Martín Rojas: la mia vita legata a Sanremo e al  jazz

Il compositore e chitarrista cubano Martín Rojas Torriente dopo un lungo silenzio è riapparso in compagnia del grande cantautore e collega Pablo Milanés al festival Barranquijazz sulla costa caraibica della Colombia. Gian Franco Grilli l’ha raggiunto per ripercorrere la sua lunga carriera artistica e la dolorosa vicenda umana segnata da un gravissimo incidente subito nell’infanzia e accettato e superato con la musica.

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » Argentina, CD e DVD, chacarera, huayno, latin jazz, libri/cDVD, musica, Tango, World music

Jazz novità: «ABRAZO» di Peirani e Parisién

18. agosto 2020 – 19:49No Comment
Jazz novità: «ABRAZO» di Peirani e Parisién

Dopo il brillante e fortunato esordio con “Belle Époque” (tributo a Sidney Bechet), a sei anni di distanza l’eccellente duo francese del fisarmonicista Vincent Peirani e del sassofonista soprano  Émile Parisien ci regala un preziosissimo ed esaltante «ABRAZO» (Act, 2020- distr. Egea),  album di dieci tracce in uscita nei primissimi giorni di settembre 2020.

Si tratta di un omaggio collettivo ispirato a un’espressione artistica variopinta ed estesa come  tango e dintorni indagata con la lente del jazz. Tango e milonga con tutta la loro eleganza, tristezza, ma anche  potenza ritmica, melodica e quella ballabilità unica  e iconica della musica argentina. Il brano di apertura, The Crave del pianista statunitense Jelly Roll Morton,  è interpretato curiosamente  sul ritmatissimo festejo peruviano  creando anche  una connessione con il primo album appena citato; segue una carrellata di brani firmati da autori latinoamericani come Astor Piazzolla (Fuga y Misterio; Deus Xango), Xavier Cugat (Temptation) o  Tomás Gubitsch (A bebernos los vientos) includendo nel repertorio anche composizioni originali dei due talentuosi e insaziabili musicisti d’Oltralpe: di Peirani (Between  T’s; Nouchka; F.T.); di Parisien ( Memento), chiudendo con una rilettura di Army Dreamers di Kate Bush, un’artista per la quale Peirani nutre una profonda ammirazione. Quello che spicca da questo bellissimo lavoro è l’ulteriore conferma della profonda intesa che Peirani e Parisien hanno sviluppato negli anni dopo essersi fatti le ossa con Daniel Humair. Di grande impatto l’inconfondibile timbro del soprano e ammirevole l’interazione tra i due artisti straordinari improvvisatori. (GFG)

 

Mini note Biografiche: Émile Parisien (1982) e Vincent Peirani (1980), vincitori del Premio Django Reinhardt rispettivamente nel 2012 e nel 2013, oggi rappresentano un’ondata di freschezza e di esuberanza nella nuova scena jazzistica francese.  I loro modelli di riferimento dal punto di vista strumentale sono  Sidney Bechet e Richard Galliano.  Entrambi vantano collaborazioni di grandissimo prestigio Michel Portal, Daniel Humair, Youn Sun Nah,  Joachim Kühn, John Taylor.

 

Escribe tu comentario!