MUSICA JAZZ: Francisco Mela da Bayamo

Una delle numerose interviste di MUSICA JAZZ di febbraio 2020 è dedicata al batterista FRANCISCO MELA, cubano, nato a Bayamo ma cresciuto artisticamente tra Santiago de Cuba e L’Avana. E proprio nella capitale fu l’ultimo batterista del fantastico pianista Emiliano Salvador, che scomparve prematuramente nel 1992

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » live jazz, musica

Guano Padano a Modena x Crossroads

11. marzo 2015 – 18:22No Comment
Guano Padano a Modena x Crossroads

Crossroads, il festival itinerante organizzato da Jazz Network e dall’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna, porterà tre notevoli appuntamenti live alla Tenda di Modena. Il primo di questi, che sarà inoltre accompagnato da un workshop, si terrà giovedì 12 marzo con la band Guano Padano.

Decisamente particolare e interessante l’appuntamento modenese di Crossroads in calendario il  12 marzo 2015 con la band Guano Padano (ovvero Alessandro “Asso” Stefana alle chitarre, Danilo Gallo al basso elettrico e Zeno de Rossi alla batteria), che  sarà protagonista sia del concerto serale (ore 21:30) sia del workshop di musica d’insieme intitolato “Dal folk al metropolitano, tra polvere di pianure e binari ferroviari”, facente parte del progetto regionale A Jazz Education (ore 10-13, 14:30-16:30). Una giornata per penetrare a fondo l’esplosiva miscela padano-americana della musica del trio.

Il concerto è realizzato in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Modena, La Tenda di Modena, l’Associazione Culturale Muse. Biglietti: intero euro 12, ridotto/A 10, ridotto/B 8 (per carnet 3 concerti); Workshop: quota di partecipazione euro 10.

Ma è una rock band o un jazz trio? E quel nome ‘ruspante’ sarà troppo trasgressivo o non abbastanza per la musica ideata dai tre immaginifici artisti? Non fatevi troppe domande e ascoltate (facendo attenzione agli effetti lisergici).

Ricchi delle loro variegate esperienze, tra jazz, rock, musica d’autore, Alessandro “Asso” Stefana, Danilo Gallo e Zeno de Rossi nel 2007 hanno imboccato una stradina della campagna padana che improvvisamente è sbucata… nelle vaste lande del west statunitense, con una traslazione estetica e geografica degna delle ‘meraviglie’ di un Lewis Carroll. E infatti i Guano Padano mandano in cortocircuito la logica comune: vintage e avanguardia diventano tutt’uno, folk e punk sono come i due lati dello stesso 45 giri. Se ne sono accorti musicisti come Mike Patton, Marc Ribot, Chris Speed, i Calexico, Mark Orton e Vinicio Capossela, tutti rimasti coinvolti in collaborazioni con il trio.

A partire dal 2010 i Guano Padano hanno lasciato lungo la strada quattro dischi. Il più recente, Americana, si ispira alle pagine dell’omonima antologia curata da Elio Vittorini, che fece conoscere per la prima volta in Italia pagine fondamentali di numerosi scrittori statunitensi, da Poe a Hemingway, Steinbeck, Anderson, Faulkner, Fante… Dai loro racconti e le loro suggestioni prendono vita i brani del disco, che portano alla luce una sintesi di sonorità tex-mex, jazz e psichedeliche dagli effetti incantatori: colpi di sole tra musica surf e western che producono vibrazioni inquiete e impetuose.

In giornata, prima del concerto, i Guano Padano metteranno la loro esperienza e la loro ispirata creatività al servizio di altri musicisti, nell’ambito di un workshop che sarà certamente particolare come ogni nota suonata da questo gruppo: si farà pratica musicale d’assieme, si esploreranno gli strumenti e l’effettistica della band, si parlerà del bagaglio musicale da cui attinge, della cinematografia che l’ispira, della cura per ottenere un certo tipo di suono.

Escribe tu comentario!