Latin / Cd Novità: Horacio “El Negro” Italuba

HORACIO “EL NEGRO” HERNANDEZ e ITALUBA XV «Se Me Perdió La Maleta» (EGREM, 2020)

Horacio “El Negro” Hernández (batt.), Ivan Bridón (p., tast.), Amik Guerra (tr., flic.), Dany Noel (b.el.) – Percussionisti Ospiti: A.Acuña, R. Rekow, J.Díaz, K.Perazzo, T. Vizcaíno jr., E.Lazaga, El Piraña, G. Hidalgo, R.Flores, El Panga, L. Conte

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » live jazz, musica

Crossroads/Modena: Lionel Loueke

7. aprile 2016 – 14:37No Comment
Crossroads/Modena: Lionel Loueke

Nel mese di aprile la diciassettesima edizione del festival itinerante Crossroads, organizzato da Jazz Network e dall’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna, farà tappa due volte a Modena. Il primo dei due concerti, che si terranno entrambi alla Tenda, sarà venerdì 8 aprile alle ore 21:30 con il trio del chitarrista del Benin Lionel Loueke. Con lui, a dare vita a un jazz modernista dalle peculiari sonorità, ci saranno Massimo Biolcati (basso elettrico) e Ferenc Nemeth (batteria). Per l’altro concerto modenese nell’ambito di Crossroads 2016 si dovrà poi attendere il 24 aprile, quando arriverà il vocalist britannico Hugh Coltman con il suo omaggio a Nat King Cole.

Lionel Loueke è nato nel 1973 in Benin, dove è cresciuto affrontando anche momenti di particolare povertà. Inizialmente attratto dalle percussioni, all’età di diciassette anni si converte alla chitarra, per la quale dimostra un talento immediato e naturale. L’ascolto di George Benson, Wes Montgomery e Joe Pass spinge Loueke a trasferirsi in Costa d’Avorio per studiare musica in maniera più approfondita e impegnativa. Nel 1994 si sposta a Parigi per continuare la propria formazione, quindi, nel 1999, raggiunge gli Stati Uniti per frequentare il Berklee College of Music. Nel 2001 viene ammesso al Thelonious Monk Institute of Jazz di Los Angeles, i cui corsi permettono a Loueke di fare pratica assieme a Herbie Hancock, Terence Blanchard e Wayne Shorter. Mentre è ancora studente, Loueke entra a far parte in maniera stabile del gruppo ufficiale di Blanchard (registrando per la Blue Note) e poi di quello di Hancock, ma suona e registra anche con Dianne Reeves, Cassandra Wilson, Wayne Shorter, Charlie Haden, Kenny Garrett, Roy Hargrove, Sting, Santana…

Dopo qualche disco per piccole case discografiche, nel 2008 Loueke esordisce su etichetta Blue Note col Cd Karibu, alla testa del trio con Massimo Biolcati e Ferenc Nemeth, suoi compagni ai tempi del Monk Institute (sul disco compaiono come ospiti anche Hancock e Shorter). Il più recente lavoro di questa formazione è uscito nel 2015: Gaïa (ancora su Blue Note), la cui fantasia cinetica dimostra che la band è all’apice della sua creatività.

Informazioni

Jazz Network, tel. 0544 405666, fax 0544 405656,

e-mail: ejn@ejn.it, website: www.crossroads-it.org – www.erjn.it

Escribe tu comentario!