Ravenna JAZZ 2020: dal 30 giugno al 14 novembre

Ravenna Jazz 2020 “Reloaded”: la quarantasettesima edizione dello storico festival ravennate torna a proporsi in versione letteralmente “ricaricata” -post-Covid. Stesso numero di serate a quelle annullate per emergenza pandemia ma distribuite nel corso di vari mesi: dal 30 giugno al 14 novembre 2020.

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » Cuba, latin jazz, musica

Ferrara in Latin: Guantanamo… e congrì

2. marzo 2017 – 17:37No Comment
Ferrara in Latin: Guantanamo… e congrì

Venerdì 03 marzo, ore 21.30, per un nuovo appuntamento firmato Somethin’Else il Jazz Club Ferrara viaggia alla scoperta dei Caraibi con le sonorità afrocubane dei Guantanamo, il sestetto guidato dal pianista catanese-bolognese Fabrizio Puglisi e in cui spicca il virtuoso vibrafonista Paquale Mirra. Per l’occasione il gruppo ospita la cantante Venus Rodriguez. Anticipa il concerto la cena a tema elaborata dal wine bar del Torrione che esplora la tradizione culinaria cubana.

Venerdì 03 marzo (ore 21.30) per un nuovo appuntamento firmato Somethin’Else, il Jazz Club Ferrara viaggia alla scoperta del continente sudamericano con le sonorità afrocubane dei Guantanamo, sestetto guidato dal pianista Fabrizio Puglisi che si avvarrà per l’occasione dell’intensa voce di Venus Rodriguez. Completano la formazione Pasquale Mirra al vibrafono, Davide Lanzarini al contrabbasso, Gaetano Alfonsi alla batteria, Danilo Mineo alle percussioni e William Simone ai tamburi batà.

Guantanamo è un gruppo che mette il ritmo al centro del discorso. L’ispirazione nasce dal grande patrimonio della tradizione afrocubana con un repertorio in parte originale ed in parte costituito da classici di Chucho Valdés, Bud Powell, Ernesto Lecuona, Joe Zawinul e Lennie Tristano, rivisitati in chiave afrolatina con un tocco di acida psichedelia. I musicisti si muovono dal latin jazz al cubop, impastandoli con poliritmie afro, rumba, cha cha e son montuno.

Il pianista e compositore catanese Fabrizio Puglisi vanta un percorso denso di significative esperienze nell’ambito della musica contemporanea. Compiuti gli studi al DAMS di Bologna, Puglisi ha frequentato per anni la scena creativa olandese alimentata da Tristan Honsinger, Han Bennink, Ernst Glerum, Ab Baars, Sean Bergin, Ernst Reijseger e Tobias Delius. Le sue collaborazioni si sono poi spinte oltreoceano a fianco di artisti quali Steve Lacy, David Murray, John Zorn, Don Byron, George Russell e Dave Liebman. In Italia ha accompagnato Paolo Fresu, Enrico Rava, Gianluca Petrella, Roy Paci e Cristina Zavalloni, oltre a condividere un originale duo con il cantante John De Leo.

Ingresso riservato ai soci Endas. Per informazioni e prenotazione cena 0532 1716739 dalle ore 12:00 alle ore 20:00.

Escribe tu comentario!