Suite Habana: Viaggio a Cuba

9-21 novembre 2017. Cuba, la fabbrica della bellezza: viaggio con lo scrittore Carlo Grande. Cuba: dolce come un daiquiri, intensa e aromatica come il sapore di un sigaro, ipnotica come la musica e il mare dei Caraibi. All’Avana, a Trinitad, a Cienfuegos e a Santiago de Cuba sono passate la storia, la grande politica e la letteratura, da Fidel e il “Che” a Ernest Hemingway e Graham Greene.

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » live jazz, musica

Crossroads/Correggio: CRISTIANO ARCELLI

18. maggio 2017 – 09:01No Comment
Crossroads/Correggio: CRISTIANO ARCELLI

Sabato 20 maggio, ore 21, l’altista Cristiano Arcelli sarà il protagonista di una nuova serata di Crossroads presso il Teatro Asioli di Correggio (RE). Per questo concerto Arcelli si presenterà col suo progetto “Almost Romantic”, che segna un notevole arricchimento armonico rispetto alle sue più recenti prove da leader grazie alla presenza di Simone Graziano (pianoforte), Stefano Senni (contrabbasso) e Bernardo Guerra (batteria), ai quali va ad aggiungersi il violino di Massimiliano Canneto.

 

Oltre che come solista, con diversi dischi a proprio nome (su etichette Auand, Radar-Egea, Wide Sound), Cristiano Arcelli (Perugia, 1976) è particolarmente attivo anche come autore e arrangiatore. Ha composto musica per l’Italian Jazz Orchestra, l’Orchestra Bruno Maderna e la Bangkok Symphony Orchestra, mentre ha fornito arrangiamenti di squisita fattura a Paolo Damiani e Cristina Zavalloni. Ha suonato e registrato con Enrico Rava, Danilo Rea, Gabriele Mirabassi, Joe Chambers, Paul McCandless, Cyro Baptista…

Il gruppo “Almost Romantic” rimette in equilibrio l’organico, posizionato lungo l’asse Ornette Coleman-Lee Konitz, di un recente progetto di Arcelli, il trio Solaris. Alla combinazione sax alto-basso-batteria si aggiunge ora il pianoforte (e nel caso del concerto di Correggio anche il violino, che conferisce all’impasto timbrico un profilo assai peculiare). La musica, come sempre con Arcelli, è fresca, sensuale ma anche ironica. E sotto l’intimismo del piccolo organico si cela in verità la percezione delle cose fatte in grande, come se si trattasse di dar vita alle idee musicali con una piccola orchestra.

 

Informazioni

Jazz Network, tel. 0544 405666, fax 0544 405656,

Escribe tu comentario!