CROSSROADS 2024 (3 marzo/13 luglio)jazz con  tanto Latin

Il festival Crossroads-jazz e altro in Emilia-Romagna festeggia la sua 25a edizione con un nuovo giro attorno al mondo delle musiche improvvisate (jazz e affini) dal 3 marzo al 13 luglio 2024: oltre 60 concerti, 400 musicisti tra cui grandi star italiane e internazionali (Enrico Rava, Paolo Fresu, Abdullah Ibrahim, Richard Galliano…) e di particolare soddisfazione per i nostri lettori la presenza di numerosi artisti delle Americhe del Sud, da Cuba all’Argentina al Brasile (Roberto Fonseca, Harold Lopez Nussa,Omar Sosa, Melingo, As Madalenas, Javier Girotto…).

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » attualità, Cuba, NO cambies esta

Nando Dalla Chiesa: “Questo a Cuba non è possibile”

14. agosto 2012 – 17:40No Comment
Nando Dalla Chiesa: “Questo a Cuba non è possibile”

Lo scrittore e politico italiano Nando Dalla Chiesa ha pubblicato su Il Fatto Quotidiano (12 agosto 2012) l’articolo “Questo a Cuba non è possibile” dove racconta, attraverso parole di due ragazze cubane non filogovernative, che nessuno muore di fame nell’isola castrista, al contrario di quanto potrebbe accadere nell’opulento occidente, a Londra per esempio. Risultato: la rivoluzione ha avuto un senso. Tutto ok però…Testo iniziale dell’articolo che potete trovare completo nella rete

“Cose da pazzi. Metti una sera a cena sullo Jonio e le cose più interessanti, mentre parli di progetti e movimenti civili, te le tira fuori una ragazza cubana capitata a tavola quasi per caso. Con sei parole, sgranando occhi grandissimi mentre discuti d’altro. Dyanorys è arrivata in Calabria qualche giorno fa, dopo un paio di settimane passate a Milano da un amico. È venuta a trovare un’amica cubana che in Italia si è trasferita per amore…..”

Condividiamo molte delle cose riportate nel pezzo sulla realtà cubana, ma l’articolista non spiega bene come mai questa semplice ragazza cubana sia finita a tavola con personaggi importanti come Dalla Chiesa. Niente di pruriginoso, ma solo per dire che queste due giovani cubane scappate da Cuba (per amori europei) qualche contraddizione la debbono avere e non sono certo tipe come queste che possono rappresentare il patriottismo del socialismo cubano. Se la danno a gambe invece di lottare per cambiare il regime come loro stesse lasciano capire che vorrebbero vedere cancellato perchè gli sta tutto stretto e poi… E allora un po’ di coerenza e poi cerchiamo di parlare chi vive il quotidiano a Cuba e non ‘fuggitivi’ all’acqua di rosa, altrimenti di cosa stiamo parlando?

Comunque leggetevi tutto l’articolo di Nando Dalla Chiesa ed esprimete il vostro parere in merito, senza i paraocchi Cuba Si Yanqui No o i detrattori di Abbasso Cuba.

Escribe tu comentario!