-Covid. Stesso numero di serate a quelle annullate per emergenza pandemia ma distribuite nel corso di vari mesi: dal 30 giugno al 14 novembre 2020.

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » live jazz, musica

Ferrara Jazz: Calcagnile Ensemble Multikulti

24. marzo 2016 – 12:50No Comment
Ferrara Jazz: Calcagnile Ensemble Multikulti

Sabato 26 marzo (ore 21.30) è di scena al Jazz Club Torrione di Ferrara l’articolato, quanto coinvolgente tributo alla figura di Don Cherry del caleidoscopico Ensemble Multikulti guidato da Cristiano Calcagnile. Affianca il batterista milanese un parterre di protagonisti assoluti del jazz nazionale e oltre.

Che sono: Massimo Falascone ai sassofoni, Nino Locatelli ai clarinetti, Paolo Botti alla viola, violino e banjo, Gabriele Mitelli alla tromba e flicorno, Pasquale Mirra al vibrafono, Antonio Borghini al contrabbasso e Dudu Kouatè alle percussioni e voce.

Donald “Don” Cherry ha le fattezze di un folletto africano, associabile alla figura del matto nei tarocchi o al giullare di corte nelle opere shakesperiane. Un cantastorie autentico e ispirato, avulso allo star system, che cammina fuori dai sentieri alla ricerca di spiriti liberi e di verità da raccontare. È così che Cristiano Calcagnile vede questo grande musicista che, dagli anni ’50 agli anni ’90, ha intessuto nuove relazioni e connessioni tra culture ed etnie in tutto il pianeta, alla ricerca di una dimensione universale e ritualistica della musica. Dalle prime avanguardie newyorkesi nel quartetto di Ornette Coleman, Paul Bley e John Coltrane a quelle europee con Han Bennink e Johnny Dyani, passando dall’Est Africa, l’India e le sperimentazioni psichedeliche e minimaliste Nord Europee di Terrje Rypdal e Pendereky, Don Cherry non ha mai smesso di cercare linguaggi che gli permettessero di esprimere la sua natura più profonda e magica attraverso il suono.

Difficile sintetizzare nello spazio di un concerto una così vasta produzione musicale, ma l’Ensemble Multikulti è magistralmente riuscito nell’intento, costruendo un originalissimo percorso che tocca alcuni dei momenti più interessanti della carriera artistica di Cherry, lasciandosi attraversare, piuttosto che possedere, dalla sua musica.

Cristiano Calcagnile (Milano, 1970) inizia lo studio della batteria e percussioni a diciassette anni. Frequenta dapprima la Scuola Civica di Milano, intraprende la carriera di musicista nel 1985, per poi specializzarzi presso la Fondazione Siena Jazz. Oggi lo troviamo ne’ “I Visionari” di Stefano Bollani, a fianco della cantante Cristina Zavalloni, nel gruppo “Uomini in Frac” e nel quartetto “Tubolibre” con Gianluca Petrella, Gabrio Baldacci e Mauro Ottolini, oltre a guidare proprie formazioni con cui si esibisce in prestigiosi festival e jazz club di tutto il mondo.

INFORMAZIONI

www.jazzclubferrara.com

jazzclub@jazzclubferrara.com

Escribe tu comentario!