Ravenna JAZZ 2020: dal 30 giugno al 14 novembre

Ravenna Jazz 2020 “Reloaded”: la quarantasettesima edizione dello storico festival ravennate torna a proporsi in versione letteralmente “ricaricata” -post-Covid. Stesso numero di serate a quelle annullate per emergenza pandemia ma distribuite nel corso di vari mesi: dal 30 giugno al 14 novembre 2020.

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » attualità, Brasile, Colombia, Cuba, Messico, Nicaragua, Venezuela

America Latina … in rassegna (30.07.2016)

30. luglio 2016 – 16:39No Comment
America Latina … in rassegna (30.07.2016)

Le news latinoamericane selezionate dalla stampa italiana parlano di Venezuela, Centro America, Messico, Colombia, Nicaragua, Brasile e Cuba.

Venezuela/Nella lunga notte di Caracas ospedali senza farmaci e bambini denutriti. “La rivoluzione ci affama”. Ci sono i ragazzini che fanno il mercato nero, la caccia al cibo e le partorienti che portano le medicine di casa. Una crisi umanitaria che il governo di Maduro non riconosce. Amnesty condanna il decreto che obbliga gli impiegati pubblici a lavorare nei campi. (La Repubblica, Omero Ciai, 30.07.2016)

Centro America/ Quell’oro bruno dei Maya che conquistò de Sade. La cioccolata è tutta una faccenda di religione. Dai Maya sino alle corti barocche europee questa sostanza chimicamente complessa, di colore marrone scuro, gradevolmente amara, e che noi chiamiamo cioccolato, non avrebbe avuto successo senza uno stretto rapporto con le religioni che ha incontrato sulla sua strada.  La storia millenaria dei prodotti del cacao intreccia da sempre il sentimento religioso alle passioni proibite (La Repubblica, Marco Belpoliti, 30.07.2016)

Messico/ Riforma scolastica, il governo si piega. Dopo mesi di disordini, morti e feriti in piazza e denunce di violenze dalle forze di polizia e dai militari in nome della pace sociale, il governo messicano ha accettato di rivedere parte della riforma scolastica voluta dal presidente Pena Nieto. (Il Venerdì, 29.07.2016)

Colombia/ Arrestato “Rasputin”, l’hacker che minacciava il governo. Il suo nome in codice era “Rasputin”, un hacker molto abile, al punto di entrare nella posta elettronica personale del presidente della Repubblica Manuel Santos. L’uomo, la cui vera identità non è stata rivelata, era riuscito ad accedereall’email dei vertici del governo di Bogotà e minacciava di rivelarne il contenuto in cambio di denaro. (Sette| Latinos, Rocco Cotroneo, 29.07.2016)

Nicaragua/ Ortega, l’immortale. Daniel Ortega in cerca dell’immortalità politica. L’attuale presidente del Nicaragua, 70 anni, leader sandinista sin dagli anni Ottanta, sarà di nuovo candidato alle elezioni del prossimo novembre. In caso di vittoria sarebbe il suo quarto mandato presidenziale. I sondaggi gli assegnano attualmente il 65 per cento dei consensi. L’opposizione contesta da anni il carattere autoritario del governo di Ortega … e il principale partito dell’opposizione non parteciperà alle prossime elezioni, considerandole una farsa. (Sette| Latinos, Rocco Cotroneo, 29.07.2016)

Brasile/ Salvate il pappagallo blu. Un progetto per reintrodurre gli ararinha-azul nel loro habitat naturale. Il pappagallo blu protagonista del film di animazione Rio esiste davvero. E resiste contro la sua estinzione. Presto ritornerà a volare nelle foreste brasiliane, annuncia  il Ministero dell’Ambiente di Brasilia, grazie a un progetto che nel giro di cinque anni dovrebbe reintrodurlo nel suo habitat naturale.  (Sette| Latinos, Rocco Cotroneo, 29.07.2016)

Cuba/Il ritorno dei medici. Cambiato il governo in Brasile, i cubani hanno deciso di riportare in patria i loro medici di base che facevano parte di un programma firmato dall’ex Dilma Rousseff. I 2.400 dottori arrivati nell’agosto 2013 per il programma federale “Mais Medicos”, in appoggio alle periferie povere e alle aree rurali, torneranno a casa al termine dei tre anni di lavoro. Il ministero della Sanità brasiliano paga per ogni medico cubano 10.000 real (circa 3.000 euro) al mese, dei quali soltanto un terzo va al professionista. I medici cubani presenti in tutto il Brasile sono oggi 11.400. (Sette| Latinos, Rocco Cotroneo, 29.07. 2016)

Brasile/Primo rinvio a giudizio per Lula. «Ha tentato di fermare la giustizia». A pochi giorni dall’apertura delle Olimpiadi, torna alta la tensione per lo scandalo politico-giudiziario. L’ex presidente accusa la magistratura di «abuso di potere»…  Eletto nel 2003 e rimasto nel palazzo di Planalto fino al 2010, l’ex capo di Stato-sindacalista resta popolarissimo nel Paese — secondo alcuni sondaggi, vincerebbe facilmente un’elezione presidenziale se si svolgesse ora. (Sara Gandolfi – Corriere della Sera- http://www.corriere.it/esteri/16_luglio_30/primo-rinvio-giudizio-lula-ha-tentato-fermare-giustizia-c577b364-563a-11e6-8307-f119c314f7af.shtml)

Escribe tu comentario!