CHICK COREA & The Spanish Heart Band

Con il bellissimo album “Antidote” (Universal) Chick Corea torna alla sue radici latine, in un ideale seguito (aggiornato) dei suoi celeberrimi album di quarant’anni fa: “My Spanish Heart” e “Touchstone”, dai quali riprende alcuni temi (primo fra tutti Armando’s Rhumba”, qui trasformato in un travolgente brano in stile merengue). Antidote è un cd quasi esclusivamente acustico, in cui la ‘Spanish Heart Band’ spazia fra tutti i generi latino/contemporanei, dal flamenco alla musica cubana, dal Venezuela a Panama al Latin jazz fino al Brasile con la bossa nova Desafinado.

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » Cuba, latin jazz, musica

Cuba: ROBERTO FONSECA e “ABUC” in Paradiso jazz

27. marzo 2017 – 20:25No Comment
Cuba: ROBERTO FONSECA e “ABUC” in Paradiso jazz

Il pianista jazz cubano ROBERTO FONSECA inaugura il 30 marzo 2017, ore 22, il festival Paradiso Jazz di S.Lazzaro di Savena (Bo) presso la sala Paradiso dell’Arci. Con l’occasione presenterà con il suo ottetto l’ultimo disco ABUC (impulse!) ispirato alla musica popolare di Cuba, dalla conga alla descarga. In mezzo rumba, bolero, mambo, canti yoruba, contradanza, classica, rap, soul e jazz.  Quattordici brani trascinanti, ma il concerto è molto di più!

Il booklet allegato offre anche un utilissimo ‘manuale’ spiegando (in inglese)  il brano e gli stili interpretati in “Abuc”.

Pianista, compositore, arrangiatore e produttore, Roberto Fonseca Cortés a dieci anni è batterista di una tribute band ispirata ai Beatles; nel 1991, all’età di quindici,  mostra doti virtuosistiche alle tastiere esibendosi al festival internazionale Jazz Plaza dell’Avana. Ma la notorietà internazionale arriva  dopo il 2001 a fianco dei leggendari Buena Vista Social Club, come pianista di supporto a Rubén González.

“Ti puoi immaginare l’orgoglio di calcare la scena con Manuel Galbán, chitarrista del gruppo Los Zafiros – ci racconta Fonseca – che erano idoli della mia infanzia o con un grande pianista come Rubén González. Per non dire di Ibrahim Ferrer, un padre per me,  che a un certo punto si rese conto del mio interesse musicale per la tradizione e un giorno mi disse: «Il jazz è importante, ma non dimenticarti mai della musica cubana, delle tue tradizioni, da dove vieni».

Roberto, cresciuto in una famiglia di musicisti,  si fa conoscere nel mondo del jazz avanero con il gruppo Temperamento co-diretto assieme al sassofonista Javier Zalba  dove suona jazz- fusión. Alla fine degli anni Novanta (ma ancora oggi) era facile vederlo al jazzclub La Zorra y el Cuervo, a un centinaio di metri dal famoso hotel Habana Libre.

Poichè sono rare le presenze di artisti cubani famosi a Bologna e dintorni (sono passati Los Papines, Omara Portuondo, Moncada, Los Muñequitos de Matanzas, Augusto Enriquez, Conjunto Folklorico, Tropicana, Horacio El Negro, Omar Sosa)  questo è un appuntamento da non perdere!

Una curiosità: Fonseca il suo primo viaggio all’estero fu proprio a Bologna nel 1996 (festa Unità -stand cubano di Caribe), come pianista (ancora sconosciuto) del cantante Augusto Enriquez (ex Moncada).

Per saperne di più sull’artista e il progetto ABUC, la rivista Musica Jazz (marzo 2017) ne parla ampiamente.

Escribe tu comentario!