AFRO-LATIN Tour in Italia:  concerti estate 2022

Agli appassionati di sonorità afro-latine in giro per l’Italia segnaliamo alcuni concerti, che ci è dato conoscere e da non perdere, in corso fino al 10 agosto 2022. In questo elenco la fanno da padrone gli artisti cubani impegnati in diverse formazioni che vanno dalla reunion di Chucho Valdés & Paquito D’Rivera al Grupo Compay Segundo, alle diverse formazioni guidate o co-dirette da Omar Sosa, Yilian Canizares e Alfredo Rodriguez.

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » Colombia, cultura e tradizioni, joropo, musica, vallenato

COLOMBIA in ITALIA con la Filarmonica Juvenil de Camara di Bogotà

4. luglio 2022 – 14:18No Comment
COLOMBIA in ITALIA con la Filarmonica Juvenil de Camara di Bogotà

Martedì 5 luglio 2022, Bologna, Conservatorio G.B.Martini, ore 19, parte il tour italiano (5-9 luglio)  proposto da Egea Records dell’Orquesta Filarmonica Juvenil de Camara de Bogotà diretta dal maestro Federico Hoyos. Il tour proseguirà nei giorni successivi per Trento, Rovereto, Cremona e Assisi.

EGEA RECORDS presenta ORQUESTA FILARMONICA JUVENIL DE CAMARA DI BOGOTÀ

IN TOUR IN ITALIA: 5 – 9 LUGLIO 2022

5 Luglio 2022 Bologna – concerto

6 Luglio Trento – concerto
7 Luglio Rovereto – concerto

8 Luglio – Incontro scuola di Liuteria di Cremona
9 Luglio Assisi – concerto

L’iniziativa si inquadra in un contesto che vede, da più di un decennio, il Festival di Musica di Cartagena, con il supporto delle Istituzioni Italiane (Ambasciata Italiana in Colombia, Istituto Italiano di Cultura, ITA), costantemente impegnato nel promuovere, realizzare progetti, attività, scambi culturali tra Italia e Colombia.

Il tour, in linea con le precedenti esperienze di scambio tra o due paesi, vede coinvolti artisti italiani e colombiani e si conclude il 9 di luglio con un concerto dedicato alla pace nella Basilica Superiore di Assisi. Il programma del concerto, composto di brani inediti dedicati al tema della pace, era stato programmato in origine per celebrare la ricorrenza del primo quinquennio della firma del processo di pace tra lo stato colombiano e l’estinto gruppo armato. Alla luce del contesto internazionale odierno questo programma risulta ancora più attuale e cruciale che mai. Evidenzia, qualora ve ne fosse bisogno, ancora di più l’importanza di costruire ponti, dialoghi, progetti tra culture differenti, tra paesi, tra popoli diversi.

La tournée è realizzata grazie al sostegno di: Conservatorio Giovanni Battista Martini di Bologna, Città Metropolitana di Bologna, Regione Emilia Romagna, Comune di Trento, Comune di Rovereto, Scuola di Liuteria di Cremona, EGEA Records di Perugia, Associazione dei cori ARCUM, Festival Crinali y la Cappella Musicale della Basilica Papale di San Francisco di Assisi.

È solo l’ultima iniziativa in ordine di tempo di Antonio Miscenà, da oltre dieci anni direttore generale del Festival di Musica di Cartagena e dal mese di maggio ultimo scorso insignito dalla stato colombiano della cittadinanza onoraria a seguito della sua intensa attività in ambito culturale. Miscenà ha avuto la giusta intuizione e lavorato dall’inizio del suo mandato per costruire una rete di scambio di idee e di collaborazioni. Rete che nel tempo si è affermata come una realtà vitale creando un ponte tra Colombia e Italia che ad oggi risulta ben percorso:

Nel 2015 e nel 2019 al festival di Cartagena sono andate in scena Le Nozze di Figaro e Così fan tutte grazie alla collaborazione con il Festival di Spoleto;
Tra il 2013 e il 2020, si contano diversi tour di artisti colombiani in Italia (Quartetto Agile, Santiago Cañon, Jean David Gonzales, Paola Leguizamon, Filarmonica di Medellin, etc.);
Nel 2019 è stato attivato il primo programma di studi in Liuteria con il Tolima, frutto di una collaborazione tra la suddetta Istituzione e la Scuola di Liuteria di Cremona;
Nel 2021 alcuni cantanti colombiani sono nel cast del Barbiere di Siviglia prodotto dal Teatro Comunale di Bologna;

Nel 2022 è stato anche attivato il programma di Diploma tra il conservatorio di Bologna ed il Conservatorio Bellas Artes di Cartagena.

In particolare, la collaborazione tra il Festival di Cartagena, le istituzioni italiane e la Filarmonica di Bogotà, di cui l’orchestra Giovanile da Camera ne è parte, vanta una storia fatta di molti altri precedenti. Nel 2016 fu realizzato, con la direzione di Rinaldo Alessandrini, un inedito progetto sul barocco italiano e sudamericano   che ha visto protagonisti i solisti di Concerto Italiano, l’orchestra giovanile ed il coro di OFB (Orchestra Filarmonica di Bogotá). Nel 2021, con la direzione di Sebastiano Rolli, e la partecipazione di cantanti italiani e colombiani, la OFB diede vita   ad   un itinerario di 4 giorni sulla storia dell’opera italiana. E ora, martedì 5 luglio alle ore 19.00, presso la Sala del Conservatorio G.B. Martini di Bologna avrà luogo il primo concerto del tour italiano della Filarmonica Juvenil da Camera de Bogotà. L’orchestra sarà accompagnata in tutto il tour dal direttore generale del gruppo OFB il dott. David Garcia.

Il tour prevede concerti ed altre iniziative musicali. Dopo la tappa di Bologna, seguirà nelle città di Trento, Rovereto, Cremona e Assisi, dove la tournée terminerà con un gran concerto per cori ed orchestra, presso la Basilica Superiore, dedicato al quanto mai attuale tema della pace.

La Juvenil de Camera, diretta da Federico Hoyos, direttore titolare, eseguirà un repertorio di autori classici colombiani, composizioni di Adolfo Mejia, Giullelmo Uribe Holguin, Antonio Maria Valencia. Autori di formazione classica, ma nelle cui opere è evidente l’influenza della musica popolare delle differenti regioni della Colombia: Caribe, Andina, Llanera, Pacifica.

Un’occasione per ascoltare musica autenticamente colombiana interpretata da giovani musicisti del grande paese sudamericano.

Escribe tu comentario!