Bologna Jazz Festival 2019 in 33 giorni

Diciamolo subito: nel favoloso Bologna Jazz Festival 2019 (25 ottobre-26 novembre) spiccano nel cast artistico le presenze di Pat Metheny (che chiuderà il festival) e del disegnatore Altan, che firma l’immagine della rassegna emiliano romagnola. Tra i protagonisti di questa estesa programmazione (da Bologna a Forlì) anche star del Jazz latino & dintorni, come il brasiliano Hermeto Pascoal, i cubani del gruppo di Horacio El Negro Hernandez, Chucho Valdés (prodotto da teatro EuropAuditorium) e Eddie Gomez.

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » bachata, bolero, bomba, CD e DVD, danzon, jibaro, latin jazz, live jazz, musica, plena, Puerto Rico, Son, soul, Venezuela

Ferrara in Jazz Latino: Miguel Zenón 4et

7. ottobre 2019 – 14:09No Comment
Ferrara in Jazz Latino: Miguel Zenón 4et

I lunedì del Jazz Club Ferrara ripartono in grande stile. La formula è quella vincente: happy hour + live music + jam session e ad inaugurarla, lunedì 7 ottobre, spetta al quartetto del sassofonista portoricano Miguel Zenón  con ‘Sonero: The Music Of Ismael Rivera’, progetto dedicato al leggendario “Sonero Mayor” di Puerto Rico. Spazio inoltre all’arte contemporanea con il vernissage della collettiva Segnosonico.

 

I lunedì del Jazz Club Ferrara ripartono in grande stile, lunedì 7 ottobre (a partire dalle ore 20.00), con il quartetto del sassofonista portoricano Miguel Zenón che presenta ‘Sonero: The Music Of Ismael Rivera’, il suo ultimo progetto dedicato al cantante portoricano consacrato dal cubano Benny Moré come “El Sonero Mayor”.  Anticipano il concerto e la vernice, l’aperitivo a buffet al wine bar del Torrione, accompagnato dalla selezione musicale di Andreino Dj. Segue il live set l’imprevedibile jam session.

Miguel Zenón, torna al Torrione a capo del suo quartetto completato da Louis Perdomo al pianoforte, Matt Penman al contrabbasso e Henry Cole alla batteria. Si tratta di un gruppo con alle spalle oltre dieci anni di attività e numerose incisioni, tra cui l’ultima apprezzata prova discografica con la quale il band leader omaggia la figura leggendario portoricano Ismael Rivera (1931-1987, cantante e interprete di bomba-plena- rumba-guaracha-salsa del mitico El Combo de Cortijo ), confermandosi uno dei musicisti e compositori più interessanti sulla scena contemporanea del jazz d’oltreoceano.

Miguel Zenón (Porto Rico, 1971), oltre alle collaborazioni illustri a fianco di Charlie Haden, Steve Coleman, Kenny Werner, Fred Hersch e con il San Francisco Jazz Collective e la Mingus Big Band, può vantare un’intensa attività di band leader che gli è valsa numerose candidature ai Grammy Awards.

Torna inoltre l’appuntamento del Jazz Club Ferrara con l’arte contemporanea che ospita, fino al 23 novembre, una selezione della collettiva Segnosonico, realizzata in collaborazione con BilBolBul, Bologna Jazz Festival e Endas Emilia-Romagna, inscritta nel progetto “Intrecciare Cultura” patrocinato dalla Regione Emilia-Romagna.

Segnosonico è il risultato di due percorsi didattici residenziali svolti a Bologna nel 2018 e nel 2019. Il progetto ha visto fondersi gli universi espressivi della musica e del disegno, attraverso workshop diretti dall’illustratore Stefano Ricci e dal musicista Pasquale Mirra. I due docenti hanno lavorato con gli allievi selezionati del Liceo Musicale “L. Dalla”, del Conservatorio “G.B Martini”, del Liceo Artistico “F. Arcangeli” e dell’Accademia di Belle Arti di Bologna.

 

 

INFORMAZIONI

www.jazzclubferrara.com

jazzclub@jazzclubferrara.com

Escribe tu comentario!