FOLGORATI DALLA RUMBA CUBANA, 40 anni fa.

40 anni esatti dopo l’apoteosi di tamburi cubani, chequeré, clave, guiro, quijada, ritmi, voci, danza e pantomima dei LOS PAPINES alla Sala Bossi del Conservatorio di Musica G.B. Martini di Bologna, il 10 dicembre 2022 MiCaribe celebra virtualmente il 4o° anniversario con un brevissimo film su quell’evento spettacolare che, con una serie di incontri in città e in periferia, rappresentò l’apertura di una finestra autentica sulla musica cubana, in particolare sul fenomeno espressivo della rumba cubana, sulle culture dell’area caraibica e sudamericane.

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » CD e DVD, libri/cDVD, live jazz

CD novità: A JAZZ AFFAIR di Fabio Giachino Trio & Emanuele Cisi

14. settembre 2022 – 22:50No Comment
CD novità: A JAZZ AFFAIR di Fabio Giachino Trio & Emanuele Cisi

Stupendo album di jazz mainstream quello di Fabio Giachino Trio & Emanuele Cisi con il titolo A Jazz Affair: si tratta di standard  registrati nel 2015  e che dopo sette anni, per fortuna, vedono la luce grazie al produttore Mario Caccia dell’etichetta ABEAT Records. Un regalo per tutti i jazzofili.

Questo A Jazz Affair, registrato nel 2015 a Milano, a nostro avviso rappresenta il momento più significativo del trio del pianista e compositore piemontese Fabio Giachino, che per l’occasione ospita un sassofonista di spessore internazionale come Emanuele Cisi,  eccellente strumentista sia al tenore che al soprano,  depositario  di tecnica, inventiva, energia e swing davvero incredibili. Se è impressionante negli assolo cominciando dal primo brano di apertura The End of a Love Affair poi It Could Happen To You (il sesto), è a dir poco travolgente  e vertiginoso in It’s All Right With me di Cole Porter, il quarto in scaletta. Sei brani di jazz mainstream in bilico tra bop e hard bop,  uno più bello ed emozionante dell’altro. E il bravissimo Fabio Giachino, pianista (tra i migliori italiani delle ultime generazioni), tocco cristallino oltre che frizzantissimo nel fraseggiare,  si diverte a correre sulla tastiera con adeguata energia creativa  illuminando con nuovi colori il sentiero tracciato dal super ospite citato; e lo fa coadiuvato da una solida e affiatatissima sezione ritmica (Davide Liberti, basso, e Ruben Bellavia, drums) sempre pronta ad ogni cambio di registro e ritmo.  Cinquanta minuti di jazz raffinatissimo, diciamo canonico, avvolgente,  rileggendo pagine di grandi compositori come Tadd Dameron, Cole Porter e Irving Berlin, tanto per citarne  alcuni di queste session formidabili. Stiamo parlando di quel jazz jazz che ti fa sobbalzare dalla sedia. Imperdibile!

Escribe tu comentario!