Cuba: Back toThe Sunset di Dafnis Prieto

“Back To The Sunset” è il titolo dell’ultimo disco del musicista-compositore-batterista cubano Dafnis Prieto realizzato con una Big Band di 17 talentuosi strumentisti più tre special guest da novanta come il trombettista Brian Lynch (Track 1) e i sassofonisti Henry Threadgill (Track 4) e Steve Coleman (Track 6). L’album è pubblicato da Dafnison Music.com, la casa discografica di Prieto, che cura anche la promozione e vendita di questo progetto totalmente autogestito.

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » Cuba, danzon, latin jazz, live jazz, musica, Stati Uniti, World music

CrossLatin, inizia Marialy Pacheco

15. maggio 2018 – 13:27No Comment
CrossLatin, inizia Marialy Pacheco
CROSSLATIN al Teatro Asioli di Correggio (RE) mercoledì 16 maggio, ore 21. Il primo set  sarà jazz cubano al femminile con la pianista Marialy Pacheco, avanera,  che si presenta in duo con il percussionista Rhani Krija su “MaroCuba”, progetto che unisce sonorità afrocubane e ritmi del Marocco. Poi entra in pedana il trio jazz del pianista Aaron Goldberg, con Matt Penman (contrabbasso) e Leon Parker (batteria).

Marialy Pacheco,“Artista Bösendorfer”, prima pianista jazz donna in tutto il mondo ad avere questo privilegio, è nata a L’Avana nel 1983. Figlia d’arte, a sette anni inizia gli studi classici di pianoforte che completa e integra studiando composizione all’Instituto Superior de Artes, l’Università cubana della musica. Ha esordito nel gruppo jazz rock cubano Mezcla del chitarrista Pablo Menéndez; nel 2002 vince il concorso Jo-Jazz, che le permette di incidere il suo primo album «Bendiciones». Poi si trasferisce in Germania dove comincia a farsi conoscere nei circuiti jazz di livello internazionale (ma da noi è ancora una illustre sconosciuta). «Il mio primo contatto con il jazz – afferma – viene da «The Köln Konzert» di Keith Jarrett, il pianista che mi ha ispirata più di tutti ma la lista è lunga: Emiliano Salvador, Chucho, Gonzalo, Art Tatum, Oscar Peterson, Brad Mehldau e… Omar Sosa con il quale ho inciso El Bola, il primo degli otto duetti dell’album «Duets» dove ho invitato un po’ di amici musicisti preferiti, tra cui il famoso percussionista marocchino Rhani Krija (che ha lavorato con Sting, Herbie Hancock ecc.) con un progettino che unisce jazz afrocubano e ritmi del Marocco prendendo spunto dalla nostra versione spumeggiante di Burundanga (che la cantò anche Celia Cruz) presente nel disco citato».

Rhani Krija (classe 1971), percussionista marocchino, noto soprattutto per la sua collaborazione con Sting, iniziata nel 2003. Lo si è sentito all’opera in numerosi progetti del celeberrimo cantante, incluso il superlativo tour “Symphonicity”. È grazie a questa esperienza che ha potuto suonare con Herbie Hancock e Chick Corea. Ma lo si è sentito anche assieme a Omar Sosa, Don Byron, Dominic Miller…

 

 

*******

A. Goldberg Trio

Aaron Goldberg, nato a Boston nel 1974, ha studiato con Jerry Bergonzi e frequentato la New School for Jazz and Contemporary Music di New York, laureandosi infine ad Harvard. Il suo esordio discografico avviene nel 1999 con Turning Point, un album in cui al suo trio si aggiungono Mark Turner e Joshua Redman. Il trio è decisamente il format col quale Goldberg esprime al meglio le sue doti pianistiche: una tecnica sopraffina, caratterizzata da una sbalorditiva sottigliezza delle dinamiche, associata a un’espressività al calor bianco. Notevoli i risultati che ha raggiunto col trio OAM (con Omer Avital e Marc Miralta) e soprattutto col trio completato da Reuben Rogers ed Eric Harland (che serviva anche come sezione ritmica per Joshua Redman). Goldberg ha inoltre collaborato con Al Foster, Betty Carter, Freddie Hubbard, Wynton Marsalis…

Aaron Goldberg

Marialy Pacheco

Marialy Pacheco

Rhani Krija

Escribe tu comentario!