Cuba: Back toThe Sunset di Dafnis Prieto

“Back To The Sunset” è il titolo dell’ultimo disco del musicista-compositore-batterista cubano Dafnis Prieto realizzato con una Big Band di 17 talentuosi strumentisti più tre special guest da novanta come il trombettista Brian Lynch (Track 1) e i sassofonisti Henry Threadgill (Track 4) e Steve Coleman (Track 6). L’album è pubblicato da Dafnison Music.com, la casa discografica di Prieto, che cura anche la promozione e vendita di questo progetto totalmente autogestito.

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » live jazz, musica, R&B, World music

GARDA: Brain Zone Music Festival

26. giugno 2018 – 21:33No Comment
GARDA: Brain Zone Music Festival

Tra luglio e agosto Brenzone sul Garda (VR) farà il pieno di musica dal vivo, con ben due manifestazioni musicali che creeranno stimolanti intersezioni tra cantautorato, funk, jazz, pop d’autore, sonorità etniche. Primo appuntamento  dal 19 al 22 luglio con Brain Zone Music Festival con la pregiata direzione artistica di Mauro Ottolini. Poi Notti Magiche a Campo, manifestazione dalla lunga e consolidata storia,  nelle sere del 9 e 10 agosto con la partecipazione di Sergio Caputo e Francesco Baccini su un progetto swing.

 

Il Brain Zone Music Festival dal 19 al 22 luglio conquisterà tutte le frazioni di Brenzone sul Garda, con un programma musicale distribuito nei luoghi più pittoreschi: spiagge, strade, piazzette, trasformate in teatri a cielo aperto. La musica creerà situazioni d’ascolto conviviali e andrà letteralmente incontro agli ascoltatori, con spettacoli itineranti per le strade e anche sulle barche lungo le coste del lago.

Sarà proprio un concerto marciante a dare il via al festival: giovedì 19 luglio l’esuberante Magicaboola Brass Band porterà a spasso dalle ore 18 (con partenza da Castelletto) il suo stile tra New Orleans e il funk. La serata vedrà invece una maratona di concerti in piazza S. Nicolò ad Assenza di Brenzone a partire dalle ore 20:30 ancora con la Magicaboola Brass Band, questa volta stanziale sul palcoscenico. Alle 21:30 i riflettori saranno puntati sul cantautore canadese Bocephus King (che accende la miccia di un intero secolo di musica americana, tra blues, gospel, country), poi dalle ore 22:30 sul Disperato Circo Musicale, una carovana musical-circense che sprigiona ska, reggae, musical balcanica, funk, latin e punk.

Un’incredibile sequenza di musica si prospetta per venerdì 20. La Magicaboola Brass Band sarà ancora in pista con un concerto itinerante con partenza alle ore 17 da Assenza di Brenzone, spiaggia Acquafresca. Sempre alla spiaggia Acquafresca, vicino al Circolo Nautico Acquafresca, alle ore 17 si ascolterà Bocephus King, mentre alle ore 18:30 arriverà l’ensemble di Kalifa Kone, che amalgama i suoni del jazz e degli strumenti tradizionali africani, in un intreccio sorprendente e ipnotico. In serata ancora una pluralità di proposte tutte nel segno della voce femminile. In Piazzetta Olivo a Castelletto di Brenzone alle ore 20 si esibirà il quartetto “We Like It Hot” di Vanessa Tagliabue Yorke, che renderà omaggio al jazz primigenio degli anni Venti circondata da musicisti che costituiscono l’elite del jazz italiano: Mauro Ottolini al trombone, Francesco Bearzatti al clarinetto, Paolo Birro al pianoforte. Sempre a Castelletto, in piazza M.M.D. Mantovani la musica inizierà alle ore 21:30 con il trio della cantante e pianista Beatrice Campisi e proseguirà alle 22:30 con l’esibizione di Karima, che col suo “The Big Easy Trio” abbandona i panni di celebrità sanremese e televisiva per ripercorre le rotte della black music dagli albori del Novecento sino ai nostri giorni. La serata si chiuderà poi con una jam assieme a Bocephus King & Friends.

