AFRO-LATIN Tour in Italia:  concerti estate 2022

Agli appassionati di sonorità afro-latine in giro per l’Italia segnaliamo alcuni concerti, che ci è dato conoscere e da non perdere, in corso fino al 10 agosto 2022. In questo elenco la fanno da padrone gli artisti cubani impegnati in diverse formazioni che vanno dalla reunion di Chucho Valdés & Paquito D’Rivera al Grupo Compay Segundo, alle diverse formazioni guidate o co-dirette da Omar Sosa, Yilian Canizares e Alfredo Rodriguez.

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » bolero, CD e DVD, Cuba, danzon, libri/cDVD, live jazz, musica, Son

JAZZ novità: il Tingvall Trio con tinte cubane

15. aprile 2021 – 23:50No Comment
JAZZ novità: il Tingvall Trio con tinte cubane

Omar Rodriguez Calvo, matancero (di Matanzas) è un migrante della musica: da molti anni vive in Europa, attualmente residente ad Amburgo da dove sviluppa e muove i suoi progetti o le collaborazioni con gruppi e artisti nordici di vaglia. Ad esempio, da vent’anni è contrabbassista del noto Tingvall Trio, gruppo che ha recentemente pubblicato l’ottimo «DANCE» (Skip Records – distr. IRD).

 

Il pianista svedese Martin Tingvall, il batterista tedesco Jurgens Spiegel e il cubano Omar Rodriguez Calvo sono il Tingvall Trio. Dal mescolamento delle loro diversificate esperienze creative da circa una ventina di anni nascono a scadenze abbastanza regolari dei  progetti musicali davvero interessanti e stimolanti. Il più recente lavoro è l’accattivante  (Skip Records -distr. IRD), album contenente un certo grado di ballabilità nel senso che omaggia in modo originale con pennellate e sfumature diverse numerose tradizioni, tra cui quelle di area afrocaraibica, dal giamaicano reggae Ya Man, reggae, agli accenti cubani di Bolero e del trascinante Cuban Sms, il brano live del video disponibile anche su youtube. Colpisce la grandissima intensità scandinava di Sommarvisan. Questo nuovo viaggio del trio partendo dalle zone nordiche si posta con scioltezza nei quattro angoli del mondo attraverso le tredici composizioni del pianista Martin, che mostra all’occorrenza anche i fondamentali della musica cubana acquisiti durante il lungo sodalizio fraterno con il solidissimo contrabbassista cubano. Senza dubbio “Dance” è un album in cui i tre musicisti possono mostrare una moltitudine di sfaccettature. Registrato a Goteborg nello scorso giugno, questo che rappresenta il miglior album jazz trio ascoltato nel 2021 è anche un ulteriore straordinario esempio di cosa può regalarci la migrazione dei popoli che purtroppo preoccupa in modo strumentale e propagandistico una bella fetta di politici oltranzisti-nazionalisti. (GFG)

Escribe tu comentario!