JAZZ PER IL PIANETA

Il “cambiamento climatico” non riguarda davvero il clima. Riguarda le persone, la migrazione, il cibo, l’acqua, l’accesso, la salute, l’istruzione e l’equità delle opportunità”, ha dichiarato Fio Omenetto, direttore della Fondazione Tällberg. Se non aggiustiamo il nostro clima ora, ci saranno troppe cose da sistemare in seguito”

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » attualità, Guatemala, Messico, Paraguay, TOP NEWS, Uruguay, Venezuela

America Latina: che succede…(6 agosto 2012)

4. agosto 2012 – 20:16No Comment
America Latina: che succede…(6 agosto 2012)

Paraguay: I poteri forti contro il vescovo dei poveri / Venezuela: nel Mercosur (mercato comune del Sur) assieme a Brasile, Argentina e Uruguay /Messico: narcotraffico raccontato da Oliver Stone nel film Le Belve /Guatemala: Ingroia va in CentroAmerica e così i topi in Sicilia potranno ballare meglio. Caribe: Ernesto, tempesta tropicale,  dalla Giamaica proseguirà verso lo Yucatan.

Paraguay: I poteri forti contro il vescovo dei poveri. Sono gli interessi delle multinazionali alla base della destituzione del presidente Fernando Lugo di cui abbiamo riferito su queste pagine in altra occasione. Di questo ulteriore e vergognoso golpe o impeachment giustificato dai poteri forti legati agli Usa per “ inettitudine, cattivo comportamento di Lugo” (tradotto: dare la terra ai contadini con una riforma agraria!!!) ne ha parlato in maniera approfondita Raul Cazal su Il Manifesto (31 luglio 2012), che si distingue tra la stampa italiana per dare risalto  come pochi altri fanno nell’informare  l’opinione pubblica su cosa accade nel mondo e in particolare in America Latina.

Nella stessa pagina, Geraldina Colotti  spiega l’ingresso ufficiale , atteso da sei anni, del Venezuela nel Mercosur (mercato comune del Sur) assieme a Brasile, Argentina e Uruguay.  Il Venezuela va a sostituire il Paraguay buttato fuori dopo il golpe istituzionale che ha insediato alla presidenza di Asuncion il vice di Lugo, ossia Federico Franco. Al vertice straordinario che si è svolto a Brasilia hanno partecipato anche i presidenti di Bolivia, Cile, Colombia, Ecuador, Perù ed era presente anche Hugo Chavez, nonostante  le sue condizioni fisiche (sembra in lieve ripresa) per la  lotta contro il tumore pelvico  e di cui è stato operato due volte.

Il narcotraffico sulla rotta Messico- California è raccontato da Oliver Stone nel thriller “Savage” ( in Italia  col titolo“Le Belve”) che arriverà in ottobre nelle sale italiane.  Questa pellicola  (tra gli interpreti Benicio Del Toro e John Travolta) si inserisce nel ciclo di documentari che indagano realtà sudamericane. Dopo Castro, Chavez  e i movimenti di sinistra latinamericani il regista statunitense sbatte sullo schermo la sporca guerra della droga lungo le frontiere del Messico e degli USA.  Una miratissima intervista a Oliver Stone è pubblicata sul Manifesto dell’1 agosto.

Guatemala: il procuratore Antonio Ingroia va a dirigere per un anno la Commissione contro l’impunità nel paese centroamericano. Il Magistrato,  in prima fila da sempre contro le mafie italiane, dovrebbe combattere la criminalità guatemalteca, le mafie, ma intanto deve sospendere il lavoro prezioso in Sicilia. Certamente qualcuno festeggia questa partenza così i ‘topi potranno ballare meglio’. Leggi sull’argomento questo articolo.

Caribe: la tempesta tropicale (che acquisendo forza si trasformerà in uragano)  Ernesto attraversa la regione caraibica e sembra dirigersi verso la Giamaica. Secondo notizie Ansa, si tratta di un percorso al momento tenuto in mare, ma che potrebbe arrivare a terra e diventare uragano, entro mercoledi, quando lambirà le coste della penisola dello Yucatan, in Messico.

Escribe tu comentario!