Alla Magicaboola Brass Band è affidata l’apertura delle giornate di Brain Zone. Sarà così anche sabato 21 luglio, con un concerto itinerante con partenza da Castelletto alle ore 17. Il pomeriggio le possibilità di ascolto si moltiplicano: alle ore 17 a Porto, via Zanardelli, suoneranno i Peluqueria Hernandez, partiti sulle onde di un rock padano-americano e approdati a incroci con l’hip hop. Sempre alle 17 Bocephus King & Friends saranno a Castelletto di Brenzone in piazza M.M.D. Mantovani (li si ritroverà poi alle ore 24 al Pub La Pinta di Magugnano). Al porto di Castelletto di Brenzone (ore 19) si esibirà la Compagnia Duendarte “Aire Flamenco” col suo spettacolo di danza e musica dal vivo. Protagonista principale di questa giornata festivaliera sarà la cantante Simona Molinari che per il suo progetto “Loving Ella”, che ripercorre vita e canzoni di Ella Fitzgerald, ha voluto al proprio fianco come ospite speciale Mauro Ottolini.

L’ultima giornata di Brain Zone, domenica 22 luglio, offrirà un riepilogo con gli artisti ‘residenti’ del festival: Bocephus King & Friends saranno a Porto (via Zanardelli) alle ore 17:30 e poi ancora a Castelletto di Brenzone in piazza M.M.D. Mantovani alle ore 24 per le note di chiusura della manifestazione. La Magicaboola Brass Band parteciperà assieme al Corpo bandistico di Castelletto e alla Sauro’s Band alla benedizione delle barche (a Castelletto di Brenzone, piazza M.M.D. Mantovani, ore 12). Questi gruppi saranno poi tutti impegnati in concerti itineranti sino alle ore 21. Ma l’ultima giornata di Brain Zone prevede anche l’arrivo di nuovi artisti, come il Facing West Duo (Prada Alta, via dei Narcisi 1, ore 15) e il “Dukes of Rhythm Duo” con James Thompson (sax e voce) e Stefano Franco (piano e voce) a Castelletto di Brenzone (porto, ore 19). Momento culminante sarà lo spettacolo in piazza della Chiesa a Castello: dopo un breve set d’apertura alle ore 21:30 con la Magicaboola Brass Band, la scena alle ore 22 passerà a Mauro Ottolini e i suoi Sousaphonix. Gli undici scatenati componenti della band di Ottolini creeranno dal vivo la colonna sonora per il film Seven Chances di Buster Keaton, capolavoro del cinema comico muto che verrà proiettato alle loro spalle.

******

 

Notti Magiche a Campo si terrà nelle sere del 9 e 10 agosto, le notti delle stelle cadenti di San Lorenzo. Coincidenza non casuale, pensata anzi proprio per esaltare la componente suggestiva offerta dall’antico borgo medievale semi-abbandonato di Campo di Brenzone, un angolo di natura fuori dal tempo al quale si accede solo a piedi e dove la musica riverbera in sintonia con l’ambiente.

L’edizione 2018 aggiunge nuovi nomi al già lungo elenco di grandi protagonisti della musica italiana che si sono esibiti a Campo in passato. Giovedì 9 agosto, due big della musica nazionale come Sergio Caputo e Francesco Baccini saranno protagonisti di un sodalizio nato quasi per caso. “The swing brothers”, il progetto che eseguiranno a Campo di Brenzone, è infatti il primo frutto della loro collaborazione. In esso si coglie il piacere di fare musica assieme in maniera ironica e scanzonata, ripercorrendo i reciproci successi, passando a canzoni più recenti, facendo flirtare il pop con lo swing.

Venerdì 10 agosto con il trio della pianista e cantante afroamericana Karen Edwards la musica imboccherà la via del jazz più suadente e brillante, carico di swing e con un tocco di modernità accentuato dalla presenza come special guest del sassofonista Francesco Bearzatti.

Escribe tu comentario!