CD novità/ LUCIA FILACI, “A Tu per Tu”, jazz con tinte latin

“A Tu per Tu” (WoW Records) è il brillantissimo esordio discografico della meravigliosa cantante-compositrice Lucia Filaci pervenuto in queste ore con grandissima sorpresa sulla nostra affollata scrivania. Un paio di nomi (Albelo e Aiello) e strumenti (percussioni) nei credits ci hanno orientati rivelandoci subito tinte e timbri di latin jazz o di MPB (musica popolare brasiliana), che fanno la differenza, “partigiana”, per i nostri lettori.

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » artisti, attualità, bolero, cancion, musica, Son, World music

CUBA: addio al trovador Vicente Feliú

19. dicembre 2021 – 23:04No Comment
CUBA: addio al trovador Vicente Feliú

CUBA, l’AMERICA LATINA, la musica, la Nueva Canción Latinoamericana in LUTTO per la scomparsa il 17 dicembre 2021 del grande cantautore-chitarrista cubano VICENTE FELIÚ. Aveva 74 anni e negli anni Sessanta del secolo scorso faceva parte del Centro de la Canción Protesta de La Casa de las Americas da cui scaturì il movimento artistico della Nueva Trova Cubana assieme a Silvio Rodriguez (qui nel video), Pablo Milanés, Noel Nicola, Sara Gonzalez, Eduardo Ramos, Martìn Rojas e altri.

Vicente é deceduto a causa di infarto (la stessa morte del fratello Santiago, cantautore, minore di età, scomparso nel 2014) pochi istanti prima di un concerto al Museo della Musica dell’Avana. Straordinaria persona che avevo conosciuto tanti anni fa in un incontro all’UNEAC (unione Nazionale Scrittori e Artisti di Cuba) e successivamente proprio al Museo della Musica, allora diretto dalla etnomusicologa Maria Teresa Linares, venuta a mancare nel gennaio scorso pochi mesi dopo aver celebrato il suo Centesimo compleanno.

La notizia della morte improvvisa  di VICENTE FELIÚ mi ha riportato con la mente all’inizio degli anni Settanta quando giunsero in Italia i primi album di quei cantautori rivoluzionari cubani della Nueva Trova con una linea tutta particolare dentro il filone internazionale della canzone di protesta, artisti che via via scoprimmo dialogando anche con Jorge Gomez, leader del gruppo Moncada e che aveva curato un interessante, per i contenuti ma scarsissimo per il lato grafico editoriale, volume sulle Canciones de la Nueva Trova selezionando le composizioni dei più importanti protagonisti di quel fenomeno e cadauno apportando contributi e influenze differenti per esperienze nel son, nella musica guajira, décima, nel feeling,  nella canzone politica internazionale, nel canzoniere popolare, nel beat, rock, pop eccetera.Oltre ai magistrali capiscuola Silvio Rodriguez, Pablo Milanés, Sara Gonzalez, Vincente Feliù (ancora ben impresse le canzoni per Ernesto Che Guevara), Noel Nicola, Eduardo Ramos, Martìn Rojas (presto pubblicheremo una intervista), quasi tutti di stanza in area avanera, ma anche i santiagueri Augusto Blanca e Freddy Laborì; oppure i gruppi come il già citato Moncada,  Manguaré (che mi faceva impazzire), Mayohuacàn. E tanti altri nomi e gruppi meno noti ma non meno bravi influenzati dai primi fondatori. Un movimento di cantautori che iniziò a camminare nel 1967, erano e sono quasi tutti chitarristi, movimento che ha saputo in modo geniale combinare musica e testi poetici, musicare  testi di altri e ispirati al grande apostolo José Martì, a poeti come Nicolas Guillen, allo scrittore poeta Miguel Barnet tanti per citarne alcuni.

Vicente FELIÚ  era nato  l’11 novembre del 1947 all’Avana dove è morto il 17 dicembre 2021. Nel 1972 fu uno degli organizzatori del Primo Incontro di Giovani Trovatori e così si costituì il MNT Movimento della Nueva Trova. Si è esibito in molti paesi di Europa, Africa e America. Un episodio curioso: nel 1980 fu incarcerato in Bolivia assieme a Lazaro Garcia e Augusto Blanca a seguito di provocazioni anticubane ma tutto si risolse in poco tempo.

Tra le numerose belle composizioni  e produzioni di Vicente Feliù troviamo ¿Quien va a morirse esta mañana? Una cancion al poeta de “El Rio” (dedicata a Javier H. Pérez, ELN del Perù),Aunque el momento requiera poesia, Una cancion necessaria, Mujer, olvida las razones, Créeme (Cuanto te diga que el amor me espanta…Créeme, porque asì soy/ y asì no soy de nadie).

(GFG)

Escribe tu comentario!