CROSSROADS 2024 (3 marzo/13 luglio)jazz con  tanto Latin

Il festival Crossroads-jazz e altro in Emilia-Romagna festeggia la sua 25a edizione con un nuovo giro attorno al mondo delle musiche improvvisate (jazz e affini) dal 3 marzo al 13 luglio 2024: oltre 60 concerti, 400 musicisti tra cui grandi star italiane e internazionali (Enrico Rava, Paolo Fresu, Abdullah Ibrahim, Richard Galliano…) e di particolare soddisfazione per i nostri lettori la presenza di numerosi artisti delle Americhe del Sud, da Cuba all’Argentina al Brasile (Roberto Fonseca, Harold Lopez Nussa,Omar Sosa, Melingo, As Madalenas, Javier Girotto…).

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » CD e DVD, live jazz, musica, Tango

Jazz novità: RISVEGLI di Eugenia Canale

17. aprile 2023 – 09:06No Comment
Jazz novità: RISVEGLI di Eugenia Canale

Risvegli è il nuovo album pubblicato  dalla pianista jazz Eugenia Canale per l’etichetta Barnum in compagnia di tre nomi importanti del  panorama jazzistico italiano come Max De Aloe (armonica e fisarmonica), Riccardo Fioravanti (contrabbasso e basso) e Marco Castiglioni (batteria). Cinquantacinque minuti di jazz policromatico.

 

Dato alle stampe dall’etichetta Barnum for Art, Risvegli è il nuovo capitolo discografico di Eugenia Canale,  giovane e brillante pianista jazz, compositrice e arrangiatrice, autrice del progetto, qui affiancata da tre nomi importanti della scena jazzistica nazionale: Max De Aloe (armonica, fisarmonica in Luis e Chiquinha), Riccardo Fioravanti (contrabbasso, basso in Risvegli e Sunday Steps) e Marco Castiglioni (batteria). La tracklist è formata da nove brani originali figli della fertilità compositiva di Eugenia Canale, che ha scritto anche gli arrangiamenti di tutte le composizioni presenti nel CD. Risvegli rappresenta una fulgida summa improntata su calde nuance mediterranee, ventate scandinave ed elementi appartenenti alla musica europea (di matrice accademica), dunque un album concepito nel segno del contemporary jazz. Un disco in cui si alternano momenti dal mood tendenzialmente intimistico e impressionista, ad altri frangenti ricchi di verve comunicativa e intensa energia espressiva. Il tutto impreziosito da alcune modulazioni metriche particolarmente interessanti. Eugenia Canale descrive così il suo lavoro discografico: «I brani che ascolterete sono nati in momenti diversi, ma si ritrovano ora, qui, raccolti in un disco che restituisce loro la luce e i colori con cui volevo fossero dipinti. Gli straordinari musicisti e amici che mi affiancano in questo quartetto hanno fatto sì che avvenisse qualcosa di estremamente raro e difficile: far suonare la musica in modo sincero, per quella che è, senza artifici di forma o di stile. Troverete tante influenze che negli anni hanno formato la mia sensibilità musicale, dal tango allo choro, fino al jazz di area inglese. Ma spero anche tanti elementi che si fa fatica a ricondurre a un preciso contesto culturale e musicale – piuttosto qualcosa di ibrido – come tutto ciò che da sempre prediligo».  Le nostre partigiane sensibilità, ovviamente,  sono state attratte in particolare dalle tinte stupende dell’armonica di Max De Aloe che qua e là spiccano nel piacevolissimo mosaico di Risvegli firmato da Eugenia Canale, uno degli episodi più interessanti nel jazz italiano dall’inizio del 2023.

Biografia

Pianista jazz dal tocco elegante, dall’ariosa cantabilità nel fraseggio e dallo spiccato senso melodico, nonché raffinata compositrice, arrangiatrice e direttrice di Big Band, Eugenia Canale è uno fra i nuovi talenti del jazz italiano maggiormente apprezzati. Dalla solida e premiata attività nella musica classica, incline alla ricerca nel folk mediterraneo e perdutamente innamorata dell’iconico pianista jazz e compositore Bill Evans, si diploma in pianoforte classico e jazz presso i conservatori di Novara e Milano sotto la guida dei docenti Vincenzo Cerutti, Luca Schieppati, Paolo Alderighi, Mario Rusca, Oscar Del Barba e Dado Moroni (quest’ultimo le conferisce una borsa di studio ai seminari di Nuoro Jazz). Oltre all’Italia, grazie al suo talento, calca svariati e prestigiosi palchi in giro per il mondo, in nazioni come Ungheria, Francia, Croazia, Germania, Grecia, Malta, Olanda. In ambito classico svolge un’intensa attività concertistica sia da solista che in formazioni cameristiche. In duo con la flautista M° Chiara Pavan vince svariati concorsi, fra cui il “VII Premio Nazionale delle Arti” (categoria Musica da Camera) presso il Conservatorio “Giuseppe Tartini” di Trieste, il concorso internazionale “Nuovi Orizzonti” di Arezzo (primo premio), il concorso “Città di Riccione” (primo premio), il concorso internazionale “Gaetano Zinetti” di Sanguinetto (primo premio assoluto), il “Premio Antonio Bertolini” (primo premio assoluto), il concorso della “Società Umanitaria di Milano”, il concorso “Luigi Nono” di Venaria (primo premio assoluto), solo per elencarne alcuni. Nel corso della sua carriera condivide palco e studio di registrazione con numerosi jazzisti di blasone nazionale come Paolo Tomelleri, Max De Aloe, Daniela Spalletta, Riccardo Fioravanti, Francesca Corrias, Marco Castiglioni, Achille Succi, Sonia Spinello, Daniela Savoldi e moltissimi altri ancora. É direttrice della Maxentia Big Band, per cui cura personalmente gli arrangiamenti e propone programmi sempre diversi, come quello dedicato al jazz sudafricano, al tango argentino e allo choro brasiliano.

 

Escribe tu comentario!