MICHEL CAMILO: “Essence”, 40 anni di jazz e latin

Il pianista e compositore dominicano Michel Camilo ha voluto festeggiare in grande stile la sua fortunata carriera producendo il suo 25° album come bandleader di una strepitosa big band di 18 musicisti. Con “Essence” (Resilience Music, 2019) sul mercato da ieri, é la terza volta che Michel incide come leader di una big band: le altre due occasioni furono One More (1994) e Caribe (2009), quest’ultimo registrato a Santo Domingo per celebrare un ritorno momentaneo alla sua terra.

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » musica, R&B, soul

Porretta Soul 2016, dal 21 al 24 luglio

5. luglio 2016 – 15:54No Comment
Porretta Soul 2016, dal 21 al 24 luglio

Ancora pochi giorni (21-24 luglio) e ritorna una nuova edizione del grande Porretta Soul Festival, ideato e diretto da Graziano Uliani dal 1988. Tra i protagonisti di quest’anno, Bobby Rush, nominato tre volte ai Grammy Awards , re del circuito dei locali di rhythm & blues, già protagonista del documentario di Martin Scorsese “The Blues”. Tra gli altri nomi eccellenti segnaliamo Fred Wesley, storico trombonista di James Brown.

Alcuni altri grandi protagonisti della rassegna di Porretta sono George McCrae che nel 1974 con “Rock Your Baby” aprì l’era disco restando per due settimane al primo posto nella hit parade Pop e R&B, John Ellison che con i Soul Brothers Six nel 1967 creò il classico “Some Kind Of Wonderful”, l’appena citato lo storico trombonista di James Brown Fred Wesley & The New JBs. E poi la Bey Paule Band che sarà ancora una volta l’house band del festival, Stan Mosley, Toni Green, Stacey Merino, Falisa Janaye, Jerry Jones, Theo Huff, James & Black, Vasti Jackson e tanti altri. Come consuetudine si darà spazio anche a gruppi musicali giovanili internazionali e quest’anno torneranno da Denver, Colorado i ragazzi della Quincy Ave. Rhythm Band per un totale di 25 musicisti. Dopo il grande successo della passata edizione, si ripeterà il Soul Street Food con cibi di strada e una selezione di cucine internazionali.

Le migliori formazioni italiane (e non solo) di rhythm & blues si esibiranno nel Rufus Thomas Cafe Stage in concerti gratuiti dalle 11 del mattino a sera. In concomitanza con il festival verrà inaugurato il Porretta Soul Museum con un vasto archivio di materiale che racconta la storia del festival dal 1988 a oggi.

Quest’anno ci sarà uno spazio anche per i bambini con il duo americano Johnette & Scott “Swamp Romp, Louisiana Roots Music For Children”. Infine concerti collaterali dal 19 al 31 Luglio con il progetto “The Valley of Soul” a Vergato, Marzabotto (Monte Sole), alla Rocchetta Mattei, Grizzana Morandi, Lago di Suviana, Lizzano in Belvedere, Sasso Marconi, Castel del Rio (Ponte Alidosi) e Monterenzio (Monte Bibele). Un modo per far conoscere al pubblico internazionale il territorio di Bologna Città Metropolitana.

Il Sweet Soul Music Award 2016 verrà consegnato a David Nathan e il Sweet Soul Music Special Recognition a “Latitudine Soul” di Radio 1 Rai per il contributo dato alla diffusione e promozione della musica soul. In questo senso  e per conoscere meglio questa cultura musicale afroamericana consigliamo “Le strade dell’anima”, bellissimo film documentario di Giorgio Verdelli e Graziano Uliani. Un fantastico viaggio dentro la musica popolare degli States da Memphis attraversando Alabama e Mississippi, ma con un occhio sempre legato al Porretta Soul Festival dove sono passati i più grandi nomi del soul.

Escribe tu comentario!