Cuba/ José Martí  en Nueva York

L’immortale José Martí jazzificato dal pianista-compositore cubano MANUEL VALERA. Di questo progetto si parla sul mensile Musica Jazz di novembre 2020. Sul numero di dicembre uscirà la seconda parte che completa il corposissimo articolo-intervista realizzato da Gian Franco Grilli.

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » CD e DVD, live jazz, musica, soul, Stati Uniti

Jazz novità: C.McBride Big Band “for Jimmy,Wes & Oilver”

16. agosto 2020 – 15:11No Comment
Jazz novità: C.McBride Big Band “for Jimmy,Wes & Oilver”

Il contrabbassista afroamericano Christian McBride come bandleader non sbaglia un colpo, a prescindere dal formato orchestrale. Con la Big Band presenta il nuovo bellissimo album “For Jimmy, Wes and Oliver” (Mack Avenue, distr. Egea),  un omaggio  jazz-blues plurimo  e multidirezionale.

Come si deduce dal titolo, il tributo principale  è triplice, per l’organista Jimmy Smith, il chitarrista Wes Montgomery e l’arrangiatore Oliver Nelson. Poi gli altri omaggi sono: per le sonorità e i dischi incisi tra il 1966 e il 1968  come “The dynamic duo” e “Further adventures of Jimmy and Wes”; per il   repertorio di classici di Miles Davis (Milestones), Freddie Hubbard (Up Jumped Spring); per l’amore alla grande formazione orchestrale, la big band; infine si richiama la lunghissima amicizia tra McBride e l’organista Joey De Francesco, sodalizio fraterno che iniziò  durante la frequentazione giovanile all’High School e cimentandosi proprio in coppia con le musiche dell’allora più famosa coppia Jimmy Smith e Wes Montgomery. Così partì il percorso musicale di McBride e DeFrancesco proseguito poi con numerose collaborazioni discografiche “ma mai un album completo fino ad ora”, ci spiega il bandleader contrabbassista. Oltre a quattro tracce provenienti da quei celebrati dischi il nuovo progetto di McBride presenta un  mix di standard e evergreen da  Night Train, brano interpretato da tantissimi musicisti, tra cui Duke Ellington e James Brown, a Down by the Riverside. Delle dieci tracce, sei sono suonate con la Big Band, mentre quattro temi sono eseguiti dal quartetto con McBride (cb), DeFrancesco( org), Mark Whitfield (chit.) e Quincy Phillips (batt.). Un album che ti prende fin dalle primissime battute, niente di avanguardia o jazz concettuale, questo è jazz mainstream con blues, di altissimo livello, swingante. Sarebbe lungo descrivere la performance nella sua globalità, ma una menzione particolare oltre al raffinatissimo arrangiamento la riserviamo a due virtuosi, grandi improvvisatori: il funambolico organista DeFrancesco e l’elegantissimo  e candido chitarrista  Mark Whitfield, entrambi  in particolare stato di grazia.  “For Jimmy, Wes and Oliver” arriva sul mercato all’inizio di settembre 2o2o (G.F. Grilli)

Escribe tu comentario!