Cuba: Leandro Saint-Hill Quartet in “Cadencias”

Da un paio di settimane il musicista camagueyano Leandro Saint-Hill con il suo quartetto e il contributo di diversi eccellenti ospiti ha lanciato sul mercato discografico, CADENCIAS, un brillante album di cuban jazz (o detto in altro modo, Jazz en Clave) interpretato con una visione cosmopolita.

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » Brasile, Interviste, musica, Samba Bossanova

BRASILE: CAETANO VELOSO

19. febbraio 2020 – 23:53No Comment
BRASILE: CAETANO VELOSO
 Elemental Music, in collaborazione con Universal Music, presenta le ristampe dei più grandi album di bossa nova e MPB degli anni Sessanta e Settanta, originariamente pubblicati da etichette leggendarie come Philips, Elenco, Verve e Odeon: CAETANO VELOSO (Famous records- Philips- distr. Egea)

 
Conosciuto anche come “A Little More Blue” o “London, London”, “Caetano Veloso” (distribuito da Egea Music) è il terzo album omonimo del cantautore brasiliano, fondatore e leader del movimento culturale e sociale Tropicalismo. E’ il primo disco inciso a Londra, dove l’artista era andato in esilio dalla dittatura militare brasiliana. Registrato al Chappels’s Studios nel giugno 1970 è considerato uno dei più importanti album della carriera di Caetano Veloso, nato nel 1942 a Santo Amaro da Purificação. Contiene una serie di splendidi brani che parlano di perdita e desiderio che senza dubbio parlano del suo esilio dal Brasile. L’album fu pubblicato per la prima volta in Europa nel 1971 e poi in Brasile, dove i versi della prima canzone furono considerati sovversivi e censurati. “London London” (1970) ha due strofe molto somiglianti a “Che sarà” di Fontana-Migliacci-Pes interpretata dai Ricchi e Poveri (Sanremo 1971). Non sappiamo se in quegli anni si parlò di plagio o di fortissima somiglianza, ma a quanto ci è dato conoscere Veloso non fece causa e mai richiesta di danni. La canzone “Maria Bethânia” è stata leggermente censurata in quanto alcuni suoni gutturali di Veloso alla fine della traccia furono ritenuti offensivi e rimossi. L’attuale edizione contiene, per la prima volta dalla sua uscita europea, le versioni senza censure di A Little More Blue e Maria Bethânia, esattamente come furono registrate e pubblicate in Europa nel 1971, più Asa Branca e If You Hold a Stone, Shoot me dead, In The Hot Sun of a Christmas Day. (gfg)

Escribe tu comentario!