CROSSROADS 2024 (3 marzo/13 luglio)jazz con  tanto Latin

Il festival Crossroads-jazz e altro in Emilia-Romagna festeggia la sua 25a edizione con un nuovo giro attorno al mondo delle musiche improvvisate (jazz e affini) dal 3 marzo al 13 luglio 2024: oltre 60 concerti, 400 musicisti tra cui grandi star italiane e internazionali (Enrico Rava, Paolo Fresu, Abdullah Ibrahim, Richard Galliano…) e di particolare soddisfazione per i nostri lettori la presenza di numerosi artisti delle Americhe del Sud, da Cuba all’Argentina al Brasile (Roberto Fonseca, Harold Lopez Nussa,Omar Sosa, Melingo, As Madalenas, Javier Girotto…).

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » Colombia, cultura e tradizioni, libri/cDVD

Colombia/Poesia. AMAZZONIA di Juan Carlos Galeano

6. dicembre 2023 – 14:57No Comment
Colombia/Poesia. AMAZZONIA di Juan Carlos Galeano

I poteri soprannaturali dell’Amazzonia celebrati  con le poesie ispanoamericane dello studioso Juan Carlos Galeano, nato nel 1958 a Florencia Caquetà, Colombia, e da molti anni trasferitosi negli Stati Uniti dove insegna all’Università Statale della Florida. Dai versi di Galeano (ora pubblicati da Del Vecchio) percepiamo l’eco di leggende, di storie antiche come i primi popoli, di una immaginazione essenziale; una poetica che mostra un atteggiamento all’incontrario dell’antropocentrismo.

 

Attraverso la sua poesia, il colombiano Juan Carlos Galeano fa arrivare a noi l’eco di leggende, di storie antiche come i primi popoli, di una immaginazione essenziale e potentissima. I suoi motivi si ispirano alla tensione creativa dei miti, dove i confini tra umanità, mondo animale e mondo vegetale si confondono assottigliandosi e dando vita a creature immaginifiche: chimere, grifoni, sirene. Nelle liriche di Amazzonia (Del Vecchio editore, traduzione di Silvia Valisa) l’essere metamorfico più potente è il grande fiume, che diviene di volta in volta fanciulla amorevole, anaconda, divinità. Ricorrente è quindi il nome Yakumama, il Rio delle Amazzoni, “Madre di tutti gli esseri dell’acqua”, e di questi esseri il poeta si fa portavoce, come sottolinea nella prefazione Serenella Iovino: «Fondendo la sua voce con quella delle nature amazzoniche, Juan Carlos Galeano se ne fa allora avvocato, e ci dimostra che la poesia è un modo – minuscolo forse, ma essenziale certamente – per difendere l’unità del mondo». Amazzonia, tra antropologia, etnografia e creatività, è un flusso di poesia autentica, limpida, caratterizzata dall’ironia e dalla semplicità del gioco, nella sua forma più pura e per questo denso di significato, capace non solo di imitare la realtà ma di ampliarla fino a farla coincidere con l’immaginabile. Versi che  ci permettono anche di conoscere parte della grandissima biodiversità dell’Amazzonia.

Escribe tu comentario!