Paradiso Jazz 2024 / Note sul Christian McBride New Quintet

Bellissimo pubblico, attento, bellissima atmosfera, popolare, per un’altra magnifica e affollatissima data del Paradiso Jazz 2024 quella di lunedì 22 aprile con il formidabile jazz transtilistico e avveniristico del Christian McBride New Quintet

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » bachata, blues, bolero, calypso, choro, cumbia, danzon, forró, huayno, joropo, latin jazz, live jazz, musica, pop latino, rumba, Samba Bossanova, soul, World music

FAI BEI SUONI, Fiumicino, 14 giugno-29 luglio 2023: il via con l’Afro-Latin di Ely Padron

8. giugno 2023 – 13:52No Comment
FAI BEI SUONI, Fiumicino, 14 giugno-29 luglio 2023: il via con l’Afro-Latin di Ely Padron

Fai Bei Suoni torna per il quarto anno consecutivo al Museo del Saxofono di Fiumicino (Roma). La rassegna propone un ciclo di 10 eventi (10 giugno/ 29 luglio 2023) che intendono celebrare la potenza e l’importanza dell’ “arte delle Muse” perché una vita senza musica è solo una vita sbiadita… Aprirà il festival sabato 10 giugno, ore 21:30, il concerto di Project America, quartetto capitanato dalla cantante e polistrumentista cubana Ely Padron

Fai Bei Suoni torna per il quarto anno consecutivo al Museo del Saxofono di Fiumicino . La rassegna propone un ciclo di 10 eventi, dal 10 giugno al 29 luglio, che intendono celebrare la potenza e l’importanza dell’ “arte delle Muse” perché una vita senza musica è solo una vita sbiadita…

Ad aprire ufficialmente il festival, il 10 giugno, sarà il concerto Projecto America con il quartetto capitanato dalla cantante- polistrumentista cubana Ely Padron. Un’artista che vanta importanti collaborazioni con Victor Goines, Winton Marsalis, Emilio Morales e Alain Pérez. Un progetto musicale estremamente originale, nato dall’amore di questi musicisti per la propria terra di origine e che si trasforma in un appassionante viaggio attraverso le proprie radici musicali ricche di cultura e diversità.

Il 17 giugno, salirà sul palco un duo pianistico d’eccezione composto da Barbara Cattabiani e Claudia Agostini con lo spettacolo Crazy Piano. Un evento da non perdere assolutamente, un caleidoscopio di ritmi travolgenti che spazia dalla classica al jazz, dalle colonne sonore ai ritmi latini.

Il giorno dopo, il 18 giugno alle ore 19:00, è la volta dell’ensemble Ance Semplici, un’orchestra di giovani virtuosi della musica classica diretti dai Maestri Teresa Spagnuolo e Ovidio Ovidi che proporranno un repertorio con musiche di Mercadante, Weber, Krommer, Monti, Bellini e Beethoven.

Sabato 24 giugno il museo vede protagonista il padrone di casa, il direttore del Museo Attilio Berni, con il suo spettacolo Saxappeal. Un concerto in cui il connubio indissolubile Sax ed Eros diviene il tema di un avvincente concerto-racconto ricco di musiche sensuali ed accattivanti, aneddoti, filmati e incredibili saxofoni si susseguono per narrare le avvincenti metamorfosi del più sexy degli strumenti musicali.

Domenica 25 alle ore 19:00 è il turno del Duo Camilletti, costituito da due giovanissimi virtuosi della musica classica. Il concerto ha come titolo La Musica Racconta… in repertorio musiche di Mozart, Chopin, Ravel, Bozza e Martin.

Sabato 1 luglio il Patrizio Destriere Quartet propone il concerto Portrait of Ennio. Non solo un tributo alla musica del grande Maestro Morricone, ma anche un ritratto personale di come il gruppo vede e sente la musica che ha accompagnato pellicole celebri come “Metti una sera a cena”, “La leggenda del pianista sull’oceano”, “Il buono, il brutto e il cattivo”, “C’era una volta in America” e altre ancora….

