CUBA/ Vita e tambor di CHANO POZO, è libro

Recentemente è arrivato sul mercato librario di Cuba un altro testo sulla vita del mitico percussionista CHANO POZO per i tipi dell’Editorial Oriente di Santiago de Cuba. Come scrive Antonio Lopez “La musica cubana è ricca di miti e figure significative. Una di quelle storie mitiche, per la sua vita, per il suo lavoro e anche per la sua morte, è quella di Luciano Pozo González. Che è il nome completo del grande percussionista e compositore habanero che è entrato nella storia musicale come Chano Pozo. La sua esistenza, la sua eredità creativa e la leggenda unita alla figura dell’uomo” (1915 – 1948) è raccontata dall’autrice Rosa Marquetti Torres.

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » Arte, Cile, cultura e tradizioni

CILE/ Nicanor Parra, l’antipoeta, muore a 103 anni

23. gennaio 2018 – 22:36No Comment
CILE/ Nicanor Parra, l’antipoeta, muore a 103 anni

Poesia in lutto: all’età di 103 anni è morto Nicanor Parra Sandoval, poeta, fisico e matematico. Candidato al premio Nobel, ma senza raggiungere mai il riconoscimento importante, maggiore di una famiglia di artisti (Violeta, Hilda, Roberto, Eduardo), era nato nel settembre 1914 a San Fabián de Alico (400 km a sud di Santiago del Cile) in un ambiente rurale. Creatore dell'”antipoesia”, considerato da numerosi critici, tra cui, Niall Binns e Roberto Bolaño, uno dei più grandi poeti dei suoi tempi, Nicanor si colloca in una posizione antitetica rispetto alla consolidata tradizione poetica cilena dei connazionali Pablo Neruda, Vicente Huidobro e Gabriela Mistral.

Nicanor era fratello della celebre cantante Violeta Parra (si suicidò nel 1967, dopo una gravissima depressione), autrice della meravigliosa Gracias a la vida (il suo testamento spirituale) interpretata da grandi artiste tra cui Mercedes Sosa, Joan Baez e Omara Portuondo.

Con il termine “antipoesia”, da lui coniato, Nicanor respinge ogni registro alto e colloca la poesia nel quotidiano, inserendovi il lessico dei mass media, facendo uso dell’ironia e della parodia, e aprendo così una strada nuova, che si diffonde ampiamente nei decenni successivi, trovando seguaci come il nicaraguense Ernesto Cardenal o  Roque Dalton.

Tra le sue opere (alucne tradotte anche in Italia): Cancionero sin nombre, Poemas y antipoemas, Canciones Rusas, Otros poemas e  Nuevos Sermones.

Nella foto seguente: Nicanor con Michelle Bachelet, presidente del Cile in occasione del 100° compleanno (wikipedia)

Escribe tu comentario!