MICHEL CAMILO: “Essence”, 40 anni di jazz e latin

Il pianista e compositore dominicano Michel Camilo ha voluto festeggiare in grande stile la sua fortunata carriera producendo il suo 25° album come bandleader di una strepitosa big band di 18 musicisti. Con “Essence” (Resilience Music, 2019) sul mercato da ieri, é la terza volta che Michel incide come leader di una big band: le altre due occasioni furono One More (1994) e Caribe (2009), quest’ultimo registrato a Santo Domingo per celebrare un ritorno momentaneo alla sua terra.

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » Caraibi, CD e DVD, cha cha, Cile, Cuba, latin jazz, libri/cDVD, live jazz, musica, Puerto Rico, rumba, Salsa, Son

CD Novità: Dizzy con Clave di Carlos Henriquez

26. gennaio 2019 – 02:23No Comment
CD Novità: Dizzy con Clave di Carlos Henriquez

Il contrabbassista Carlos Henriquez con questo bellissimo  omaggio a Dizzy Gillespie si rivela un brillante arrangiatore. “Dizzy Con Clave Live From Dizzy’s Club Coca-Cola” (Rodbrosmusic), realizzato con un versatilissimo ottetto, è una esplosiva carrellata di jazz en clave che rivisita le più leggendarie composizioni di Gillespie: oltre a quelle fondative del cubop durante la fase d’oro con Chano Pozo Gonzales  troviamo Groovin’ High firmata assieme a Charlie Parker. Ma nel pacchetto delle nove tracce  anche Trinidad-Goodbye di Kenny Barron. 

Diciamolo subito: questo cd è un fantastico intreccio di  cubop, rumba, son, timba e salsa che soddisferà  gli appassionati del jazz di impronta afrocubana e tutti i fan di musiche latine. Il merito è  del talentuoso contrabbassista del Jazz At Lincoln Center Orchestra e delle formazioni di Wynton Marsalis. Quindi un musicista che sa bene il fatto suo e che ora si è cimentato nuovamente con i panni del bandleader. Infatti Carlos Henriquez, quarantanni, newyorchese ma di origini portoricane, ha montato un ottetto di strepitosi solisti ( con una micidiale front line a quattro fiati) per confezionare questo straordinario omaggio non solo alla figura del grandissimo trombettista John Birks Gillespie ma anche all’incontro tra la rivoluzionaria musica afroamericana degli anni Quaranta, ossia il bebop, e i ritmi e canti afrocubani di Chano Pozo.  Le nove tracce dell’album sono introdotte dalla eccellente versione di A Night in Tunisia, ma i pezzi che  a nostro avviso fanno scintille  sono  Guarachi Guaro, Manteca e Bebop. Prima di concludere è doveroso citare gli artisti (tutti strepitosi sul piano dell’improvvisazione) che hanno contribuito alla realizzazione di questo magico progetto (una sorta delle storiche session di Salsa meets Jazz): il pianista cubano Manuel Valera, la tenorsassofonista cilena Melissa Aldana,  le trombe di Michael Rodriguez e Terrel Stafford, il trombone di Marshall Gilkes, poi nella fortissima sezione ritmica troviamo Obed Calvaire alla batteria e Anthony Almonte, conguero e vocalist in possesso di notevoli doti come rumbero e sonero.  Disco da ascoltare, assolutamente! Imperdibile! (gfg)

Escribe tu comentario!