Sabato 8 luglio a grande richiesta torna ad esibirsi al museo la Botta Band capitanata dal mitico Alberto Botta. Eclettico, spassoso, dirompente, Alberto suona, interloquisce col pubblico, fa battute e si diverte proponendo la sua idea di jazz popolare e di intrattenimento. Un jazz da ballare, una musica gioiosa che mette sempre in primo piano il suo lato sorridente.

Sabato 15 luglio è la volta dei Big Night Players. Una giovane orchestra swing di grande successo che prende nome dall’omonimo film diretto e interpretato da Stanley Tucci nel 1996. La formazione, composta da sette straordinari artisti, propone il repertorio italo-americano più famoso e coinvolgente, l’energia assoluta dello swing mescolata alla musicalità frenetica e ritmica degli anni ’50-’60.

Sabato 22 luglio sarà il quintetto jazz capitanato dalla giovane cantante romana Lucia Filaci a proporre il suo spettacolo A Tu per Tu: guest stars della serata Vittorio Cuculo al sax e il grande Gegè Munari alla batteria. Il repertorio del quintetto è costituito da brani originali, figli della fecondità compositiva di Lucia Filaci, e da alcuni standard della tradizione jazzistica. Un progetto concepito sfruttando le svariate possibilità della voce, sia come mezzo espressivo attraverso i testi dei brani originali che come strumento segnatamente tecnico spaziando dalla vocalità jazz all’impostazione lirica della voce, fra virtuosismi e intenso lirismo.

Il 29 luglio la rassegna chiude con il concerto del Panamericana Quintet capitanato dalla suadente voce di Monica Gilardi. La Panamericana è una strada che attraversa le Americhe da nord a sud, proprio come il repertorio di Monica Gilardi abbraccia la canzone americana da Broadway al jazz e le composizioni latinoamericane, comprese quelle dei Caraibi, si incontrano per scambiarsi ritmi e sonorità e gettare un ponte dalle atmosfere esotiche ai film hollywoodiani.

I concerti del Museo del Saxofono  (via dei Molini snc – angolo via Reggiani – Maccarese, Fiumicino) del sabato sono anticipati da gustose apericene (facoltative e su prenotazione) che avranno inizio alle ore 20:30 al costo di €15,00.

I biglietti per i concerti sono acquistabili in loco o sul sito Liveticket al costo di € 17,00. I live inizieranno alle ore 21:30.

I concerti della domenica, alle ore 19:00, sono eventi gratuiti compresi nel biglietto d’ingresso al museo (€10,00 – €7,00 ridotto per studenti, over65, associazioni ed enti convenzionati).

MUSEO DEL SAXOFONO – Via dei Molini snc (angolo via Reggiani) – 00054  Maccarese, Fiumicino (RM)

Sito web ufficiale: https://www.museodelsaxofono.com/

 

******************************

Sabato 10 giugno 2023

PROJECT AMERICA

Viaggio nella musica latino americana

ELY PADRON (voce, saxofono, clarinetto); FRANCESCO DI GILIO (pianoforte); MOISES MATOS (percussioni); FLAVIA OSTINI (contrabbasso)

ORE 21:30

Project America, progetto musicale estremamente originale nato dall’amore dei musicisti sudamericani del quartetto per la propria terra di origine, un viaggio attraverso le proprie radici musicali ricche di cultura e diversità.

Nel repertorio del gruppo musica cubana e latinoamericana come il danzòn, il ballo nazionale di Cuba, il cha cha cha, ma anche tango e musica campesina e ancora dal son cubano alla cumbia. Brani e ritmi suadenti e coinvolgenti riproposti con un approccio fresco e contaminati da soul e smooth jazz.

Dal samba delle spiagge brasiliane fino al romanticismo del bolero cubano/messicano/portoricano, passando per i ritmi ancestrali della Cordigliera delle Ande, il tutto in chiave smouth jazz e latin, il concerto, in programma alle ore 21:30, è un autentico e coinvolgente viaggio nella musica latino americana che vede protagonista una voce romantica e fascinosa che si combina con i timbri affascinanti e nostalgici del saxofono e del clarinetto.

 

Scheda artisti.

