GUSTAVO OVALLES: dal “Sistema” Abreu al latin jazz con quitiplá

Tranquillo, solare, ambasciatore di musiche venezuelane, “console” di ritmi afrocubani, Gustavo Ovalles è oggi uno dei multipercussionisti più richiesti sia nel latin jazz che nei progetti di world music. «Sonidos del Orinoco» è il titolo della sua produzione più recente. L’abbiamo intervistato in occasione di una tournée con il pianista cubano Omar Sosa. Ecco cosa ci ha raccontato.

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » live jazz, musica

Paolo Fresu, Uri Caine & Alborada (Gallery, BJF)

12. novembre 2016 – 01:12No Comment
Paolo Fresu, Uri Caine & Alborada (Gallery, BJF)

Venerdì 11 novembre, Teatro Manzoni di Bologna al completo per l’attesissimo concerto del Bologna Jazz Festival con  Paolo Fresu, Uri Caine e Quartetto Alborada. Trattandosi dell’unica tappa della tournée europea a presentare questo organico, sono arrivati appassionati anche da fuori regione. Lo spettacolo è iniziato con quattro brani intonati dal magico duo: l’esordio in minuetto, seguito da Solar di Miles Davis,  un pezzo di George Gershwin  e poi un ritorno barocco prima di introdurre il quartetto d’archi Alborada.

Il binomio tra il trombettista italiano e il pianista americano si muove tra i genere senza la minima sbavatura. Molto azzeccata, affascinante e perfettamente riuscita l’unione con le sonorità di Alborada. Un incontro tra jazz, blues, musica classica, folksongs creato dalla combinazione sapiente di pianoforte, tromba, flicorno, violini e violoncello. In conclusione, se Fresu è da molti considerato il più influente jazzista in ambito europeo, Uri Caine è certamente il pianista del jazz contemporaneo assolutamente tra i più completi nel panorama mondiale. Ecco un  po’ di scatti dalla galleria del Teatro per ricordare una serata di musica magnifica seguita da un pubblico molto trasversale, cioè non esclusivamente quello jazzofilo che si incontra abitualmente agli appuntamenti jazzistici.

Escribe tu comentario!