CROSSROADS 2024 (3 marzo/13 luglio)jazz con  tanto Latin

Il festival Crossroads-jazz e altro in Emilia-Romagna festeggia la sua 25a edizione con un nuovo giro attorno al mondo delle musiche improvvisate (jazz e affini) dal 3 marzo al 13 luglio 2024: oltre 60 concerti, 400 musicisti tra cui grandi star italiane e internazionali (Enrico Rava, Paolo Fresu, Abdullah Ibrahim, Richard Galliano…) e di particolare soddisfazione per i nostri lettori la presenza di numerosi artisti delle Americhe del Sud, da Cuba all’Argentina al Brasile (Roberto Fonseca, Harold Lopez Nussa,Omar Sosa, Melingo, As Madalenas, Javier Girotto…).

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » live jazz, musica, Stati Uniti, Video

JAZZ in PARADISO con Peter Erskine Trio

19. novembre 2021 – 02:06No Comment
JAZZ in PARADISO con Peter Erskine Trio

JAZZ diretto in PARADISO. Un altra bella serata di jazz mainstream, sobrio, sussurrato ed elegante allo stesso tempo. Un trio che sul palcoscenico ha mostrato un buona coesione al numeroso pubblico intervenuto (nonostante la concomitante partita della Nazionale di calcio) alla Sala Paradiso Arci di San Lazzaro (Bologna) per Liber Paradisus-Musica Liberata, rassegna in corso sino al 10 dicembre 2021 con vari e diversificati appuntamenti.

JAZZ diretto in PARADISO.   Un altra bella serata di jazz mainstream, sobrio, sussurrato ed elegante allo stesso tempo. Un trio che sul palcoscenico ha mostrato un buona coesione al numeroso pubblico intervenuto (nonostante la concomitante partita della Nazionale di calcio) alla Sala Paradiso Arci di San Lazzaro (Bologna) per Liber Paradisus-Musica Liberata, rassegna in corso sino al 10 dicembre 2021 con vari e diversificati appuntamenti.Flash sul concerto del Peter Erskine trio con diversi omaggi e tributi ad artisti che ci hanno lasciato: Peter Erskine è indubbiamente il batterista-leader che non deve più dimostrare nulla, ma qui chi ha azzardato relativamente di più e guidato molto bene il gioco delle piacevolissime triangolazioni è stato indubbiamente l’eccellente pianista Alan Pasqua. Ottimo e con una robusta cavata il contrabbasso di Derek Okes. In sintesti, Trio jazz da atmosfera, che rifugge da vertiginosi virtuosismi e trucchetti per acchiappare applausi ma dotato di un equilibrato ritmo narrativo e costante, che piace. E molto. (gf)

 

Escribe tu comentario!