Elizabeth Padron Figueredo

Cantante, clarinettista e saxofonista cubana. Ha studiato violoncello e si è specializza in canto, clarinetto e musica da camera alla Scuola Nazionale di Musica dell’Avana (Cuba). Si è formata con importanti musicisti americani quali Victor Goines e Winton Marsalis e rinomati musicisti cubani come Enrique Lazaga (percussionista e direttore dell’orchestra “La ritmo oriental”), Emilio Morales (pianista e compositore per la cantante Omara Portuondo) Alain Pérez. Rodolfo Argudin Peruchin, Juan Carlos Rojas “El Peje”, Lazaro Rivero “El Fino” ed altri importanti artisti internazionali..

Anche come docente accumula molteplici esperienze in diverse scuole di musica importanti a Cuba, in Germania, Olanda e in Italia.

 

Francesco Di Gilio

Pianista, compositore, arrangiatore italo-cileno. Ha studiato composizione e si è specializzato in composizione per musica da film con Gianluca Podio, Ferdinando Nazzaro e Luca Spagnoletti e in pianoforte jazz con Riccardo Biseo e Claudio Colasazza. Ha frequentato masterclass con Kenny Barron, Kenny Werner, Salvatore Bonafede, Naurizio Giammarco, Enrico Pieranunzi e Giovanni Tommaso.

Come compositore ha all’attivo diversi cortometraggi realizzati in collaborazione con la N.U.C.T. e Libera Università del Cinema.

Come pianista, ha collaborato con voci del calibro di Norma Wistone, Sheila Jordan, Susanna Stivali, Gretchen Parlato, Beverly Louis, Simona Patitucci, Joy Garrison, Alvaro Atehortua, Carlos Paz, Badara Seck, Pierluca Buonfrate, spaziando dalla musica gospel, jazz, swing, blues all’afro e al latin, la bossa nova il samba lo choro fino al folklore latinoamericano.

 

Moises Matos

Musicista colombiano, multi-percussionista, folclorista e strumentista, amante dei ritmi folclorici caraibici, ha partecipato a diversi festival di musica tradizionale, dal Messico alla Colombia, arrivando in Italia nel 2018.

Ha approfondito lo studio dei ritmi brasiliani ed andini fondendo diversi generi tra loro nel suo set ibrido di percussioni che usa nei diversi spettacoli e in diverse formazioni attive tra le quali “Latin Tram Quartet”, “America Trio” e “Puerta Bohemia”.

Viaggia tra Sardegna, Lazio e Calabria con il gruppo di danza e musica “Grupos tradicionales de las costas pacifica y atlantica colombiana” ed è un profondo conoscitore delle tecniche di accordatura e costruzione di strumenti di percussione come congas, tamburi tradizionali colombiani e percussioni afro-discendenti.

Ha partecipato a numerosi festival tra i quali “Sciampita in Tour”, “Ittiri Folk” in Sardegna, “Sagra delle Regne” a Minuturno, il “Festival Internazionale del Floclore” in Calabria, il “Festivales de la canción de aprendices SENA” in Colombia e il “Festival Internacional del Folclor Zacatecas” in Mexico.

 

 

Flavia Ostini

Ha studiato contrabbasso e basso elettrico con Ares Tavolazzi, Giorgio Rosciglione, Marco Siniscalco, Pierpaolo Ranieri, Massimo Moriconi. Ha partecipato a numerose clinics di Umbria Jazz approfondendo il linguaggio latin jazz con Oscar Stagnaro ed ha seguito i laboratori musicali all’Università della Musica con Alberto Parmegiani e Pino Jodice.

Suona in diverse formazioni stabili di jazz e musica d’autore, collaborando nel tempo con musicisti come Riccardo Ascani, Riccardo Colasante, Maurizio Ponziani, Stefano Indino, Alessandro Fraternali, Gianluca Galvani, Reina Lopez, Pasquale Lancuba, Sylvia Pagni, Fabio Balducci, Francesco Marchetti e Green Clouds, Valentina Macioti…

Ha preso parte a numerosi eventi e festival, fra questi il Premio Mia Martini, il Festival di Montelago Celtic Night, Villa Celimontana, Maratona “Dalla Pelle al Cielo”.

All’attivo anche performance in studio per Riccardo Ascani, Gianluca Galvani, Maurizio Ponziani, Francesco Marchetti & Green Clouds.

 

 

 

 

Escribe tu comentario!